Home Big della Musica Guè Pequeno feat. Peppino Di Capri - Fiumi Di Champagne (2015 -...

Guè Pequeno feat. Peppino Di Capri – Fiumi Di Champagne (2015 – singolo digitale)

-

Guè Pequeno feat. Peppino Di Capri - Fiumi Di Champagne (2015 - singolo digitale)Solo pochi mesi fa Ensi in compagnia di Salmo e Noyz Narcos sosteneva in modo simpaticamente provocatorio che i rapper erano “sul palco selvaggi come rock star”. Davvero? Non sembra moltissimo, almeno a giudicare dal nuovo video di Guè Pequeno Fiumi di Champagne featuring Peppino di Capri (vabbè che anche un menù large Toro Seduto della catena Old Wild West è più selvaggio di una rockstar italiana).

Il ragazzone milanese con l’occhio sìfulo è simpatico, pieno di charme e in mezzo a fighe, alcool e tutta quella variegata gamma di articoli di lusso amata dai papponi moscoviti si muove indubbiamente a proprio agio (come del resto il buon Peppino, almeno nel video) ma il risultato non convince del tutto, forse proprio per l’abusata trovata di scegliere per il featuring una stagionata istituzione del panorama pop italiano.

Trattasi di una pratica a cui gli mc tricolore non sono nuovi: Eros Ramazzotti per esempio si è fatto accompagnare dai Club Dogo, il vecchio gruppo (si dice posse quando il gruppo fa rap?) di Guè, con risultati prevedibilmente agghiaccianti in “Testa O Cuore”, J-Ax ha trasformato in rap…per una notte (SCUSATE) Jerry Calà (che francamente spacca) nel suo recente programma televisivo.

Sappiamo che quando si parla di Champagne, almeno a partire dal 1973, si deve necessariamente tirare in ballo l’immortale cavallo di battaglia di Giuseppe Faiella, vero nome di Peppino Di Capri, però l’operazione sembra più una paraculissima simbiosi di mutuo interesse per entrambi gli artisti: per Peppino rappresenta la possibilità di svecchiarsi e salire sul carro del contemporaneo, per Guè invece è la consacrazione presso una platea nazionalpopolare sempre più nostalgicamente attaccata al passato.

Magari però il motivo per cui il brano ci fa storcere il naso è un altro: il fatto che Fiumi di Champagne, come nelle peggiori lotterie di capodanno, sia abbinato un mostruoso cinepanettone di cui varie sequenze (con i poveri Lillo e Greg che sembrano dire fra le righe “ci hanno dato un botto di soldi, voi avreste fatto lo stesso”) fanno capolino nel video.

Lo champagne buono sta quindi nella botte pequena? Forse no.

Alessandro Mannucci

I più letti

Raccolta differenziata: i precetti per riciclare la musica italiana

Siamo prossimi al collasso! Ci stiamo distruggendo con le nostre mani. O forse no, perché gli sbalzi climatici, dai più considerati atipici, sono semplicemente...

Padre Maurizio – Divertiti di più ma fallo con Gesù (1999, CD)

Di religiosi canterini è piena la discografia italiana, dalle più recenti Suor Cristina e Suor Anna fino alle partecipazioni al Festival di Sanremo con Frate...

Sanremo 1989: l’apoteosi di una catastrofe annunciata

L'edizione del Festival di Sanremo del 1989 rappresenta in modo perfetto lo zenit di tutto quello che il lettore più fedele di Orrore a...

Cicciolina (Ilona Staller) – Muscolo Rosso (1988, LP)

Se il primo disco di Ilona Staller, pur piacevole, era comunque in linea con il filone pop-disco anni '70, con il suo secondo ed...

Nino D’Angelo – Gesù Crì (Let It Be) (1989 – inedito)

Lo sapete, siamo esperti di cover straniere rese improbabili da musicisti italiani. Abbiamo parlato di Marco Masini che ha trasformato Nothing Else Matters dei Metallica...

1 COMMENTO

  1. Ho provato a vedere il film, ma sono scappato dalla sala a metà proiezione: il buon Faiella è simpatico e a suo modo efficace, ancorché imprigionato nell’abusatissimo schema narrativo del sosia- e comunque lui ha detto che questo film gli ha conquistato il pubblico dei bambini (‘Facci il boss!’)- ma la trama ha più buchi narrativi di un emmental stagionato e, qui l’autore dell’articolo ha visto giusto, Lillo e Greg viaggiano col freno a mano tirato, al punto che non si ride ma si prova pena per loro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Raccolta differenziata: i precetti per riciclare la musica italiana

Siamo prossimi al collasso! Ci stiamo distruggendo con le nostre mani. O forse no, perché gli sbalzi climatici, dai più considerati atipici, sono semplicemente...

Cab Calloway – Minnie the Moocher (Disco Version) (1978, 12″)

Tra tutte le celebrità che tentarono di rinnovarsi e di trovare un nuovo pubblico durante la discomania alla fine degli anni '70 sicuramente Cab...

Mesopotamia – Vaffanculo (1994, 12”)

Sotto il curioso quanto insensato nome di Mesopotamia si cela uno dei tanti progetti di musica dance italiani spuntati come funghi e durati lo...

Sanremo 1993: l’ultimo vero minestrone festivaliero

E' luogo comune definire il Festival di Sanremo come un minestrone, dove tutto cozza e s'accozza, ma a ben vedere questa essenza si è...

10 imbucati illustri al Festival di Sanremo

L'imbucato è quel favoloso animale sociale che con estrema indifferenza e noncuranza troneggia dove meno te lo aspetti: dalle assemblee di condominio ai consigli...