Home Musica Strana Caninus - Now The Animals Have A Voice (2004)

Caninus – Now The Animals Have A Voice (2004)

-

Caninus - Now The Animals Have A Voice (2004)Purtroppo l’heavy metal e la musica dance sembrano essere l’humus ideale per la nascita dei più strampalati progetti discografici. Ecco quindi che senza eccezione andiamo oggi a presentarvi “the world’s first ever animal-fronted band”.

Sì avete capito bene i Caninus (pronunciato “k 9 us”) sono una band attiva sin dai primi anni ’90 capeggiata da Budgie & Basil due teneri pitbull che sfogano i loro gruginiti su una base crust-grind a metà strada tra una qualsiasi infima grind metal band e gli Agoraphobic Nosebleed (il brano più lungo non raggiunge i 2 minuti tanto che il disco alloggia comodamente in un 7”).

Caninus - Now The Animals Have A VoiceScavando tra le note biografiche si scopre che i tre componenti “umani” della band (sic!), sono questo degli invasati vegani-straigh edge praticanti che hanno salvato i loro front-dogs da una morte per eutanasia in un canile. Tutte belle cose per carità, ma quando si parla di musica il discorso assume tutt’altra prospettiva; nonostante il pubblicco apprezzamento da parte di Andrew WK il progetto è indifendibile “in nuce”, soprattutto quando le ringhiate dei cani vengono campionate togliendo definitivamente quell’aurea di spontaneità naif che il progetto poteva sprigionare.

Quello che ci inquieta non sono i rumori molesti dei Caninus, ma quello che verrà dopo.

Tracklist:
01. Intro
02. Basil #1
03. Brindle Brickheads (Unprecedented Ferocity)
04. Bite The Hand That Breeds You
05. Studio Guy Gets Pissed
06. Fear Of Dog (Religious Myths)
07. Budgie #1
08. New Yorkie Crew (Loyal Like A Stone)
09. No Dogs, No Masters
10. Human Rawhide
11. Misunderstood Machines (Fuck The Media)
12. Locking Jaws
13. Canine Core (Demo)
14. Fuck the A.K.C.

Caninus - Now the Animals Have a Voice

I più letti

Padre Maurizio – Divertiti di più ma fallo con Gesù (1999, CD)

Di religiosi canterini è piena la discografia italiana, dalle più recenti Suor Cristina e Suor Anna fino alle partecipazioni al Festival di Sanremo con Frate...

Cab Calloway – Minnie the Moocher (Disco Version) (1978, 12″)

Tra tutte le celebrità che tentarono di rinnovarsi e di trovare un nuovo pubblico durante la discomania alla fine degli anni '70 sicuramente Cab...

Donato Mitola: l’ineffabile cantante di Mai Dire TV

Aggiornamento maggio 2018: Abbiamo avuto conferma da ex colllaboratori di Donato Mitola che purtroppo l'istrionico performer è scomparso qualche anno fa. Siamo ancora alla...

Nino D’Angelo – Gesù Crì (Let It Be) (1989 – inedito)

Lo sapete, siamo esperti di cover straniere rese improbabili da musicisti italiani. Abbiamo parlato di Marco Masini che ha trasformato Nothing Else Matters dei Metallica...

Le 20 peggiori canzoni di Sanremo

Il Festival di Sanremo è il regno delle polemiche, dei gossip e dei VIP, ma non dimentichiamoci che alla fine tutto gira intorno alle...

6 COMMENTI

  1. Fosse per me produrrei anche dischi di:- Polli di batteria- Maiali sgozzati- Mucche sotto elettroschock- Vitelli a natale- Tacchini da thanks givin day- Conigli bastonati- Pesci in agonia (lunghissima)- alberi dell'amazzonia- Oche da patè di fegato- Cuccioli di foca da pelliccia- Talpe squartate per piacere- Islamici in GuantanamoBravi i "K 9us". Almeno nelle intenzioni.

  2. Mi sembra strano che nessuno abbia ancora nominato gli Hatebeak, loro alla voce hanno un pappagallo, e hanno uscite con titoli geniali tipo "the thing that should not beak", "Beak of putrefaction", "avian supremacy"

  3. (stavo spulciando il sito e ho trovato questo, quindi scusate il ritardo) se vi può interessare, i caninus fecero uno split con gli hatebeak, una band grind con un pappagallo alla voce. aspettando magari un duetto con gli insect grinder che hanno un grillo dietro al microfono

  4. Se tu avessi un pochino più di cultura in materia, sapresti che questo è un side project di tre membri dei Most Precious Blood (ex Indecision), gruppo hardcore di New York… Con tanto di split con i Cattle Decapitation… Ah, si scrive “straight edge” e vacci piano a dare dell’invasato a chi è vegan… Per il resto, sei bravo a scrivere recensioni di dischi che nel 90% dei casi dovrebbero finire nella spazzatura…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Cab Calloway – Minnie the Moocher (Disco Version) (1978, 12″)

Tra tutte le celebrità che tentarono di rinnovarsi e di trovare un nuovo pubblico durante la discomania alla fine degli anni '70 sicuramente Cab...

Mesopotamia – Vaffanculo (1994, 12”)

Sotto il curioso quanto insensato nome di Mesopotamia si cela uno dei tanti progetti di musica dance italiani spuntati come funghi e durati lo...

Sanremo 1993: l’ultimo vero minestrone festivaliero

E' luogo comune definire il Festival di Sanremo come un minestrone, dove tutto cozza e s'accozza, ma a ben vedere questa essenza si è...

10 imbucati illustri al Festival di Sanremo

L'imbucato è quel favoloso animale sociale che con estrema indifferenza e noncuranza troneggia dove meno te lo aspetti: dalle assemblee di condominio ai consigli...

Plus-Tech Squeeze Box – Cartooom! (2004, CD)

Se in Occidente abbiamo i fanatici di anime, manga e "giapponesate" varie che cercano di rifarsi quanto più possibile ai loro stilemi (chiedere ad...