Eine Kleine Disco Band Saturday Nacht FeverNel mondo della discomusic, fatto di dischi tutti uguali prodotti in particolare tra il 1977 e la prima metà del 1979, all’apice commerciale del successo del genere, c’erano delle piccole perle che si distaccavano dalla massa.

Certo, in molti casi si parla di dischi novelty, più degni di nota per l’approccio comico e insolito al genere che per la musica in sé, basti pensare alla parodia involontaria del genere con il tormentone Disco Duck o le rievocazioni di grandi classici della musica popolare fatti anche in Italia da artisti come Bobby Solo o ancora quella di vecchi canti della tradizione ebraica ripresi nell’album Israeli Disco Fever.

Tra questi esperimenti più o meno bizzarri mai ci saremmo immaginati un disco che riproponesse i brani più famosi della musica classica in chiave disco con arrangiamenti notevoli e curatissimi. Stiamo parlando dell’album Disco Saturday Nacht (“Classical” Sounds of 1830) pubblicato sotto lo pseudonimo di Eine Kleine Disco Band, misconosciuto progetto discografico uscito sotto l’egida della Turnabout, etichetta statunitense specializzata in musica classica (il che spiegherebbe la pregevole cura per la produzione affidata a una bizzara coppia: il fisarmonicista Angelo Di Pippo e Bugs Bower, autore e interprete di musica per bambini ).

L’obiettivo riportato sulle note del disco è proprio quello di far capire come la grandezza di autori come Beethoven, Haydn e Mozart sia senza tempo, e come la loro genialità compositiva sia ravvisabile anche modernizzando la loro musica con il suono più moderno e popolare della musica di allora, realizzando così dei ballabili medley delle loro composizioni più note.

Abbiamo così occasione di ascoltare la celebre Serenata in Sol maggiore K 525 conosciuta anche come Eine Kleine Nachtmusik) di Mozart realizzata con una base di percussioni e bassi martellanti, fiati e archi tipicamente disco. Il risultato è indubbiamente tanto comico quanto accattivante. Oppure le Danze di Haydn eseguite con dei synth o la Marcia turca di Beethoven colma di tastiere e archi che enfatizzano gli aspetti orientalistici della composizione originaria. I brani di Weber e Strauss riadattati donano nel complesso quel tocco “valzer” che crea la perfetta atmosfera di una ucronistica discoteca degli anni ’70 del XIX secolo con partecipanti vestiti con abiti d’epoca, come meglio non poteva rappresentare la fantastica copertina originale.

Il disco ebbe un discreto successo principalmente nei paesi anglofoni tanto che venne ristampato più volte sotto titoli leggermente differenti e con una scaletta rimaneggiata. Però, per quanto geniale sia la musica e accattivante il progetto, il tutto in breve tempo risulta inevitabilmente ripetitivo come un po’ tutta la discomusic in generale per via del ritmo ossessivo e implacabile, ma rimane comunque una curiosa reliquia dell’epoca, nonché una perfetta prova del loro obiettivo di farci godere appieno una musica che è realmente senza tempo.

Tracklist di Saturday Nacht Fever (“Classical” Sounds Of 1830):
Mozart
A1. Eine Kleine Nachtmusik Serenade, Movement I (Excerpt)
A2. Movement III-Minuet
A3. Seranade No.4-Minuet
Haydn
A4. 3 German Dances
A5. “Surprise” Symphony, Movement III
Beethoven
A6. Viennese Dances Nos., 1,3,4
A7. Turkish March
Schubert
A8. German Dance No. 1
Weber
B1. Invitation To The Dance (Excerpt)
Mendelssohn
B2. Scherzo From “Midsummer Night’s Dream”
Lanner
B3. Parting Waltz (Excerpt)
B4. Summer Night’s Dream Galop
Johann Strauss, Sr.
B5. Vienna Carnival Waltz (Excerpt)
Josef Strauss
B6. Without Sorrows, Fast Polka
B7. My Life Is Love & Joy Waltz (Excerpt)
Johann Strauss, Jr.
B8. Mazurka-Polka “Lagerlust”
B9. In Praise Of Women (Excerpt)
B10. “Banditen-Polka”

Tracklist di Disco Saturday Nacht (Feverish Sounds Of 1830):
A1. Disco Concerto
A2. Space Station Zero
A3. (Love In) A Turkish Bath
A4. Fancy Feet
A5. Pleasure Seeker
B1. Fantasie Island
B2. Super Hot Line
B3. Paradise Found
B4. Haydn’s High

Tracklist di Disco Saturday Nacht:
A1. Space Station Zero: Eine Kleine Nachtmusik (1st Movement)
A2. Haydn’s High: 3 German Dances
A3. (Love In) A Turkish Bath: A) Turkish March B) German Dance No. 1
A4. Fancy Feet: A) Invitation To The Dance B) Scherzo From ‘A Midsummer Night’s Dream’
A5. Pleasure Seeker: Viennese Dances 1,3, And 4
B1. Fantasie Island: A) “Surprise” Symphony (3rd Movement) B) Banditen-Polka
B2. Super Hot Line: A) Parting Waltz B) My Life Is Love And Joy C) Without Sorrows D) Summer Night’s Dream Gallop
B3. Paradise Found: A) Eine Kleine Nachtmusik (Minuet) B) Serenade No. 4 (Minuet)
B4. Disco Concerto: A) In Praise Of Women B) Vienna Carnival Waltz C) Mazurka-Polka: ‘Lagerlust’

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.