Home Illustri Sconosciuti Combo De La Muerte - La Maldiciòn del Combo (2006 - 7")

Combo De La Muerte – La Maldiciòn del Combo (2006 – 7″)

-

Combo de la muerte la maldicion del combo

Con un’operazione un po’ snob e un po’ alternativa, il Combo De La Muerte debutta con un 7” dove ripropone con infinita classe tre classici del metal anni ’80 in chiave “voodoo latin jazz” come loro stessi si definiscono.

Pazzi o geni, la differenza alle volte è davvero sottile, ma come non rimanere ammaliati dalla naturalezza con cui trasformano l’anthemica “Breaking the Law” dei Judas Priest in un trascinante brano jazz-bossa nova o la noncuranza con cui fanno diventare la truzza “Defender” dei Manowar una suadente ballata lounge dove la voce della vocalist Luz De Brujo culla letteralmente l’ascoltatore per tutta la durata del pezzo. Il singolo si chiude con “South of Heaven” degli Slayer dominata da un basso pulsante che ci catapulta in un luogo magico, idealmente tra Cuba, Rio de Janeiro e New Orleans pur mantenendo quell’oscurità di fondo della versione originale.

Un progetto coraggioso e ottimamente suonato che dimostra classe cristallina, ottime capacità reinterpretative e spunti davvero notevoli, sarebbe un peccato che il tutto non sfociasse in un LP, se pensiamo alla fortuna (meritata) dei Nouvelle Vague non vedo perché il Combo De La Muerte non possa ambire allo stesso successo, visto che non ha nulla da invidiare al duo francese.

Visitate la loro pagina su Myspace (ottimamente curata) per ascoltare le tre canzoni e la gustosissima “I Wanna Be Somebody” degli W.A.S.P. che seppur in rough mix presenta buone potenzialità.

Una delle band da tenere sott’occhio in attesa della prova sulla lunga distanza.

Edit 2008: come previsto i Combo De La Muerte hanno fortunatamente continuato il loro percorso rilasciando prima un altro EP 12″ e poi un CD del 2008 intitolato “Tropical Steel”. Ovviamente il lavoro è all’altezza delle aspettative e noi l’abbiamo recensito qui. Correte a recuperarlo, vi promettiamo che non ve ne pentirete!

Tracklist:
01. Breaking the law
02. Defender
03. South of heaven

I più letti

Raccolta differenziata: i precetti per riciclare la musica italiana

Siamo prossimi al collasso! Ci stiamo distruggendo con le nostre mani. O forse no, perché gli sbalzi climatici, dai più considerati atipici, sono semplicemente...

Padre Maurizio – Divertiti di più ma fallo con Gesù (1999, CD)

Di religiosi canterini è piena la discografia italiana, dalle più recenti Suor Cristina e Suor Anna fino alle partecipazioni al Festival di Sanremo con Frate...

Sanremo 1989: l’apoteosi di una catastrofe annunciata

L'edizione del Festival di Sanremo del 1989 rappresenta in modo perfetto lo zenit di tutto quello che il lettore più fedele di Orrore a...

Cicciolina (Ilona Staller) – Muscolo Rosso (1988, LP)

Se il primo disco di Ilona Staller, pur piacevole, era comunque in linea con il filone pop-disco anni '70, con il suo secondo ed...

Nino D’Angelo – Gesù Crì (Let It Be) (1989 – inedito)

Lo sapete, siamo esperti di cover straniere rese improbabili da musicisti italiani. Abbiamo parlato di Marco Masini che ha trasformato Nothing Else Matters dei Metallica...

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Raccolta differenziata: i precetti per riciclare la musica italiana

Siamo prossimi al collasso! Ci stiamo distruggendo con le nostre mani. O forse no, perché gli sbalzi climatici, dai più considerati atipici, sono semplicemente...

Cab Calloway – Minnie the Moocher (Disco Version) (1978, 12″)

Tra tutte le celebrità che tentarono di rinnovarsi e di trovare un nuovo pubblico durante la discomania alla fine degli anni '70 sicuramente Cab...

Mesopotamia – Vaffanculo (1994, 12”)

Sotto il curioso quanto insensato nome di Mesopotamia si cela uno dei tanti progetti di musica dance italiani spuntati come funghi e durati lo...

Sanremo 1993: l’ultimo vero minestrone festivaliero

E' luogo comune definire il Festival di Sanremo come un minestrone, dove tutto cozza e s'accozza, ma a ben vedere questa essenza si è...

10 imbucati illustri al Festival di Sanremo

L'imbucato è quel favoloso animale sociale che con estrema indifferenza e noncuranza troneggia dove meno te lo aspetti: dalle assemblee di condominio ai consigli...