Home Illustri Sconosciuti Richard Cheese - The Sunny Side Of The Moon (2006 - CD)

Richard Cheese – The Sunny Side Of The Moon (2006 – CD)

-

Richard Cheese - The Sunny Side Of The Moon (2006 - CD)Ladies and gentlemen Mr. Richard Cheese! Questo fantomatico personaggio è l’attore/scrittore/cantante/comico di nome Mark Jonathan Davis che sotto lo pseudonimo di Riccardo Formaggio (in inglese Dick Cheese non è altro che la formaggia) assieme a dei veri – e superbi – musicisti (Bobby Ricotta, Gordon Brie e Buddy Gouda) stravolge note canzoni pop, rock, metal e hip hop in eccellenti pezzi swing, lounge e jazz che ci (ri)conducono nelle sfavillanti atmosfere dei club americani anni cinquanta. Ovviamente conoscere gli originali è la chiave necessaria per apprezzare appieno il lavoro di scomposizione e riarrangiamento messo in atto dal quartetto e cogliere il gioco che c’è tra i pezzi originali e queste versioni, ma anche ignorandoli il divertimento è assicurato.

Come introduzione alla sua già nutrita discografia non c’è nulla di meglio di questa ottima raccolta con inediti e nuove versioni in cui Richard Cheese tocca un po’ tutti i tasti del suo stile e ci introduce nel suo fantastico mondo.

Apre le danze “Rape Me” di nirvaniana memoria che suona quasi meglio dell’originale, “People = Shit” degli Slipknot è il capolavoro dell’album dove alla musica molto swing-jazz fa da contrasto un testo infarcito di “fuck” e “motherfucker”, grandiosa e nettamente meglio della versione caciarona del gruppo dell’Iowa; altri brani da segnalare sono la nuova versione di “Closer” dei Nine Inch Nails, oppure “(Down With) The Sickness” dei Disturbed che da potentissimo pezzo metal viene trasformato in una semi-ballata, senza dimenticare “Creep” che viene trasformata in un pezzo alla Frank Sinatra, ma tutte le canzoni sarebbero degne di menzionare, in particolare “Fight For Your Right (To Party)” dei Beastie Boys e “Rock The Casbah” dei The Clash.

Probabilmente non è nulla più di un gioco, ma proprio per questo ci suggerisce uno sguardo ironico e quasi sarcastico sulla scena musicale contemporanea; rimane comunque un divertentissimo ottovolante musicale che non possiamo non consigliare.

Cameriere! Un un altro Martini per favore.

Tracklist:
01 Rape Me (2006 Big Band Version) (Nirvana)
02 People = Shit (Slipknot)
03 Baby Got Back (Sir Mix-A-Lot)
04 Girls, Girls, Girls (Motley Crue)
05 Closer (2006 Big Band Version) (Nine Inch Nails)
06 Bust a Move (Young Mc)
07 (Down With) The Sickness (Disturbed)
08 Sunday Bloody Sunday (U2)
09 Freak On a Leash (Korn)
10 Nookie (2006 Big Band Version) (Limp Bizkit)
11 Another Brick In The Wall (Pink Floyd)
12 Rock The Casbah (The Clash)
13 Fight For Your Right (2006 Big Band Version) (Beastie Boys)
14 Hot For Teacher (Van Halen)
15 Gin And Juice (New Remixed Version) (Snoop Doggy Dogg)
16 Come Out And Play (2006 Big Band Version) (The Offspring)
17 Badd (Ying Yang Twins)
18 Creep (2006 Big Band Version) (Radiohead)

I più letti

3 COMMENTI

  1. Tappa nota e obbligata, ma sicuramente meno interessante di altre chicche che hai postato qui sotto… Maniglia Forever! E buon viaggio! (per dove?)

  2. Lo so, lo so…. ma non tutti sono informati come te 😉 come dici tu “è doveroso”…. io lunedì mi trasferisco a Cork (Irlanda)… see you soon!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti