Home Big della Musica Take That - Smells Like Teen Spirit (1995 - live)

Take That – Smells Like Teen Spirit (1995 – live)

L'imbarazzante cover dei Nirvana datata 1995

-

Take That smells like teen spiritNel 1995 i Take That erano “una cosa seria” per il pop di allora, non tanto per le loro stupide canzonette usa e getta, né per i loro patetici balletti arrapa-teenagers, ma perché scatenavano scene di vera isteria collettiva tra le giovanissime di tutto il mondo, tanto da riuscire a vendere pressoché qualsiasi oggetto che riportasse il loro marchio: magliette, cappellini, poster, ma anche adesivi, figurine, bambole, gioielli e spazzolini.

Da lì a poco però sarebbe arrivata la doccia fredda dell’abbandono di Robbie Williams, che all’epoca era una figura di secondo piano rispetto al factotum e platinatissimo Gary Barlow, il che aprì le porte per lo scioglimento (temporaneo) della band tra la disperazione delle tredicenni di tutta Europa.

Forse ancora sconvolti per l’abbandono del ribelle Robbie, i nostri si gettarono sulle droghe pesanti; non c’è altra spiegazione a cotanto sprezzo del pericolo nel voler coverizzare live “Smells Like Teen Spirit”, sì avete capito bene, proprio il successo planetario dei Nirvana di qualche anno prima.

In occasione dl loro tour del 1995 i quattro cavalieri dell’apocalisse decisero di dare un tocco rock al loro show, ma non si limitarono a cantare e ballare su una base preregistrata, bensì pensarono di rendere omaggio al cadavere di Kurt Cobain ancora caldo, suonando essi stessi la canzone. A parte lo shock iniziale di vedere i Take That alle prese con degli strumenti musicali il vero problema è che questi quattro poveretti non hanno idea di quello che stanno facendo.

Il risultato è uno scempio che ha davvero pochi eguali, talmente patetico sin nelle intenzioni che non possiamo non vergognarci per la loro pessima figura, anche perché qualsiasi infima band del liceo saprebbe fare una cover migliore della loro.

Howard che picchia a caso sulla batteria, Mark che gioca a fare il rocker suonando concentratissimo la “complicata” linea di basso nelle posizioni più stupide e inutili e Jason con la sua chitarrina nuova appena scartata che completa il quadro facendo la figura del puro coglionazzo: non solo sembra che abbia imparato a suonare guardando Beavis & Butt-Head, ma si esibisce in una serie invidiabile di cappelle dimostrando di non conoscere neppure la canzone e dimenticandosi di collegare un distorsore alla chitarra. L’uomo, invece di vergognarsi profondamente di questa pagliacciata mettendosi in disparte in un angolo buio, si bulla come un vero “guitar hero” con tanto di contorsioni facciali durante l’assolo.

Ciliegina sulla torta abbiamo quell’altro poveretto di Gary che ha scambiato il brano per “Club Tropicana” da cantare in qualche gay pride: non solo si esibisce in un patetico strappo della maglietta da dare in pasto alle fan arrapate (cosa che non facevano neppure i Poison ai tempi d’oro), ma che si dimena come un pupo siciliano tarantolato nei suoi spandex di lattice. Inoltre tra uno sculettamento e l’altro prova anche a cantare qualcosa di inintelligibile con quella sua vocina patetica. Impagabile.

Degno souvenir per questi ennesimi “turisti del rock” che in altri termini potremmo definire abominio.

I più letti

10 COMMENTI

  1. MyGod cosa mi ero perso in tutti questi anni!!! Beh direi che la figura migliore la fà il chitarrista (faccia da culo a parte);il bassista e il batterista sono qualcosa di indecoroso. Ma Gary Barlow? Sbaglia metà delle parole,nel refrain ho sentito addirittura un "When the night's ot" e un "marocchino"E la maglietta strofinata sotto le ascelle e lanciata alle fans? ahahahaha…

  2. Sono scandalizzato, non ho altre parole per descrivere il mio animo dopo la visione di questa roba dei TT di cui ignoravo l'esistenza: brocchi assurdi che fanno violenza a una bella canzoneda vecchio cinico, di solito, non mi stupisco di nulla e mi ritengo una persona tollerante, amando in larga misura il trash, ma qui è veramente profanare l'arte del povero Cobain.

  3. atroce.. sembra di vedere un branco di iene che divorano la carcassa di un leone. degna di nota la faccia del "chitarrista" che fa una faccia come se si stesse apprestando a fare la storia del rock. anche l'assolo è fantastico. che emozione.. si sente la ribellione uscire dalle casse!

  4. secondo me non si sono mai divertiti così tanto, a me mette di buonumore sto video. Ok che massacrano un pezzone, ma chissene, è la prova che il rock'n'roll vince sempre su tutto!

  5. Esite di peggio ahimè! I Take That non si sono limitati a coverizzare (EH?!) i solo Cobain ma purtroppo anche i Beatles!

  6. Oddio che mi sono perso! Se presa per il verso giusto è una meraviglia, Cobain da lassù si sarà divertito come un pazzo. Potevano reinventarsi come una punk band allucinante, con un piglio cazzone da antologia, con un pochino più di esercizio. Manco i Sex Pistols all'apice!

  7. Mi vergogno per loro, ma anche per le povere idiote che hanno pagato per vederli…poveri genitori che hanno dovuto lavorare per permettere alle loro figlie in tempesta ormonale di andare a vedere questo spettacolo

  8. I Nirvana affondavano a piene mani nel punk, e questa esibizione è essenzialmente punk. 4 femminielli che riproducono Smells like teen spirit in maniera senz’altro trash. A Kurt Cobain sarebbe piaciuto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti