Home Illustri Sconosciuti AA.VV. - Proiettili Italian Punk Waves 1977-1987 vol.0 (1999 - promo)

AA.VV. – Proiettili Italian Punk Waves 1977-1987 vol.0 (1999 – promo)

-

proiettili italian punk wavesQuando si parla di punk italiano dei primordi si citano sempre i soliti 2/3 nomi: Decibel, Skiantos, Jo Squillo Eletrix e le Kandeggina Gang (sic!), i più “illuminati” arrivano massimo agli Incesti (escludo volutamente i Chrisma – pre Krisma – che di punk avevano solo l’attitudine), ma seppur mai esploso a livello mainstream (ma neppure medio-stream!) il punk in Italia ha avuto dei seguaci che spesso e volentieri, a causa del perenne ritardo musical-culturale italiano, lo imbastardivano con la nuovissima new wave o con l’ugualmente nuovo hardcore dotandolo di una certa personalità o quantomeno peculiarità.

A ridare giustizia e un minimo di visibilità a questo movimento underground ci ha pensato la raccolta “Proiettili Italian Punk Waves 1977-1987” (pubblicata in sole 500 copie e distribuita gratuitamente) raccogliendo 17 schegge sonore di altrettante band pressochè sconosciute, vi basti sapere che nomi più noti sono Luti Chroma, Sorella Maldestra e Rats.

Superfluo dire che la raccolta è ammaliante per la capacità di trascinarci in un sottobosco musicale che se ne sbatteva dei compromessi e dove il “no future” lo si respira soprattutto per l’assoluta certezza di non essere minimamente calcolati dalla massa, ancora troppo impegnata a seguire Sanremo. Tutta questa spontaneità traboccante si traduce in interessanti esperimenti, quando non in dei veri e propri pastiche musicali tra scarti di vecchio rock’n’roll ramonesiano (S.I.B.), sfuriate punk (Klaxon, Tampax, Savage Circle e i Rats nella loro primissima incarnazione pre-svolta rock), pseudo new wave con arrangiamenti più “fighetti” (No Fun, Undertow, Luti Chroma, Andy Warhol Banana Technicolor la cui “I’m In Love With My Computer” verrà ripresa dai conterranei Tre Allegri Ragazzi Morti nel loro fondamentale “La Testa Indipendente” e che oggi sarebbero incoronati come una degli migliori indie band italiane) e inni pseudo demenziali (Sorella Maldestra).

Poco importa se non tutte le canzoni sono all’altezza e se spesso e volentieri la pronuncia inglese è alquanto grossolana… This is rock’n’roll!

Seppure siano passati diversi anni, gira voce che sia in preparazione un secondo volume (forse doppio) che personalmente attendo davvero con trepidazione.

Tracklist:
01. S.I.B. – You
02. Sex – I’m in love
03. Rats – Spacciatori
04. Sorella Maldestra – Io sono un fric
05. Andy Warhol Banana Technicolor – I’m in love with my computer
06. Shotgun Solution – Shotgun
07. Lonely Boys – Jews (just wanna have fun)
08. Savage Circle – Dogs of war
09. Skizo – No solution
10. No Fun – Burnin’ for you
11. Stigmathe – Italia brucia
12. Klaxon – Religion
13. Undertow – The child
14. Noisenoisenoise PN – Summertime songs
15. Tampax – U.f.o. dictator
16. XX Century Zorro – Many kisses
17. Luti Chroma – Lucy foster

I più letti

Padre Maurizio – Divertiti di più ma fallo con Gesù (1999, CD)

Di religiosi canterini è piena la discografia italiana, dalle più recenti Suor Cristina e Suor Anna fino alle partecipazioni al Festival di Sanremo con Frate...

Le 20 peggiori canzoni di Sanremo

Il Festival di Sanremo è il regno delle polemiche, dei gossip e dei VIP, ma non dimentichiamoci che alla fine tutto gira intorno alle...

Nino D’Angelo – Gesù Crì (Let It Be) (1989 – inedito)

Lo sapete, siamo esperti di cover straniere rese improbabili da musicisti italiani. Abbiamo parlato di Marco Masini che ha trasformato Nothing Else Matters dei Metallica...

Donato Mitola: l’ineffabile cantante di Mai Dire TV

Aggiornamento maggio 2018: Abbiamo avuto conferma da ex colllaboratori di Donato Mitola che purtroppo l'istrionico performer è scomparso qualche anno fa. Siamo ancora alla...

Playlist – Le peggiori canzoni italiane del 2019

Tutto non scorre. Anche il 2019 ci ha presentato puntuali come negli ultimi anni un polpettone di suoni pescati dai soliti plug in di...

6 COMMENTI

  1. La maggior parte di questi gruppi non li conosco, ma sembra quasi di essere tornati al Virus 🙂
    Ho a casa un sacco di dischi del periodo,altrettanto sconosciuti.
    Del resto, a cavallo degli anni ’80 suonavano prorio tutti.
    Bella storia comunque.

  2. Sai… quando andavo nei CSOA ero talmente strafatto che spesso non mi accorgevo nemmeno di chi suonava.
    Nemmeno se stavo suonando io.
    Molti nomi importanti li ho scoperti solo dopo.

  3. La canzone dei Lonely Boys in realtà s'intitola "Come on right now". L'errore fu fatto inizialmente dai discografici della Caesar Records che inserirono la traccia sbagliata nella compilation "Indipendenti 87" (dal vivo a Torino, 1987).

  4. Beh dai i Tampax sono abbastanza famosi fra gli appassionati, sono stati i primi a autoprodurre un disco (split con gli hitlerss)^^e ufo dictator è una canzonaccia punk fantastica!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Cab Calloway – Minnie the Moocher (Disco Version) (1978, 12″)

Tra tutte le celebrità che tentarono di rinnovarsi e di trovare un nuovo pubblico durante la discomania alla fine degli anni '70 sicuramente Cab...

Mesopotamia – Vaffanculo (1994, 12”)

Sotto il curioso quanto insensato nome di Mesopotamia si cela uno dei tanti progetti di musica dance italiani spuntati come funghi e durati lo...

Sanremo 1993: l’ultimo vero minestrone festivaliero

E' luogo comune definire il Festival di Sanremo come un minestrone, dove tutto cozza e s'accozza, ma a ben vedere questa essenza si è...

10 imbucati illustri al Festival di Sanremo

L'imbucato è quel favoloso animale sociale che con estrema indifferenza e noncuranza troneggia dove meno te lo aspetti: dalle assemblee di condominio ai consigli...

Plus-Tech Squeeze Box – Cartooom! (2004, CD)

Se in Occidente abbiamo i fanatici di anime, manga e "giapponesate" varie che cercano di rifarsi quanto più possibile ai loro stilemi (chiedere ad...