Home VIP Canterini Giovanni Gigliozzi - Da Radiocampidoglio al Campidoglio (195? - 7")

Giovanni Gigliozzi – Da Radiocampidoglio al Campidoglio (195? – 7″)

-

giovanni gigliozzi da radiocampidoglio al campidoglioGiovanni Gigliozzi non è il chitarrista di un gruppo beat degli anni ’60 e neanche l’hammondista di una band lisergica di capelloni. Tutt’altro: è stato un giornalista e speaker radiofonico italiano (dagli anni ’40 fino agli ’80, giornalista Rai dal 1945, ideatore di Radiocampidoglio e altre trasmissioni) e candidato come consigliere comunale per il comune di Roma nella lista della Democrazia Cristiana.

Vi domanderete il motivo della sua presenza su queste pagine. Semplice, mi trovo un 45 giri fra le mani che lo riguarda direttamente: “Da Radiocampidoglio al Campidoglio”, un disco di propaganda elettorale del quale non riesco a definire con precisione l’anno di stampa. Probabilmente le elezioni comunali per cui è stato funzionalmente inciso si saranno svolte fra il 1958 ed il 1966 (chi sa qualcosa si faccia avanti). L’unica traccia di Giovanni Gigliozzi come personaggio politico, presente nell’archivio storico delle elezioni del sito web del Ministero dell’Interno, riguarda l’anno 1958 e lo vede non eletto per la circoscrizione regionale del Lazio dominata da Giulio Andreotti.

In seguito ad una intro orchestrale ha inizio il messaggio del candidato Giovanni Gigliozzi che mostra un’indubbia padronanza del mezzo di comunicazione e parla con voce estremamente rassicurante, a tratti paterna.

“Cari amici, sono vent’anni, mille domeniche che questa musica, ispirata al folklore di Roma, viene a trovarvi attraverso la radio”.

Ricorda agli elettori di essere già stato un punto di riferimento nell’accogliere la voce dei cittadini romani con i quali “insieme, mediante una critica serena e costruttiva, siamo riusciti a fare qualcosa”. Tutto ciò fa da preludio ad una serena spiegazione dei motivi che l’hanno spinto a scendere in campo. Il suo stile, con debita distanza, mi ricorda qualcuno. In qualche modo può essere anche considerato il precursore dello scempio denunciato in un altro nostro articolo (I 10 peggiori inni politici italiani).Oppure, parlando seriamente, può aver anticipato un modo di diffondere la politica su nuovi supporti.

“Ho voluto accompagnare la mia richiesta con il dono da parte delle voci che amate di antichi motivi romani, antichi e nobili perché spontanei, sgorgati dal cuore di un grande popolo”.

Questa frase del mite candidato democristiano come consigliere al Campidoglio, alla fine del discorso impresso sulla prima facciata, introduce un lato B di puro intrattenimento, offerto da Gigliozzi ai suoi elettori.

Sul secondo lato troviamo inciso per intero un brano intitolato “Echi Romani” che non è altro che il rifacimento di un brano popolare fiorentino del 1934 interpretato da Carlo Buti dal titolo Bella Ragazza dalle Trecce Bionde” (la musica è tratta dal poema sinfonico “Capriccio Italiano” di Pyotr Tchaikovsky, 1880, e interpretata nel 1974 da Orietta Berti la quale ha avuto un gran successo in carriera nonostante stia sempre un passo indietro rispetto al resto del cosmo). La versione proposta dall’aspirante onorevole Gigliozzi è interpretata da Giorgio Onorato, collaboratore in ambito musicale dello stesso giornalista in “In Diretta dal Caffè Greco”, trasmesso da via Condotti e dalla poco nota Rosetta da Roma.

Abbiamo avuto modo di ascoltare un disco molto interessante, offertoci dalla nostra voce amica in Campidoglio.

“E ricordate: scudo crociato, numero trentasei, Giovanni Gigliozzi. Grazie, amici carissimi”.

I più letti

La sigla italiana di Lamù: un mistero irrisolto (forse)

Il caso della sigla italiana dell'anime Urusei Yatsura, meglio noto ai fan nostrani come Lamù, è uno dei grandi misteri della storia della musica...

Le 20 peggiori canzoni di Sanremo

Il Festival di Sanremo è il regno delle polemiche, dei gossip e dei VIP, ma non dimentichiamoci che alla fine tutto gira intorno alle...

Mesopotamia – Vaffanculo (1994, 12”)

Sotto il curioso quanto insensato nome di Mesopotamia si cela uno dei tanti progetti di musica dance italiani spuntati come funghi e durati lo...

Roberto Angelini – Gattomatto (2003 – singolo)

È difficile parlar male di un bravo artista, ma questa “Gattomatto” riesce a ogni ascolto a mettermi addosso una tristezza impressionante, a cominciare da un...

Sanremo 1993: l’ultimo vero inimitabile minestrone festivaliero

E' luogo comune definire il Festival di Sanremo come un minestrone, dove tutto cozza e s'accozza, ma a ben vedere questa essenza si è...

2 COMMENTI

  1. Un solo commento per precisare: lo stesso Tchaikovsky disse di aver sentito quella melodia mentre si trovava a Firenze- dove scrisse ‘La dama di picche’- e di averlo inserito appunto in quel piccolo poema sinfonico di omaggio al nostro Paese. La melodia è comune a varie regioni del Nord e del Centro, al punto che, quando feci sentire questo brano in un corso di educazione alla musica per la terzà età nella mia Treviglio, alcuni anziani si misero a cantare ‘Papà non vuole, mamma nemmeno/ Come faremo a fare l’amor!’ Che teneri….

    • Grazie Franciscus per la tua precisazione e per averci reso un’interessantissima testimonianza diretta. A sentire il mite Gigliozzi è un antico e nobile brano della tradizione romana…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Mesopotamia – Vaffanculo (1994, 12”)

Sotto il curioso quanto insensato nome di Mesopotamia si cela uno dei tanti progetti di musica dance italiani spuntati come funghi e durati lo...

Sanremo 1993: l’ultimo vero inimitabile minestrone festivaliero

E' luogo comune definire il Festival di Sanremo come un minestrone, dove tutto cozza e s'accozza, ma a ben vedere questa essenza si è...

10 imbucati illustri al Festival di Sanremo

L'imbucato é quel favoloso animale sociale che con estrema indifferenza e noncuranza troneggia dove meno te lo aspetti: dalle assemblee di condominio ai consigli...

Plus-Tech Squeeze Box – Cartooom! (2004, CD)

Se in Occidente abbiamo i fanatici di anime, manga e "giapponesate" varie che cercano di rifarsi quanto più possibile ai loro stilemi (chiedere ad...

La crisi tra Stati Uniti e Iran in 10 canzoni

L'inizio del 2020 è stato segnato dall'ennesima crisi politico-diplomatica-economica tra Stati Uniti e Iran, tra nuove preoccupazioni e vecchie tensioni mai sopite. Come sempre,...