Home Big della Musica Offset & Metro Boomin - Ric Flair Drip (2017, singolo digitale)

Offset & Metro Boomin – Ric Flair Drip (2017, singolo digitale)

Il rap è come il wrestling : abiti sgargianti, soldi, eccessi e sbruffonaggine

-

Offset & Metro Boomin Ric Flair DripCome possiamo immaginare dai nomi, Offset & Metro Boomin non sono altro che l’ennesimo prodotto di serie uscito dalla fabbrica della musica rap d’oltreoceano. Uno stile che negli anni è cambiato radicalmente: abbandonato quasi definitivamente il messaggio sociale degli inizi, ha virato decisamente verso tematiche più prosaiche ed edonistiche, come vagonate di soldi in banca, catene d’oro, macchine sportive, vestiti di marca, belle donne e bella gente, in una gara a chi ce l’ha più lungo che ha sinceramente un po’ stancato.

Detto questo, è innegabile che alcune delle canzoni rap del momento abbiano un sound accattivante, specialmente per i più giovani. Fa quindi specie constatare come le nuove leve porgano rispetto anche ai mostri sacri della cultura nazional-popolare del passato.

Uno di questi ottiene il suo inaspettato tributo in Ric Flair Drip: stiamo parlando del Nature Boy Ric Flair, immensa star del wrestling, hall of famer della WWE, all’unanimità riconosciuto come lottatore più titolato di sempre, nonché amico della madre di Dan Peterson, stando a quanto il celebre commentatore dichiarava nelle sue telecronache.

Offset & Metro Boomin Ric Flair Drip
Ric Flair

La gimmick, ossia il personaggio che il lottatore interpretava sul ring, era quella di un cattivo fico, sbruffone e sicuro di sé, che accompagnava la provocazione all’avversario con edonismo, vestiti sgargianti e un atteggiamento guascone. Come spesso è avvenuto per le star del wrestling, tutti questi elementi hanno caratterizzato inesorabilmente anche la vita fuori dal ring dell’atleta, fatta di eccessi e di uno stile piuttosto libertino.

Questo aspetto non poteva che stimolare la fantasia delle due rap-star, categoria che degli eccessi e della vita selvaggia fa il proprio mantra. In un impeto di auto-celebrazione hanno dato alla luce il singolo Ric Flair Drip, il cui titolo si riferisce… diciamo al fascino esercitato dal duo sulle donne, di categoria Ric Flair e quindi top. La canzone paragona Offset e Metro Boomin al celebre lottatore, esaltando il loro stile di vita sopra le righe e la loro titaneggiante ricchezza, prendendo in prestito anche il famoso grido «woooo» con cui Flair soleva caratterizzare il proprio personaggio nelle interviste e durante gli incontri.

Ric Flair drip, go “woo” on a bitch (woooo)
Fifty-seven ninety, split the coupe on my wrist (ice)
Multi-million dollar, I’m a fool with the hits (ayy)
Hop up in the Lamb and drop the roof, show the tits (skrt)

L’aspetto più interessante, tuttavia, si ha in seguito alla pubblicazione del singolo, avvenuta nell’inverno 2018. Galvanizzato dalla celebrazione del suo personaggio, Ric Flair decide di ringraziare apparendo nel videoclip accanto ai due rapper, con cui pare abbia stretto un legame di amicizia personale, indossando abiti alla moda e la celeberrima vestagliona di paillettes, replicando le gestualità che lo resero celebre sul ring e pavoneggiandosi circondato dalle canoniche bellezze “twerkanti” che lo imboccano sedute a un sontuoso convivio. Tutto ciò a dimostrazione del fatto che, nonostante il passare degli anni, il Nature Boy sa ancora come divertirsi e tiene banco riconfermandosi il più decorato del business. Un po’ come Peppino di Capri che, per la gioia di grandi e piccini, sboccia champagne con Gué Pequeno, insomma…

I più letti

Le 20 peggiori canzoni di Sanremo

Il Festival di Sanremo è il regno delle polemiche, dei gossip e dei VIP, ma non dimentichiamoci che alla fine tutto gira intorno alle...

Carmen Russo – Nuda (1985 – 7″)

Il 1985 di Carmen Russo sembra scandito dal ricordo di spiagge esotiche come la tastierina nell’intro del pezzo ci suggerisce; un’atmosfera frizzantina e leggera....

Momo – Fondanela (2007, CD singolo)

Eccoci di nuovo a parlare del Festival di Sanremo. Questa volta però non vi parleremo di “artisti” partecipanti, di vincitori e di vinti, ma...

Sanremo 1993: l’ultimo vero inimitabile minestrone festivaliero

E' luogo comune definire il Festival di Sanremo come un minestrone, dove tutto cozza e s'accozza, ma a ben vedere questa essenza si è...

Sanremo 1989: l’apoteosi di una catastrofe annunciata

L'edizione del Festival di Sanremo del 1989 rappresenta in modo perfetto lo zenit di tutto quello che il lettore più fedele di Orrore a...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Mesopotamia – Vaffanculo (1994, 12”)

Sotto il curioso quanto insensato nome di Mesopotamia si cela uno dei tanti progetti di musica dance italiani spuntati come funghi e durati lo...

Sanremo 1993: l’ultimo vero inimitabile minestrone festivaliero

E' luogo comune definire il Festival di Sanremo come un minestrone, dove tutto cozza e s'accozza, ma a ben vedere questa essenza si è...

10 imbucati illustri al Festival di Sanremo

L'imbucato é quel favoloso animale sociale che con estrema indifferenza e noncuranza troneggia dove meno te lo aspetti: dalle assemblee di condominio ai consigli...

Plus-Tech Squeeze Box – Cartooom! (2004, CD)

Se in Occidente abbiamo i fanatici di anime, manga e "giapponesate" varie che cercano di rifarsi quanto più possibile ai loro stilemi (chiedere ad...

La crisi tra Stati Uniti e Iran in 10 canzoni

L'inizio del 2020 è stato segnato dall'ennesima crisi politico-diplomatica-economica tra Stati Uniti e Iran, tra nuove preoccupazioni e vecchie tensioni mai sopite. Come sempre,...