Home Illustri Sconosciuti Willi Sogno - La Vita Va / Un Pensiero, Un Gesto, Un...

Willi Sogno – La Vita Va / Un Pensiero, Un Gesto, Un Amore (1982 – 7″)

Pillole di saggezza, allusioni omosessuali e immancabile mise leopardata. Che volere di più?

-

Willy Sogno La vita vaDalle catacombe degli anni ’80 risorge ogni tanto qualche perla che, se avesse trovato il giusto canale di distribuzione allora, avrebbe fatto il botto (non necessariamente in senso positivo) e fors’anche il fischio.

Prendiamo questo 45 giri di Willi Sogno (al secolo Willy Vaira, studente alla facoltà di medicina di Torino, mai laureato, ex modello, oggi scrittore di diversi raccontini a sfondo omosessuale e autore dell’ennesima intervista-biografia di uno dei primi transessuali italiani, Giò Stajano). Come porsi di fronte a un prodotto del genere?

La questione non è facile: se da un lato abbiamo una grafica di copertina e un cantante leopardati (una mise che viene mantenuta in uno dei due video girati con pochissimi mezzi e sommo sprezzo del ridicolo), dall’altro l’ascolto de La vita va ci sbatte in faccia pillole di saggezza del tipo: «Se lei ti ha detto stop perché usi il make-up, e non sei più un playboy in voga nel jet-set, ma incasinato sei, e annaspi dentro ai guai, non farci caso…».

Forse, azzardiamo, se usi il make-up sarebbe ora di smettere di giocare al playboy, ma non vogliamo farci gli affari degli altri, e non è finita qui: chi non proverebbe un po’ di apprensione con la promessa nell’ultima strofa? «Se amore non ce l’hai, domani proverai quello che fa per te, almeno credi a me». Visto il contesto, non è affatto ovvio che «ciò che fa per noi» coincida con quanto pensa Willi Sogno. Grazie comunque del pensiero.

Qualcuno ci ha ripetuto fino all’ossesso che l’ottimismo è indispensabile, senza non si va da nessuna parte, e in questa canzone l’ottimismo gronda, straripa, è una cascata.

Diverso e musicalmente più gradevole il lato B, Un pensiero, un gesto, un amore; solo musicalmente, ahimè, perché se qui mancano le pillole di saggezza di La vita va, già al primo ascolto ci sentiamo ostaggi di un clone picchiatello di Franco Battiato, con la febbre a quaranta e un distacco dalla realtà tutto psichedelico: «Quante noie e problemi lì dentro, nel tuo mondo città di frontiera, ma il tuo cuore non è pattumiera». Chiaro, no?

Un piccolo merito va però riconosciuto: in uno dei due videoclip della canzone La vita va, mentre canta «anche agli amici gay» la cinepresa inquadra una sfera a specchi da discoteca. Cambio scena, paesaggi, altri passaggi. Nella scena finale ricompare la sfera a specchi con la popolazione sottostante con le due ragazze e i due ragazzi che, combinazione, ballano di fronte: le due ragazze quasi toccandosi i corpi, i due uomini distanti, ma comunque si guardano a vicenda, timida allusione ai locali gay. È pochissimo, d’accordo, ma nel 1982 dai videoclip italiani di più non si pretendeva.

EffeDiKappa

La vita va

Se le ali tu non hai
volare no, non puoi,
ascoltami semmai,
ascoltami se vuoi.
Se quando ridi è un bluff
e il cuore hai in black-out,
adesso senti me,
adesso senti.

Se lei ti ha detto stop
perché usi il make-up,
e non sei più un playboy
in voga nel jet-set,
ma incasinato sei,
e annaspi dentro ai guai,
non farci caso tu,
non farci caso,
va’, perché la vita va,
va’, per te poi cambierà.
Va’, perché la vita va,
va’, per te poi riderà.

La la la la la la la la la la la lalla la
La la la la la la la la la la la lalla la

Se dopo il tuo check-up
t’han detto “È tutto okay”,
sorridi al mondo, dai,
anche agli amici gay.
Non stare ferma, no,
stampata sopra Vogue,
Parigi, tornerò:
mi piaci tanto.

Se il mondo per te è un ring,
ma non sei Cassius Clay,
ma che t’importa, dai?
Ma che t’importa, poi?
Se stai a k.o.
perché t’han detto no
non farne un dramma tu,
non farne un dramma,
va’, perché la vita va,
va’, per te poi cambierà.
Va’, perché la vita va,
va’, per te poi riderà.

La la la la la la la la la la la lalla la
La la la la la la la la la la la lalla la

Se amore non ce l’hai
domani troverai
quello che fa per te,
davvero credi a me:
è l’occasione in più
su cui contavi tu,
stavolta ce l’avrai
davvero, allora
va’, perché la vita va,
va’, per te poi cambierà.
Va’, perché la vita va,
va’, per te poi riderà.

La la la la la la la la la la lalla la
La la la la la la la la la la lalla la

Va’, perché la vita va,
va’, per te poi cambierà.
Va’, perché la vita va,
va’, per te poi riderà.

La la la la la la la la la la lalla la
La la la la la la la la la la lalla la

Va’, perché la vita va,
va’, per te poi cambierà.
Va’, perché la vita va,
va’, per te poi cambierà.

Un pensiero, un gesto, un amore

Camminare seguendo le stelle
per scaldarsi col fiato la pelle,
liberare aquiloni nel cielo
per vedersi volare lassù.

Dare i calci a uno stralcio di giorno
che è rimasto attaccato ad un muro,
e che arrivi più presto la sera
col profumo il respiro di lei.

E cercarsi un sorriso pulito
dentro gli occhi di chi l’ha incontrato,
e un amico, un amico fidato
che non rompa i tuoi sogni, se mai.

Porta il sole ogni giorno che nasce
e la pioggia soltanto se è giusto,
e i bambini in un giorno di festa
tutti insieme laggiù al luna park.

È un periodo nero d’accordo,
quante noie e problemi lì dentro,
nel tuo mondo città di frontiera,
ma il tuo cuore non è pattumiera.

È il domani una striscia d’argento
che indovini laggiù all’orizzonte,
e nell’aria c’è odor di fortuna:
un traguardo, un’idea, un amore.
― un amore un amore ―

E domani soltanto un istante,
un respiro che regali al vento,
mille cose che tu dovrai fare:
un pensiero, un gesto, un amore.
― un amore un amore un amore ―

È un periodo nero d’accordo,
quante noie e problemi lì dentro,
nel tuo mondo città di frontiera,
ma il tuo cuore non è pattumiera.

È il domani una striscia d’argento
che indovini laggiù all’orizzonte,
e nell’aria c’è odor di fortuna:
un traguardo, un’idea, un amore.
― un amore un amore ―

E domani soltanto un istante,
un respiro che regali al vento,
mille cose che tu dovrai fare:
un pensiero, un gesto, un amore.
― un amore un amore un amore ―

I più letti di oggi

2 COMMENTI

  1. Sembra Dario Baldanbembo versione leopardata…troppo forte il video con tanto di piccoli fans scatenati …. !!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

SEGUICI SU INSTAGRAM @ORROREA33GIRI