Home Comica e Demenziale Teste Sciroppate - Teste Sciroppate (1993 - CD)

Teste Sciroppate – Teste Sciroppate (1993 – CD)

-

Teste SciroppateGli anni ‘90 in qualità musicale non hanno nulla da invidiare alla decade precedente e le Teste Sciroppate lo dimostrano.

Lo strampalato gruppo demenziale ha goduto dei famosi 15 minuti di notorietà nel 1993 grazie alla quasi-hit “Senti Come Puzzi” (pubblicata in svariate compilation demenziali e non, nella sua versione spagnola “Mira Como Apestas”) contenuta nel loro primo album, dove si può trovare una vera e propria macedonia sonora legata da un unico tema: il sesso.

Perdonate il penoso gioco di parole, ma il gruppo non sembra ancora maturo, soprattutto sul versante dei testi, non sempre divertenti e che sfociano volentieri in una trivialità fine a se stessa; se poi ci mettiamo una capacità di scrittura che rasenta la sufficienza e una produzione non certo brillante il quadro non è certo dei migliori.

Nonostante queste pecche e i palesi limiti tecnici e compositivi un paio di momenti davvero buoni ci sono: “Maiala” è carina con quella melodia rotonda e dannatamente azzeccata, l’anthemica “Senti Come Puzzi” (riproposta in ben due versioni – da notare come la “techno version” sia fin troppo debitrice agli Snap!) con il famoso ritornello “senti come puzza, perché non si lava, sembra un baccalà” e il pezzo di chiusura “Mi Soddisfo da Solo”, apice creativo del disco.

Il resto è un alternarsi di noia e indifferenza, soprattutto per l’ascoltatore un tantino (ma non tanto) più smaliziato: “Il Mago e la Strega” (provate ad indovinare con cosa è stata fatta la rima) ha solo il merito di suonare come i Prophilax con 10 anni d’anticipo, “Mercedes” sembra scritta dagli 883 ubriachi e “Oilelè Oilalà” (altro singolo estratto) pur risultando piacevole non si può dirsi originale con quel ritornello “telefonato” che dice “faccela vedè, faccela toccà”.

Per la gioia dei musicofili l’album ci regala anche due evitabilissime cover in dialetto lombardo di Bob Marley (“Và Cà a Be l’Ov”) e dei Pink Floyd (“La Murela”) che non sarebbero malaccio se fossero suonate a qualche sagra della salsiccia.

Reperto (quasi) storico oggi difficile da recuperare su CD, ma per fortuna disponibile almeno in formato digitale, che ha goduto di un discreto successo all’epoca portando il gruppo ad incidere altri due album “La Morale è Sempre Quella” e “Suonando l’Organo” (questo pubblicato come Pesche Sciroppate) via via di sempre minor successo.

Oggi le Teste Sciroppate si sono riformate allietando qualche locale di provincia. Non esattamente un gruppo di culto, ma riscoprire la loro discografia potrebbe regalare qualche piacevole sorpresa, soprattutto vista la notorietà raggiunta da band assai meno dotate che si sono fatte conoscere per aver fatto cover sporcaccione delle sigle dei cartoni animati.

Tracklist:
01. Il Mago e la Strega
02. Maiala
03. La Murela (Another Brick In The Wall)
04. Mercedes
05. Senti Come Puzzi
06. Nunzio Rambo
07. Il Seme della Vita
08. Senti Come Puzzi (Techno Version)
09. Oilelè Oilalà
10. Và Cà a Be Lov (Could You Be Loved)
11. Mi Soddisfo Da Solo

I più letti di oggi

16 COMMENTI

  1. Ricordo che lo spot del loro disco veniva passato spesso sulle reti Mediaset. Ho sentito “Mi soddisfo da solo”: la cosa migliore sono gli effetti sonori.

  2. Nell’estate del 1993 trasmettevano spesso lo spot del disco su Radio Kiss Kiss Network (“Dig it presenta…il profumo dell’estate”, e partiva “Senti come puzzi”). Mi sembra che abbiano inciso addirittura un secondo album, che non ho però mai visto né sentito.

  3. CIAO RAGAZZI!
    Allora le Teste Sciroppate sono della mia città (Corbetta, in provincia di Milano) e hanno fatto ben 3 album:

    -Teste sciroppate
    -La morale è sempre quella
    -Suonando l’organo (qui però sono diventati Pesche sciroppate)

    Musicalmente li trovo molto bravi, se non fosse per i testi un pò troppo volgari.

    E comunque ci sono pezzi “geniali” come Stitico, L’uccello padulo, La murela, Nunazio Rambo, ecc

    Grandiosi!

  4. Li ricordo anche io, tremendi, misi in croce mio padre per mettere su 'Senti come puzzi' a un vecchissimo jukebox in un bar di Ceglie Messapico. Sorbole, che ricordi.

  5. luigi78 con tutta la merda che viene prodottadi un'immensa tristezza, almeno le teste facevano sorridere io ho assistito anche a un loro concerto e suonano oltre le vaccate che raccontavano, bravi. spero in un altro disco

  6. solo una precisazione… i prophilax iniziarono nel '90, quindi non mi pare corretto dire che li hanno anticipati di dieci anniMax

  7. IO CONOSCO IL CHITARRISTA DELLE TESTE LELE.STANNO LAVORANDO AD UN NUOVO CD COSI MI HA DETTO MA SE LA PRENDONO CON COMODO PERCHE' NON GLI FREGA UN CAZZO, PER LORO E' UN DIVERTIMENTO TANTO PIU'CHE OGGI SCARICANO TUTTI MUSICA DA INTERNET NESSUNO PIU' COMPRA CD QUINDI I DISCOGRAFICI HANNO UN PO IL BRACCINO CORTO PER PRODURRE.QUESTO E' LO SPIRITO GIUSTO DIVERTIRSI AVANTI COSI RAGAZZI SPERO DI ASCOLTARVI PRESTOOOOOOOCIAO PAOLO 76 CORBATTA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

SEGUICI SU INSTAGRAM @ORROREA33GIRI