Home Illustri Sconosciuti Tam Harrow - Million Years Ago (2015 - singolo digitale)

Tam Harrow – Million Years Ago (2015 – singolo digitale)

-

tam harrow million years ago adele coverQuanto è insopportabile questa Adele? Una popstar miliardaria sempre triste, un impero discografico costruito sul mal d’amore altrui, una generazione di adultolescenti in balìa delle sue parole che ritarda l’ingresso nell’età adulta, milioni di bambine che iniziano a studiare canto tralasciando le materie scientifiche e lei che non trova neanche dieci minuti di tempo per pensare a dei titoli fatti di parole per il suo nuovo disco. Prestigiosi studi macroeconomici inventati dal sottoscritto dimostrano che ad ogni nuova uscita discografica della cantante inglese il PIL mondiale cala di due punti.

Ad asciugare questa valle di lacrime ci ha pensato Tam Harrow: il progetto italo disco più incredibile e autoironico degli ultimi anni a.k.a. Tom Hooker e Miki Chieregato, la vera voce e uno dei due produttori dei grandi successi di Den Harrow.

Ed ecco quindi che quei due mattacchioni se ne escono con una piccola genialata incidendo una cover italo disco di “Million Years Ago” di Adele, una canzone lenta e ammorbante che in confronto la devastante “Hello” è l’‘Inno alla Gioia”.

La melodia un po’ telefonata del pezzo (già accusata di essere decisamente simile a un pezzo pop curdo ma che in realtà è semplicemente una nenìa vecchia come il mondo) nelle corde vocali di Tom Hooker diventa una disperatissima prece da pagliaccio triste, intrisa di quel finto dramma anni ’80 che tanto adoriamo.

L’arrangiamento riprende tutti i classici del genere italo con arpeggiatori marziali, archi sintetici, giri di pianoforte e batteria elettronica incalzante, per capire quanto non si scherzi per nulla alzate il volume: la produzione è perfetta e sembra di stare in qualche momento triste di Vacanze di Natale.

Come ciliegina sulla torta di tutta l’operazione abbiamo il videoclip cimiteriale in stile “Back To Black” girato con un telefonino dove il platinatissimo ed elegantissimo (notare la collana da rapper abbinata al cappotto da messa di Natale) Tam Harrow esprime tutto il suo cordoglio con l’espressività corporea di un Mariottide in chiave new romantic.

Se proprio siete in vena di musica triste o di mandare i vostri figli a studiare canto passate prima da Tam Harrow, il più fresco progetto di musica vecchia in circolazione.

I più letti

Le 20 peggiori canzoni di Sanremo

Il Festival di Sanremo è il regno delle polemiche, dei gossip e dei VIP, ma non dimentichiamoci che alla fine tutto gira intorno alle...

La sigla italiana di Lamù: un mistero irrisolto (forse)

Il caso della sigla italiana dell'anime Urusei Yatsura, meglio noto ai fan nostrani come Lamù, è uno dei grandi misteri della storia della musica...

Roberto Angelini – Gattomatto (2003 – singolo)

È difficile parlar male di un bravo artista, ma questa “Gattomatto” riesce a ogni ascolto a mettermi addosso una tristezza impressionante, a cominciare da un...

Mesopotamia – Vaffanculo (1994, 12”)

Sotto il curioso quanto insensato nome di Mesopotamia si cela uno dei tanti progetti di musica dance italiani spuntati come funghi e durati lo...

Le 10 migliori canzoni dei film di Bud Spencer e Terence Hill

Abbiamo perso quello forzuto, grosso e bonaccione nel 2016 mentre quello biondo, belloccio e scaltro ci ha regalato l'ennesima pellicola fatta di cavalcate in...

5 COMMENTI

    • ”Quanto è insopportabile questa Adele? Una popstar miliardaria sempre triste, un impero discografico costruito sul mal d’amore altrui, una generazione di adultolescenti in balìa delle sue parole che ritarda l’ingresso nell’età adulta, milioni di bambine che iniziano a studiare canto tralasciando le materie scientifiche e lei che non trova neanche dieci minuti di tempo per pensare a dei titoli fatti di parole per il suo nuovo disco”

      Parole santissime. Questa Adele è considerata all’unanimità un ”talento” quando invece scrive e canta le stesse mediocri canzoni delle sue colleghe, venendo considerata più seriamente perchè non ne ha adottato (almeno per ora) il look mignottesco o i video da porno di serie Z. E’ sempre monnezza, venduta con un’etichetta diversa.
      ”Incredible Idiot” invece si che è un capolavoro assoluto!

  1. L’italo-disco salverà la musica.
    Il video è da paura, si vede che Chieregato e Hooker si divertono come matti, e io con loro

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Mesopotamia – Vaffanculo (1994, 12”)

Sotto il curioso quanto insensato nome di Mesopotamia si cela uno dei tanti progetti di musica dance italiani spuntati come funghi e durati lo...

Sanremo 1993: l’ultimo vero inimitabile minestrone festivaliero

E' luogo comune definire il Festival di Sanremo come un minestrone, dove tutto cozza e s'accozza, ma a ben vedere questa essenza si è...

10 imbucati illustri al Festival di Sanremo

L'imbucato é quel favoloso animale sociale che con estrema indifferenza e noncuranza troneggia dove meno te lo aspetti: dalle assemblee di condominio ai consigli...

Plus-Tech Squeeze Box – Cartooom! (2004, CD)

Se in Occidente abbiamo i fanatici di anime, manga e "giapponesate" varie che cercano di rifarsi quanto più possibile ai loro stilemi (chiedere ad...

La crisi tra Stati Uniti e Iran in 10 canzoni

L'inizio del 2020 è stato segnato dall'ennesima crisi politico-diplomatica-economica tra Stati Uniti e Iran, tra nuove preoccupazioni e vecchie tensioni mai sopite. Come sempre,...