Home Sesso e Musica Kay Martin And Her Bodyguards - I Know What He Wants for...

Kay Martin And Her Bodyguards – I Know What He Wants for Christmas (But I Don’t Know How to Wrap It) (1962, LP)

Un pruriginoso disco di Natale tra jazz, battute a doppio senso e spogliarelli

-

Kay Martin And Her Bodyguards I Know What He Wants for ChristmasAvevamo già parlato su queste pagine tempo fa della nostra amatissima stripper Kay Martin, graziosa fanciulla che si esibiva in spettacoli musicali piccanti nella Las Vegas degli anni ’50 e ’60 e che incise anche una serie di album semi-carbonari tra cui un particolarissimo disco natalizio (perché ognuno può permettersene uno, no?).

I Know What He Wants for Christmas (But I Don’t Know How to Wrap It), sin dal titolo ci fa capire che si tratta di una raccolta di canzoni natalizie dal doppio senso, pubblicata ad opera dalla storica etichetta Fax Record Company, specializzata in prodotti discografici a sfondo sessuale piuttosto espliciti, così come le copertine che li racchiudevano, tanto che vennero distribuiti in maniera pressoché clandestina.

Il loro catalogo andava dalla musica easy listening a tematica erotica sino alla pornografia sonora con presunte registrazioni di rapporti sessuali o situazioni esplicite, come per il famigerato Erotica: The Rhythms of Love del 1962, l’album di exotica più esilarante di tutti i tempi.

Il disco natalizio di Kay Martin è musicalmente molto minimale e la sua voce di velluto è accompagnata solamente da una semplice percussione con charleston e spazzola e un organo elettrico che fa subito un’atmosfera molto amatoriale dal sottile retrogusto jazz.

Il lato A passa da brevi brani con titoli eloquenti come Hang Your Balls on the Christmas Tree con cui usava intrattenere il pubblico che occupava il nightclub in vista delle festività natalizie a canzoni al limite dello spoken word sensuale e provocante (The Night Before Christmas Binge, The Girls Were All Happy) o gemiti orgasmici come nella brevissima e scatenata Santa, Let’s Have a Ball.

Babbo Natale pare sia  piuttosto fortunato e decisamente apprezzato da Kay Martin, tanto che lo troviamo protagonista anche di uno dei migliori brani del disco nonché tra i più esilaranti: Santa’s Doing the Horizontal Twist parla di un “ballo” fatto con Santa sulla neve dopo qualche drink di troppo («it was a crazy twister that sneaky son of a gun»).

Il lato B intitolato A Funtastic Panorama of On-Stage Humor è interamente composto dalla registrazione dal vivo di uno spettacolo di Kay Martin tra siparietti musicali e battute totalmente improvvisate. Purtroppo la qualità delle battute e gli intermezzi musicali non rendono giustizia alla prima facciata del disco, ma quantomeno rimangono un’ottima testimonianza degli spettacoli notturni per adulti di un tempo che appaiono molto più puritani di quanto non fossero considerati dalla morale dell’epoca.

Tracklist:
A1. Hang Your Balls On The Christmas Tree
A2.I Want A Casting Couch For Christmas
A3. Come On Santa, Let’s Have A Ball
A4. The Night Before Christmas Binge
A5. Santa’s Doing The Horizontal Twist
A6. Santa’s Going To Be Late Tonight
A7. The Girls Were All Happy
A8. I Know What You Want For Xmas
B1. A Funtastic Panorama of On-Stage Humor
I. Girls Should Be Obscene Not Heard
II. Up Your Chimney
III. Newlyweds In Bed
IV. Uncle Fred & Aunty Mabel
V. I Knew He Was Coming
VI. The Hard Chest Rub
VII. He Loves To Bang Those Bells
VIII. Minnie The College Widow
IX. She Laid The Cornerstone
X. The Sex Life Of The Camel
XI. You’re Dead If You Don’t Dig It
XII. It’s Sex, Sex, Sex
XII. They’re Not Playing Chess Anymore
XIV. I Used To Give It Away, But Now I Have To Buy It

I più letti di oggi

3 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

SEGUICI SU INSTAGRAM @ORROREA33GIRI