Home Big della Musica Rettore - Lamette (1982 - 7")

Rettore – Lamette (1982 – 7″)

-

lametteDonatella Rettore fu una scheggia impazzita nel panorama musicale e televisivo italiano ad inizio anni ’80.

Dopo un esordio nel cantautorato impegnato e grigio, nel 1979 esplode il “fenomeno Rettore” con la hit “Splendido Splendente”, che anticipa di almeno una decina d’anni la tematica della chirurgia plastica. La Nostra, accompagnata da un nuovo look coloratissimo e trasgressivo, ebbe la giusta glorificazione non a caso con l’avvento della TV a colori.

Nel 1982, ad accompagnare l’uscita del concept album “Kamizaze Rock ‘n’ Roll Suicide”, fu pubblicato il fortunato 45 giri “Lamette”; una canzone elettro-pop in cui il nichilistico “no future” italiano è espresso da liriche all’apparenza banalotte se vogliamo, ma che riescono a rendere popolare una tematica non esattamente “da classifica” richiamando la capacità warholiana di rendere “di consumo” la morte.

Tra anglicismi abusati (“gimme gimme gimme”), ricorso ad onomatopee (“ploloploploploploploplo”, “…da destra verso il centro zac! Dall’alto verso il basso zip!”) e qualche rima incerta (“…diventa bieca questa notte da falene, …ti faccio meno male del trapianto del rene”) la canzone ottiene un buon successo senza divenire un tormentone.

Ascoltata oggi, sarà per il clima revivalistico di questi ultimi anni, sarà per la mia insana passione personale o semplicemente perché si tratta una grande artista di livello, ma “Lamette” ha ancora una grande forza espressiva che è propria solo dei capolavori.

Lamette

 Dammi una lametta che mi taglio le vene
(coro) ploloploploploploploplo
diventa bieca questa notte da falene
(coro) ploloploploploploploplo
promette bene si promette tanto bene
ma gimme gimme gimme
ma gimme gimme gimme
ma gimme gimme gimme
ma dammi una lametta che mi taglio le venedammi una lametta che ti taglio le vene
(coro) ploloploploploploploplo
ti faccio meno male del trapianto del rene
(coro) ploloploploploploploplo
ti voglio si ti voglio tanto bene
ma (coro) gimme gimme gimme
ma (coro) gimme gimme gimme
ma (coro) gimme gimme gimme
ma dammi una lametta che mi schioppo le veneparlo già da sola
e disegno nell’aria
certo ho un po’ peccato ma che goduria
mi gioco tutto con candore e furiae allora stop!
Senti come affetta questa lametta
da destra verso il centro zac!
Dall’alto verso il basso zip!
Che gusto che innesto gimme gimme gimme!
E allora stop!
Senti come taglia questa canaglia
ma che poltiglia gimme gimme gimme!
E allora stop!
Vivere in fretta
prendere al volo
tutto conviene dammi dammi dammi dammidammi una lametta che mi taglio le vene
(coro) ploloploploploploploplo
mi faccio meno male del trapianto del rene
(coro) ploloploploploploploplo
mi voglio bene si mi voglio tanto bene
ma (coro) gimme gimme gimme
ma (coro) gimme gimme gimme
ma (coro) gimme gimme gimme
ma gimme… ma gimme…
dammi una lametta che
(coro) dammi una lametta che
dammi una lametta che mi sgaro le veneeeee

I più letti di oggi

4 COMMENTI

  1. Non è diventata un tormentone????? Fu un grossissimo successo commerciale da top ten e fece anche molto scalpore la tematica ed il testo sarcastico! Grandissima RETTORE!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

SEGUICI SU INSTAGRAM @ORROREA33GIRI