Home Illustri Sconosciuti Posi Argento - I Like Posi! (2009 - CD)

Posi Argento – I Like Posi! (2009 – CD)

-

Posi Argento I Like Posi 2009NOTA PER IL LETTORE: l’articolo originale, censurato su “gentile” richiesta dell’artista e del suo staff, è stato rielaborato e riscritto nel 2017.

Posi Argento, ragazzaccia del rap underground italiano (ex collaboratrice del collettivo Spaghetti Funk fondato da J-Ax e Space One nel lontano 1994) torna nel 2009 con un secondo album che strizza l’occhio ai suoni electro più alla moda condendoli con rime che colpiscono in mezzo allo stomaco (e non in senso buono).

Se l’idea di questo “I Like Posi!” fosse quello di andare oltre i classici stereotipi del mondo hip hop, spostandosi in discoteca a ballare su beat anonimi canzoni senza sostanza, avrebbe colpito nel segno, purtroppo Posi fa sul serio credendo fermamente a ciò che canta/rappa.

L’indubbia abilità della ragazza è quella di unire un taglio di capelli interessante, qualche tatuaggio al posto giusto e un look anni ’80 da catalogo H&M. Se poi ci mettiamo qualche ammiccamento sessuale per la gioia dei maschietti e del popolo LGBT tipo “Voglio farmi la DJ”(un colpo al cerchio e uno alla botte), pare chiaro l’intento di costruire a tavolino un’icona fintamente trasgressiva con la speranza che il popolo dei social network abbocchi.

Il vero problema di Posi è che si dimena, salta e balla, ma sostanzialmente non ha nulla da dire, né di nuovo né di interessante, cercando di riempire questo vuoto con massicce dosi di elettronica tamarra e slogan presi chissà dove.

Nonostante le ben 16 tracce, i 55 minuti del disco passano rapidamente e giunti alle ultime note di “Aristocrazia del cuore” le uniche cose che si ricordano sono la già citata “Voglio farmi la DJ”, lo sciovinismo femminista da due soldi di “Fottiti” che sembra una versione 2.0 di Miss Simpatia (quella del famoso dissing a scopo di lucro “Ciao Fibra” del 2007, che finse di essere la ex ragazza di Fabri Fibra), il solito attacco alla scena rap italiana “Essere idolo” con un ritornello ridicolo, il pasticcio electro-rap-rock “Neutrale” che nel migliore dei casi cita “Close To Me” dei Cure e la migliore del lotto (si fa per dire) “Lamette”, tributo-mash up che riesce a rovinare l’indimenticato successo della Rettore che suona ben più fresco e dinamico della versione di Posi nonostante sia stato pubblicato ben 27 anni prima.

Lasciando da parte le solite dichiarazioni di rito, “I Like Posi!” suona sfacciatamente paraculo quasi fosse stato concepito da qualche responsabile marketing piuttosto che dall’urgenza creativa dell’interprete, con l’aggravante del pretendere di essere “contro” (contro cosa poi non ci è dato sapere) e la pretesa di voler alzare l’asticella del suono rap tricolore, ma che in realtà è culturalmente più vicino ai dischi dei dARI, anzi forse un gradino sotto, come dimostra il singolo “I Like Paris” (Hilton) (sic.)

Tracklist:
01. Esaurimento (feat. DJ Yaner)
02. Fuori i Nomi
03. Pazza
04. Abbandonami (feat. Yumiko)
05. Lamette
06. Non Ti Affezionare Mai a Me
07. Noir
08. Fatti Prendere
09. Fottiti
10. Voglio Farmi la DJ
11. Neutrale (feat. Yumiko)
12. Essere un Idolo
13. Cristallo (feat. Gianfranco Forattini)
14. I Like Paris
15. Clichè
16. Aristocrazia del Cuore (feat. Entics)

I più letti di oggi

6 COMMENTI

  1. Secondo me è più sputtanante così l'articolo. Certo che certa gente ci gode a picconarsi le gonadi…

  2. Visto che non l'ha ancora detto nessuno…commento è stato eliminato da un amministratore del blogSiete d'accordo?

  3. @PierPaolo, basta leggere il paragrafo in apertura dell'articolo che ti riporto qui di seguito per comodita' di lettura: "L'articolo non appare nella sua stesura originaria e tutti i commenti precedentemente pubblicati sono stati rimossi su richiesta dell'artista e del suo team in quanto ritenuti lesivi."

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

SEGUICI SU INSTAGRAM @ORROREA33GIRI