Home Illustri Sconosciuti Sy Mann - Switched On Santa! (1969 - LP)

Sy Mann – Switched On Santa! (1969 – LP)

-

Sy Mann - Switched On Santa! (1969 - LP)Il nome di Sy Mann non vi dirà nulla a meno che non siate dei musicofili compulsivi, in quel caso potreste ricordarvelo come arrangiatore e produttore della scena pop newyorkese dagli anni ’50 agli anni ’70, nonché come mente oscura dietro al mondo dello space age pop.

Nonostante tutto questo la sua discografia si può contare sulle dita di una mano e sicuramente il suo pezzo forte è questo “Switched On Santa!”, album di carole natalizie completamente suonato con un Moog dotato di tastiera monofonica (ad eccezione di alcune parti di piano elettrico e clavinet).

Ciò significa che per ottenere ogni singolo accordo Mann ha dovuto reincidere la stessa traccia suonando una sola nota per volta. Come da note di copertina questo significa che per ottenere 30 secondi di musica è stata impiegata almeno un’ora di tempo per creare le diverse tracce.

Una bizzarra follia solo per un comprovato nerd della tastiera, aiutato in questo caso dalla supervisione di sua maestà Jean-Jacques Perrey (che curiosamente appare in copertina vestito da Babbo Natale), vero e proprio pioniere della musica elettronica e uno dei primissimi musicisti ad utilizzare il Moog.

Il disco in realtà non suona “spaziale” come ci si potrebbe aspettare, ma anzi ha un tono piuttosto tradizionale, come fosse un semplice esercizio di stile che cerca di replicare il suono di un vecchio organo Wurlitzer utilizzando un sintetizzatore. Forse perché Mann ha comunque un background classico, mentre il vero synth-man, cui probabilmente sono da attribuire gli spunti più “sci-fi”, stava al di là della cabina di comando.

Un disco divertente dove il Natale è un puro pretesto per celebrare il genio di Bob Moog.

Tracklist:
01. Rudolph, the Red Nosed Reindeer
02. Jingle Bells
03. Santa Claus is Coming to Town
04. Tijuana Christmas
05. My Favorite Things
06. The Little Drummer Boy
07. Christmas Bells
08. White Christmas
09. Joy to the World
10. When Christmas Comes
11. Angels We Heard on High
12. Silent Night
13. What Child is This

I più letti di oggi

5 COMMENTI

  1. walter/wendy carlos ebbe lo stesso problema con la colonna sonora di arancia meccanica, i tempi erano lunghissimi e non riusci' a terminare il lavoro in tempo, per questo nel film alcuni pezzi sono in versione orchestrale e alcuni in versione moog.la difficolta' deve essere stata mostruosa, non è solo questione di suonare le parti una per una ma anche poi di doverle mixare.

  2. Calcolo:mettiamo che l'esecutore abbia voluto fare un brano di quattro minuti composto perlopiù da accordi di sei note ciascuno. Una roba barocca insomma.Tutti i takes durano quindi quattro minuti che moltiplicati per le sei note fanno 24 minuti in tutto.Metticene altri sei per aggiungere aumentate, diminuite, settime, none, armonici e aggiunte di vario genere e fanno mezz'ora per 4 minuti di musica.Aggiungi il doppio di tempi tecnici e in un ora il brano è pronto.Se questo ci impiega un ora per incidere 30 seccondi o è una capra o è un raffinatissimo tecnico a livello di Eno o Vangelis…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

SEGUICI SU INSTAGRAM @ORROREA33GIRI