Home Big della Musica Twisted Sister - A Twisted Christmas (2006 - CD)

Twisted Sister – A Twisted Christmas (2006 – CD)

-

Twisted Sister - A Twisted Christmas  (2006 - CD)Che senso hanno i Twisted Sister nel 2006? I fasti dei primi anni ’80 ormai sono passati irrimediabilmente e soprattutto il loro glam-hard-metal con tanto di make up che senso ha dopo più di 20 anni ed un turbolento scioglimento? Nulla, se non essere considerati delle parodie di certo metal ottantiano stereotipato fino all’osso con l’aggiunta di essere ormai prossimi alla pensione. Forse è proprio l’aver realizzato tutto ciò dopo il brutto “Still Hungry” del 2004, inutile ri-registrazione del loro classico “Stay Hungry” del 1984 con l’aggiunta di qualche inedito, che ha portato la band di “I Wanna Rock” e “We’re Not Gonna Take It” ad incidere un album fresco e divertente che sfrutta pienamente l’armamentario kitsch metal della band di Dee Snider per… Divertire!

Non avendo nulla da dire la band americana ha optato per un album di cover come già fatto da molti artisti prima di loro, ma il tocco di genio è l’aver scelto di riprende note canzoni natalizie in chiave heavy metal strizzando l’occhio ai loro vecchi hit. Realizzare un disco di natale è una cosa, ma far iniziare “Oh Come All Ye Faithful” come fosse “We’re Not Gonna Take It” o far diventare la classica “12 Days Of Christmas” “Heavy Metal Christmas” è grandioso, per non parlare dei richiami ramonesiani nell’iniziale “Have Yourself A Merry Little Christmas”, della rivisitazione alla AC/DC di “Silver Bells”, della cavalcate di puro heavy metal colante della nuove versioni di “White Christmas” e “I Saw Mommy Kissing Santa Claus” o della power ballad (come si chiamavano un tempo) “I’ll Be Home For Christmas” dove compare un’altra cariatide metal anni 80 (ma permettetemi …che gran pezzo di cariatide!) Lita Ford, ormai ritiratasi dalle scene da anni.

In questo clima festivo-demenziale è stato girato, come nella tradizione della band, uno spassosissimo videoclip che mostra la band in buona forma (sovrappeso a parte) trascinando il disco in cima alle hit parade svedesi. OK, bene, bravi, ma ora direi che è giunto il momento di una decorosa pensione. E invece come se non bastasse è stato anche registrato un live ufficiale di questo disco!

Come direbbero Dee Snider e soci “I wish you a twisted Christmas” e se non sapete che regalo fare quest’anno, beh l’alternativa ora la conoscete!

Tracklist:
01. Have Yourself A Merry Little Christmas
02. Oh Come All Ye Faithful
03. White Christmas
04. I’ll Be Home For Christmas (Feat. Lita Ford)
05. Silver Bells
06. I Saw Mommy Kissing Santa Claus
07. Let It Snow
08. Deck The Halls
09. The Christmas Song (Chestnuts Roasting on a Open Fire)
10. Heavy Metal Christmas (The Twelve Days Of Christmas)
11. We Wish You a Twisted Christmas (We Wish You a Merry Christmas) (ghost track)

I più letti di oggi

6 COMMENTI

  1. Non mi pare di aver offeso nessuno, ma cosa hanno da dire oggi i Twister Sister? Meglio una decorosa pensione che fare la figura di vecchi clown.

  2. ki ti credi di essere per offendere un gruppo ke ha fatto la storia degli anni 80 con la sua musica, solo perchè voi gente di oggi ascoltate tutto quello skifo ke vi piazza davanti alla faccia mtv, cioè quei gruppetti formati dalle case discografiche per apparire solamente.
    w i TS

  3. caro anonimo, il tuo commento è davvero interessante, perchè i giovani mi tacciano di essere un vecchio matusa, mentre i vecchi mi insultano diceno che non ho rispetto per i gruppi storici.

    cario mio amico se poi tu sapessi che non ho neppure la televisione a case capiresti qualcosa di più…

    I Twister Sister non hanno fatto la storia di un bel niente, sono stati l’incarnazione clownesca di certo metal apportando al genere una sana dose di umorismo, onore e merito.

    Il disco è bello e godibile e mi pare di averlo scritto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

SEGUICI SU INSTAGRAM @ORROREA33GIRI