michael jackson eddie van halen

Thriller: l’inspettato tributo heavy metal a Michael Jackson

Thriller A Metal Tribute To Michael JacksonL’accoppiata Michael Jackson-heavy metal non è poi così assurda come potrebbe apparire in un primo momento, in fondo la superstar si è sempre circondata di fior di chitarristi come Eddie Van Halen, Steve Stevens, Slash e Carlos Santana, senza dimenticare le prodezze dal vivo della biondissima Jennifer Batten, inoltre diverse canzoni di Jackson avevano quell’appeal crossover tra pop, dance e rock che le rendeva spendibili un po’ ovunque.

Nel 2013, a quattro anni dalla morte, ecco arrivare “Thriller: A Metal Tribute To Michael Jackson” il tributo del mondo dell’heavy rock sotto una coltre horrorifica tratta del suo più grande successo.

Da fan di Michael Jackson e della musica metal sulla carta questa raccolta dotrebbe essere un ascolto imperdibile, purtroppo non è affatto così. Quando i brani originali suonano più pesanti di queste cover c’è davvero qualcosa che non va. le reinterpretazioni avranno sì chitarre distorte e batteria rumorosa ma mancano completamente di groove.

Vi ricordate della versione di Smooth Criminal degli Alien Ant Farm che nel 2001 monopolizzò MTV? Bene, quella è di gran lunga la cosa migliore che ascolterete qui (o quasi)

Come sempre in queste “compilation contenitore” ideate e prodotte da Bob Kulick troviamo la solita carrellata di grandi nomi (membri ed ex-membri di Motörhead, Dio, KISSIron Maiden, TestamentGuns N’ RosesWhitesnake, Mr. BigQueensrÿcheLiving Colour) per collaborazioni che dovrebbero essere “di lusso” ma che in realtà sono solo svogliati obblighi contrattuali per raccattare qualche soldo senza fare molta fatica.

Oltre alla citata Smooth Criminal le uniche cose decenti in questi tredici brani sono They Don’t Care About Us completamente reinventata dagli Icarus Witch e due inaspettati estratti del periodo Jackson 5: Shake Your Body (Down To The Ground) e Never Can Say Goodbye coverizzati non a caso da due cantanti black: Elias Soriano (Nonpoint) e Lonnie Jordan (War).

Il resto è da ritiro della patente di muscista: l’agghiacciante tripletta iniziale Thriller, Man In The Mirror e The Way You Make Me Feel fa sembrare la successiva Black Or White quasi decente, ma tranquilli, è solo un’impressione. Arrivano a confermarcelo le irritanti versioni di Billy Jean, Rock With You e Dirty Diana che aggiungono solo watt a caso.

Thriller A Metal Tribute To Michael Jackson foto chitarra
Uno spaesato Michael Jackson in versione rock

A questo punto il confronto con gli originali è impietoso sotto tutti i punti di vista, quindi per finire questo gioco al massacro chiudiamo con un’idegna Beat It cantata pessimamente da tale Priya Panda (Diemonds) mentre Ron “Bumblefoot” Thal (ex-Guns N’ Roses) sembra intento a macinare riff a caso, una roba talmente improponibile che rimpiangerete la versione di Yngwie Malmsteen. Ma forse è Bad cantata da quello che rimane della voce dell’ex Iron Maiden Paul Di’Anno il vero brano simbolo di tutta questa triste baracconata: quando ti accorgi che un omone grosso brutto e cattivo che canta «You know I’m bad, I’m bad» suona molto meno intimidatorio di Michael Jackson capisci che le cose sono irrimediabilmente andate per il verso sbagliato.

Tracce:
01. Thriller – Chuck Billy (Testament)
02. Man In The Mirror – Danny Worsnop (Asking Alexandria) & Billy Sheehan (Mr. Big)
03. The Way You Make Me Feel – Angelo Moore (Fishbone), Doug Aldrich (Whitesnake), & Rudy Sarzo (Queensrÿche)
04. Black Or White – Lajon Witherspoon (Sevendust), Bruce Kulick (ex-KISS), & Tony Franklin (The Firm)
05. Beat It – Priya Panda (Diemonds) & Ron “Bumblefoot” Thal (ex-Guns N’ Roses)
06. Billy Jean – Corey Glover (Living Colour) & Phil Campbell (Motörhead)
07. Shake Your Body (Down To The Ground) – Elias Soriano (Nonpoint)
08. Rock With You – Doug Pinnick (King s X) & Tony Franklin (The Firm)
09. Dirty Diana – Chris Jericho (Fozzy) & Bruce Kulick (ex-KISS)
10. Bad – Paul Dianno (ex-Iron Maiden) & Craig Goldy (ex-Dio)
11. They Don’t Care About Us – Icarus Witch
12. Never Can Say Goodbye – Lonnie Jordan (War)
13. Smooth Criminal – Alien Ant Farm