Home Big della Musica Povia - I Bambini Fanno Rock (2012 - CD)

Povia – I Bambini Fanno Rock (2012 – CD)

-

Povia I bambini fanno rockSolitamente non ci addentriamo nel qualunquismo pop spicciolo, ma quando abbiamo messo gli occhi sull’album di Povia con un titolo tra l’autocitazionismo più becero e l’operazione di marketing disperata e una copertina degna delle più fetenti produzioni neomelodiche potevano tirarci indietro?

Il roboante titolo “I Bambini Fanno Rock” fa immediatamente sudare freddo. Se è vero che pop e rock non dovrebbero mai incrociarsi, sono innumerevoli gli artisti che hanno cambiato sponda più volte durante la loro carriera. Quando si passa dal rock al pop è chiara l’intenzione di fare cassa, ma allo stesso tempo non sono pochi i casi di operazione comunque artisticamente non riprovevole. Quando però il passaggio avviene in senso contrario ci troviamo sempre di fronte e maldestre tragicommedie da avanspettacolo (qualcuno ricorda “Scimmie” di Marco Masini?) e questo album non fa ovviamente eccezione.

Da un certo punto di vista Povia con quegli occhioni verdi da cucciolo bagnato è ammirevole, uno che nonostante le sue inutili canzoncine su temi banalizzati ci crede davvero ed è convinto, oltretutto, di essere un figo.

In questo dischetto, per qualche riprovevole ragione, decide di comprare un po’ di chitarre elettriche e, forse pensando che basti passare una serata giocando a Rock Band, decide di darsi al rock’n’roll. Quindi via di brani dal ritmo sostenuto, ma sempre mollicci e insipidi come se lavassimo i Finley con l’ammorbidente (“Ci Vuole Duro Allenamento”, “Cioè”, “Anche No”). Un pop-rockettino imbarazzante che si imbastardisce con il rap (“Povia Non Ce La Fa”), la disco (“Balla Balla”) e melodie da sottofondo perfetto per i negozi di parrucchiere dello Stivale (“Ricordi”, “Sei Diversa” e “Mattone Su Mattone”) sempre tra il senso di persecuzione e kili di buoni sentimenti da prima serata.

Visto che non ci facciamo mancare niente, troviamo anche una traccia nascosta che, immaginate un po’, è quella spremuta di buonismo spicciolo de “I Bambini Fanno Ooh…” questa volta in versione acustica utile come una forchetta elettrica arrotola-spaghetti.

Disco superfluo e insostenibilmente spocchioso, come l’interprete.

Tracklist:
01. Ci Vuole Duro Allenamento
02. Povia Non Ce La Fa
03. Cioè
04. Ricordi
05. Piena
06. Sei Diversa
07. Anche No
08. Balla Balla
09. E Non Passi
10. Mattone Su Mattone
11. I Bambini Fanno Ooh… (versiona acustica) (traccia fantasma)

I più letti di oggi

12 COMMENTI

  1. E' incredibile come quest'uomo, ogni anno che passa, riesca a dare un'ulteriore picconata alla sua dignità.Comunque, ben tornato, Vikk!!! Aspettavo con ansia tuoi nuovi articoli. In questi giorni ho creato sull'I-pod la cartella "musica demenziale" e la sto arricchendo con i tuoi consigli.Continua così, mi raccomando.BaseP.S. Ti avevo mandato una mail a fine dicembre con alcuni consigli. L'hai letta per caso?

  2. Bentornato Vikk, l'attesa ormai si stava facendo insopportabile!Mi unisco all'amico qui sopra per chiederti se ti è arrivata una mail che ho spedito negli ultimi giorni di dicembre, con una segnalazione (le Allun) che a mio parere avrebbe potuto interessarti.Auguri al pupo e in bocca al lupo per tutto!Feder

  3. Grazie mille… cerchero' di scrivere qualcosina appena posso, considerato che ho iniziato a abbozzare questa recensione 5 mesi fa non c'e' male davvero :)Sono un po' in arretrato con le email… meglio che me le rimandiateStay cool

  4. Quando esordì pensai: "un erede di Tenco"Nel prosieguo della carriera di costui, mi sono spesso chiesto come potessi essermi sbagliato TANTO.

  5. In compenso Povia si presta ad essere "parodiato". Ho scoperto chi fosse grazie alla versione rivisitata -e corretta- di Elio e le storie tese con "Luca era gay". Poi c'è "I romani fanno aho!" di cui non conosco l'autore.

  6. Era meglio che rimaneva a farsi cagare dai piccioni, sto disco farebbe cagare anche ad un piccione stitico!!!!!!!!

  7. Io per arrotolare gli spaghetti uso la pinza inox da 35 cm: quella zigrinata in punta.E' davvero fantastica: ti permette di fare un'intera porzione in un colpo solo dando all'impiattamento un'armonia uniforme. Poi, un po' di prezzemolo, poco, per dare colore, una passata di Parmigiano Reggiano e vedrete che roba.Ah… stavate parlando di Povia?Quello usatelo al posto dell'Alka seltzer.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

SEGUICI SU INSTAGRAM @ORROREA33GIRI