il grande baboomba

Non dimentichiamo mai Il Grande Baboomba di Zucchero

il grande baboombaDevo essere sincero: a me Zucchero sta(va) simpatico! Quell’aria da contadino della bassa strafatto e sempre tra il ciuco e lo stordito, con la dialettica pari a quella del Gabibbo dopo una bella serie di canne è irresistibile! Ma… un attimo… questo Zucchero è lo stesso che negli anni ’80 scriveva pezzi come “Solo una sana e consapevole libidine salva il giovane dallo stress e dall’Azione Cattolica” (da “Blue’s” del 1987) o un album come “Oro, incenso e birra” (del 1989 e ad oggi il disco più venduto della storia italiana, ma contenente un plagio: infatti il testo di “Il Mare Impetuoso” è opera del poeta Piero Ciampi, ma fu pubblicata inizialmente a nome Zucchero, solo dopo aver perso la causa intentata dalla famiglia del poeta scomparso il disco venne ristampato col nome del vero autore)? Qualcosa di davvero grave deve essere successo, o ha battuto la testa, o ha esagerato con qualche sostanza non troppo lecita… oppure il vero Zucchero è morto ed il suo posto è stato preso da un allevatore di Reggio Emilia.

Non riesco a spiegarmi l’involuzione sia a livello di musica (sempre più commerciale e spesso rubacchiata da qualche altro artista; dice niente Michele Pecora con cui Sugar Fornaciari ha collaborato all’inizio della sua carriera?) sia a livello di testi che da “Miserere” (del 1992, in cui è presente la memorabile canzone “Lecca Le Mie Pene” in cui, con estremo romanticismo, il cantante invita la sua partner a un rapporto orale) in poi sono andati via via sempre peggiorando (è anche vero che parolieri come Gino Paoli e Francesco De Gregori da allora non collaborarono più con l’imponente – non per via dell’altezza – cantante) e un album indecente come “Walzer d’un Blues” (1993) a nome Adelmo e i sui Sorapis qualche campanello d’allarme lo aveva suonato.

Personalmente pensavo che con “Baila Morena” avesse toccato il fondo, ma invece di risalire il signor Fornaciari ha cominciato a scavare e assieme a Mousse T. ha dato vita a questa porcheria semi-dance buona solo forse per il Festivalbar o per risolvere problemi intestinali senza ricorrere a medicinali o metodi empirici; “Tiro cioccolata, molta cioccolata” …come non crederci!

Il Grande Baboomba
Belli come me
Non ne fanno ancora
C’ho una cartola
Che fa’ pauraDove vai, dove vai
E prestami la faccia dai
Che devo fare brutta figura
E dopo vado a mille all’oraArriva la bomba, oh yeah, il grande baboomba per te
La rumba e la tromba, oh yeah, il grande baboomba per teSani come me
Non ne trovi in giro
C’ho una calamita
Per la sfiga

Chi e’ la star di questo show
E prestami la faccia oh
Che devo fare brutta figura
E dopo vado finche’ dura

Arriva la bomba, oh yeah, il grande baboomba per te
La rumba e la tromba, oh yeah, il grande baboomba per te

E scoppia la bomba, ole’, il grande baboomba e’ con te
E cala la mutanda, ole’, il grande baboomba e’ per te

My baby, mama, lives in New Orleans
Yeah, I’m a boogie man, she’s a queen
Sono un fenomeno e sai perche’
Tiro cioccolata, molta cioccolata yeah

It’s all right, it’s all right, it’s all right…

Arriva,arriva,arriva,arriva, arriva la bomba,oh yeah,il grande baboomba per te
La rumba e la tromba, oh yeah, il grande baboomba per te

E scoppia la bomba, oh yeah, il grande baboomba e’ con te

Che rumba e che tromba…
Che rumba e che tromba…
Che rumba e che tromba…

Il grande baboomba

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!