Home VIP Canterini Loredana Rancati - Ancor Di Più (1981 - 7")

Loredana Rancati – Ancor Di Più (1981 – 7″)

-

Loredana Rancati Ancor di piùNon c’è niente da fare, quando una canzone ti entra in testa è difficile farla uscire. Specialmente se ha espliciti riferimenti sessuali, se è intonata a mo’ di filastrocca e se chi la canta conosce tutti i meccanismi radiofonici per deformazione personale. La combo del terrore!

Stiamo parlando di Loredana Rancati, co-fondatrice e direttrice artistica di Radio 105 dal 1975 al 1986, oltre che cantante e conduttrice di Hit Parade e di Pop Corn. Ed è proprio della sigla finale di Pop Corn del 1981 che andremo a parlare oggi.

Come preannunciato il pezzo in questione, “Ancor Di Più”, ha tutti i requisiti per essere un tormentone nascosto di prim’ordine: il testo ripete talmente tante volte “ancor di più” e “segui me” che sembra l’inno ufficiale degli stalkers uniti, e poi Loredana canta con una voce genuinamente eccitante, mica gli urletti sempre entusiasti di Heather Parisi, che c’avrà pure le gambe per far la spaccata, ma non sa mica come far leva sui pruriti degli adolescenti. E invece Loredana, aiutata dall’arrangiamento impeccabile di Celso Valli, è qui per tutti noi, per insegnarci la sua filastrocca travestita da richiamo sessuale travestito da filastrocca, e già che c’è, la mette come sigla di chiusura del programma musicale più seguito del momento. Se non è puro genio questo. “Di più di più ancor di più, sempre più, sempre più”.

Sul lato B troviamo “Batti batti ciabattino”, filastrocca per bambini che in realtà è un puro delirio weird synth-pop con la voce lievemente stonata. Immancabile per gli amanti della musica strana nostrana.

Ancor Di Più
Di più di più ancor di più,
Sempre più, sempre più
Ancora, ancora, ancor di più
Sempre più, sempre più
Di più di più ancor di più,
Sempre più, sempre più
Di più di più ancor di più,
Sempre più, di più

Segui me sì dai, segui me
Guarda come faccio io, sì dai
Segui me, monta su che guido io
Ma tu segui me, io ti porterò lontano

Di più di più ancor di più,
Sempre più, sempre più
Di più di più ancor di più,
Sempre più, sempre più
Ancora, ancora, ancor di più
Dai di più, si di più
Di più di più ancor di più,
Si di più di più

Segui me si tu, segui me
Lascia tutto quel che hai, sì dai
Segui me, dammi quello che tu sai
Perché segui me, Questa vita è bella insieme

Segui me, vedrai, segui me
Che qualcosa nascerà, se tu
Segui me, ne ho bisogno anch’io perché
Lo sai, segui me, è un peccato stare soli

Di più di più ancor di più,
Sempre più, sempre più
Di più di più ancor di più,
Sempre più, sempre più
Ancora, ancora, ancor di più
Sì di più, dai di più
Di più di più di più di più,
Sempre più di più

Segui me su dai, segui me
Guarda come faccio io, sì dai
Segui me, monta su che guido io
Ma tu segui me, io ti porterò lontano

Segui me si tu, segui me
Lascia tutto quel che hai, sì dai
Segui me, Dammi quello che tu sai
Perché segui me, Questa vita è bella insieme

Segui me, vedrai, segui me
Che qualcosa nascerà, se tu
Segui me, ne ho bisogno anch’io perché
Lo sai, segui me, è un peccato stare soli

I più letti

Padre Maurizio – Divertiti di più ma fallo con Gesù (1999, CD)

Di religiosi canterini è piena la discografia italiana, dalle più recenti Suor Cristina e Suor Anna fino alle partecipazioni al Festival di Sanremo con Frate...

Le 5 migliori canzoni dedicate a Sandro Pertini

S e chiedete in giro quale sia stato il Presidente della Repubblica più amato dagli italiani (specialmente dai giovani) la maggior parte vi risponderà senya...

La sigla italiana di Lamù: un mistero irrisolto (forse)

Il caso della sigla italiana dell'anime Urusei Yatsura, meglio noto ai fan nostrani come Lamù, è uno dei grandi misteri della storia della musica...

Le 20 peggiori canzoni di Sanremo

Il Festival di Sanremo è il regno delle polemiche, dei gossip e dei VIP, ma non dimentichiamoci che alla fine tutto gira intorno alle...

Mesopotamia – Vaffanculo (Marco Masini cover) – (1994, 12”)

Sotto il curioso quanto insensato nome di Mesopotamia si cela uno dei tanti progetti di musica dance italiani spuntati come funghi e durati lo...

4 COMMENTI

  1. “Monta su che guido io” mi ricorda un po’ il “Guida tu che sono stanco” di Dalla in “Futura”.
    … insomma, è proprio difficile scrivere dei bei testi sul sesso.
    A questo punto W GAINSBOURG e la sua “Love on the Beat”!!!
    Me la fate una recensione su quel pezzo? Dai…

  2. che testo!!! tre parole eppure tira (ops!) ….e i gridolini di soddisfazione nel finale??? roba da Oscar 😀

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Mesopotamia – Vaffanculo (Marco Masini cover) – (1994, 12”)

Sotto il curioso quanto insensato nome di Mesopotamia si cela uno dei tanti progetti di musica dance italiani spuntati come funghi e durati lo...

Sanremo 1993: l’ultimo vero minestrone festivaliero

E' luogo comune definire il Festival di Sanremo come un minestrone, dove tutto cozza e s'accozza, ma a ben vedere questa essenza si è...

10 imbucati illustri al Festival di Sanremo

L'imbucato è quel favoloso animale sociale che con estrema indifferenza e noncuranza troneggia dove meno te lo aspetti: dalle assemblee di condominio ai consigli...

Plus-Tech Squeeze Box – Cartooom! (2004, CD)

Se in Occidente abbiamo i fanatici di anime, manga e "giapponesate" varie che cercano di rifarsi quanto più possibile ai loro stilemi (chiedere ad...

La crisi tra Stati Uniti e Iran in 10 canzoni

L'inizio del 2020 è stato segnato dall'ennesima crisi politico-diplomatica-economica tra Stati Uniti e Iran, tra nuove preoccupazioni e vecchie tensioni mai sopite. Come sempre,...