Silvio Berlusconi e Mariano Apicella Napoli Nel Cuore

Napoli Nel Cuore: il ritorno di Berlusconi e Apicella

Silvio Berlusconi e Mariano Apicella Napoli Nel CuoreNon ci sono parole per descrivere questo prodotto di marketing partorito dalla mente del leader maximo di Forza Italia che in occasione delle elezioni amministrative del 2006 e della sua calata partenopea ha voluto regalare alla città di Napoli queste dieci magnifiche canzoni scritte a quattro mani col sempre fidato menestrello Mariano Apicella.

“L’umiliazione della nobile tradizione musicale e poetica della città nelle canzoni di Mariano Apicella e Silvio Berlusconi”, così scrisse Enrico Fierro il 25 maggio 2006 su “L’Unità”. Ed ancora: “Napoli nel cuore si intitola il CD che in queste ore gli attivisti di Forza Italia stanno regalando agli elettori. Pensate i napoletani che da decenni fischiettano le melodie dei Murolo (padre e figlio) di Sergio Bruni, di Antonio Viscione (Vian, che scrisse “Luna Rossa” tradotta pure in giapponese), e canticchiano i versi di Salvatore Di Giacomo e Raffaele Viviani, ora devono sorbirsi i testi scialbi di Silvio Berlusconi supportati dalle musichette dell’ex posteggiatore Apicella (“si brava a fa suffrì e io resto accussì, sperduto e senza e te”)… Folklore da bancarella, napoletanità un tanto al chilo.”

Silvio Berlusconi e Mariano Apicella Napoli Nel Cuore
Silvio Berlusconi e Mariano Apicella Napoli Nel CuoreIl disco è fallimentare sotto ogni punto di vista (tra l’altro il candidato di Forza Italia non venne nemmeno eletto), ma allo stesso tempo anche uno stupendo bignami dell’ovvietà e dei luoghi comuni “da cartolina di un tempo che fu o che forse non c’è mai stato, se non nella pigra fantasia di chi la città la osservava dalle nebbiose valli del Nord” (ancora dall’articolo di Fierro) che fa il pari con “Meglio una canzone”, disco pubblicato dal “duo” delle meraviglie nel 2003. La cosa più toccante rimane la dedica contenuta nel CD e firmata da Silvio stesso.

Una curiosità: nella foto in copertina è ritratto il giovane Silvio nel 1952 quando cantava sulle navi da crociera, io mi chiedo perché non coinvolgere anche l’ex pianista Fedele Confalonieri per un indimenticabile trio.

Tracklist:
01. Ciucculata ‘e Cafè
02. Oggi Ja ‘ N Anno
03. Nuie Ca Facimme Sunnà
04. Meglio Na Canzone
05. A Gelusia
06. Ammore Senza Ammore
07. Pe Nun Je Penzà
08. Nun Pò Fernì
09. Suè Suè Suè
10. Stu Nummero ‘e Telefono