Home Illustri Sconosciuti Blue And The Face - Discografia

Blue And The Face – Discografia

-

Blue And The Face - Greatest Hits Vol I
Non sapete come ridare brio alla vita matrimoniale? L’idea di farvi l’amante vi alletta ma non volete alzarvi dal divano?
Provate a fare come Stuart e Tanya, una coppia di ex-modelli scoppiati canadesi di mezza età che passa i weekend a registrare la miglior musica anni ’80 degli anni ’10 con lo pseudonimo di Blue and The Face.
Blue è il marito, allampanato e brizzolato genio musicale, compositore e chitarrista con un migliaio di brani in saccoccia e lo charme di un David Hasselhoff sottovuoto. The Face è la moglie, ballerina giunonica con una voce sensuale da Madonna sotto la doccia.

La loro musica è la miglior nu new wave/italo disco prodotta attualmente: testi piccantini, batterie preprogrammate, giri di basso da quattro note, riffoni di synth che ti si stampano in testa, poche miratissime note di chitarra e melodie melliflue e perfette con le due voci che si mischiano in intrecci intrisi di una sensualità che non vogliamo indagare.
Blue And The Face - Greatest Hits Vol III due scrivono canzoni e fanno foto glamour già dai lontani anni ’80 ma la loro prima uscita discografica ufficiale è del 2013 su iTunes ed è già un “Greatest Hits”, ottima mossa di marketing per intercettare il pubblico dei regali di natale dell’ultimo minuto: si parte col puro Madonnismo di “You Can Have My Body”, “Behave” è puro twee pop chitarristico tra i Cure e il demo di una tastiera Casio, “Beckoning” è un piccolo capolavoro di rarefazione e mishearing sulla pancetta, “Hold My Tongue” è pura, ingiustificata allegria, mentre “Surprise” potrebbe essere una b-side degli Sparks periodo Moroder.
A seguito del successo del primo volume nel 2014 esce il secondo volume “Greatest Hits Vol II”, e anche quest’anno il regalo di mamma non è stato un problema: “But You’re Not In Love With Me” ha un basso degno dei Japan, “Definitions” è una electro-filastrocca per imparare a distinguere le diverse marche di lacche, “Did I Ever Slept With You” mischia Frank Zappa e Morrissey senza pensare alle conseguenze, poi c’è “Free Bird”, un pezzo dei Joy Division suonato dalla band dell’oratorio, subito dopo “I Need a Man I Need a Woman” sembra un duetto stonato su base CantaTu, mentre “Light Device” è una genialata in odor di Devo; a chiudere la raccolta “The Urging II”, segnata da una chitarra noise probabilmente lasciata in rec per sbaglio.
Purtroppo fare musica insieme non basta a salvare un matrimonio. Per dare pepe le coppie di oggi fanno i filmini casalinghi.
Prendi tua moglie, trattala male, lasciala in mutande nel bagno che non ha ancora finito di pulire e riprendila col cellulare mentre balla e canta una canzone che allude alla sua insaziabilità:

 

Poi magari tuo marito sforna il suo capolavoro, una roba che i primi Talk Talk avrebbero dato un dito per scrivere, ululaci sopra alla meglio e obbligalo a girarne il videoclip durante la gita all’orto botanico

 

E perché non ottimizzare il tempo in cui lui fa ginnastica (e complimenti per la prestanza) inscenando un playback per un altro algido, clamoroso pezzo che non sfigurerebbe in “Black Celebration”? Soprattutto quando dal balcone di casa si gode di una vista così drammatica

 

I due ovviamente fanno faville anche in camera da letto, costumi color carne, carne color mozzarella e manierismi Soft Cell si sprecano davanti alla webcam

 

Di video di cui parlare ce n’è un sacco, lasciateci citare solo quest’ultimo, altra canzone peperina (con una sorta di flauto dolce sintetico lasciato a sbarellare per la strofa) e un video che sembra una scena tagliata di un ipotetica versione low-budget di Eyes Wide Shut diretta da Lars Von Trier

 

Viviamo tempi strani in cui Mario Adinolfi trova una moglie da sottomettere, dove il papa invita al controllo demografico e non possiamo neanche più fidarci di Cliff Robinson, abbiamo un disperato bisogni di nuovi modelli familiari e l’amore puro che sprizza dai video di Blue and the Face indica una nuova, ottantianamente spensierata e sintetica via.

Greatest Hits Vol I (2013 – album digitale)

Tracklist:

01. Be My Only Lover
02. Beckoning
03. Behave
04. The Girl Is Coming
05. Hard to Please
06. Hold My Tongue
07. Keep Thinking of You
08. Long Slow Ride
09. Say It
10. Surprise
11. The Urging
12. You Can Have My Body

Greatest Hits Vol II (2014 – album digitale)

Tracklist:
01. Behave II
02. But You’re Not in Love With Me
03. Definitions
04. Did I Ever Sleep With You
05. The Eyes of Valentino
06. Freebird
07. I Need a Man I Need a Woman
08. Light Device
09. Miss Pretension
10. Sexually Amused
11. Surprise II
12. The Urging II

I più letti di oggi

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

SEGUICI SU INSTAGRAM @ORROREA33GIRI