Home Comica e Demenziale NanowaR of Steel feat. Charly Glamour & Gigatron - Norwegian Reggaeton (2019,...

NanowaR of Steel feat. Charly Glamour & Gigatron – Norwegian Reggaeton (2019, singolo digitale)

Il reggaetton per metallari con senso dell'umorismo è senza dubbio il nostro tormentone dell'estate 2019

-

nanowar-of-steel-norwegian-reggaetonÈ arrivata l’estate e con essa i soliti fenomeni irritanti quali il caldo, le zanzare e i tormentoni balneari. Dopo qualche anno in cui sembravano cose del passato, sono tornati più in forze che mai, specie per quanto riguarda le melodie latino-americane, in particolare l’ormai quasi onnipresente reggaeton.

I NanowaR of Steel, sempre pronti a dissacrare l’epicità dell’heavy metal con i loro pezzi parodistici, tanto demenziali quanto suonati con tutti i crismi, stavolta decidono di prendere due piccioni (o forse è meglio dire due barbagianni?) con una fava: con una sola canzone sfottono sia la cupa seriosità del black metal e dei suoi accoliti, sia i ritmi latino-americani votati al disimpegno più assoluto. Per fare ciò si accompagnano ai Gigatron, il loro equivalente spagnolo in quanto a metal demenziale.

Nasce così Norwegian Reggaeton, il nostro tormentone dell’estate 2019 in chiave satanista. I nostri si divertono a mescolare gli stereotipi dei due generi, cantando di attività care ai metallari nordici dei primi anni ’90 quali bruciare chiese e profanare tombe, ma sempre con un cocktail in mano, e poi la sera tutti a bordo del drakkar per andare a fare un bel falò sulla spiaggia. Il video non potrebbe essere più chiaro a tal proposito: i Nanowar dapprima compaiono tutti vestiti di nero e pittati con il classico corpse paint d’ordinanza, circondati da ragazze sculettanti in qualche resort simil-caraibico, poi la situazione s’inverte e i nostri appaiono con indosso sgargianti completini da galletti sudamericani assieme a “goth girls” poco cooperative, mentre compiono un rituale per rimpiazzare Varg Vikernes con Daddy Yankee.

Norwegian Reggaeton è il classico delirio dei NanowaR of Steel, zeppo di battute e allusioni sia nelle liriche sia nelle melodie, tra riferimenti in apparenza casuali che spaziano da Zombie dei Cranberries a Norwegian Wood dei Beatles, rimandi a tormentoni ispanici del recente passato, autentici titoli di dischi black metal norvegese e campionamenti di Gerry Scotti.

Il fatto che si tratti di un pezzo parodistico e disimpegnato, però, non significa che non sia stato ben studiato per diventare un tormentone a tutti gli effetti: le melodie entrano in testa al primo ascolto, le parti in spagnolo non sfigurerebbero in una produzione latina “seria”, il video è molto meno amatoriale rispetto ai precedenti lavori e il misto di inglese e spagnolo, senza italiano (ma con un pizzico di norvegese), è fatto apposta per avere risonanza internazionale. E i risultati non si sono fatti attendere: in solo poco più di due settimane la canzone ha superato i due milioni di visualizzazioni su YouTube, un risultato ragguardevole se si considera che i gruppi metal comici sono la nicchia della nicchia, e che la loro canzone più famosa, Giorgio Mastrota (The Keeper of Inox Steel), ha raggiunto la stessa cifra solo dopo anni. E se anche la compagnia aerea Norwegian Airlines ha citato la canzone in una delle loro promozioni più recenti significa che il brano ha fatto sicuramente centro.

Staremo a vedere quale sarà il prossimo bersaglio dei NanowaR of Steel ora che sono riusciti a superare i confini italiani ed europei.

Norwegian Reggaetton

Yeah, you drilled my heart and my blood is spilling, babe
Like oil from a platform in the North Sea
You fished me like a whaler in violation of international treaties, babe
Now I’m in an Oslo state of mind, honey
And you burned my soul like the Fantoft church in June 1992, babe
All I want to tell you is: “Hvis lyset tar oss”.

Hypothermia, cuba libre, midnight sun
Sommer fiesta at Ragnarok beach
You are dancing, like a polar killer whale
When your bloodthirsty eyes crossed with mine.

Corazón vikingo de Santo Domingo
La iglesia quemada, la piña colada
Vamos a bailar con “Det som engang var”
Guerrero cubano, bailarín pagano
Tomando mojito en el sacrificio
Vamos a bailar con Hellhammer y Varg.

Profanar la tumba, al ritmo de la rumba
Con Fenriz y Darkthrone – Norwegian Reggaeton.

Profanar la tumba, al ritmo de la rumba
Con Fenriz y Darkthrone – Norwegian Reggaeton
Esta vida loca, a mirar la foca
Asando un salmón – Norwegian Reggaeton.

My Drakkar is ready won’t you get on board
While I proudly sail in the depths your fjord
When the storm is raging, and your booty is shaking
Hold my pole tight and you ain’t get no aching
Your breakfast is ready, isn’t it good?
It comes with my morning Norwegian wood
I’m swimming against the stream I don’t care
I’m soon getting there where the salmons dare!

Nórdico latino, qué luciferino!
Mata al enemigo, pero despacito
Vamos a bailar en la Playa del Mal
Mueve tu cintura, con mi armadura
Satanás me sube la temperatura
Vamos a bailar en maligno ritual.

Profanar la tumba, al ritmo de la rumba
Con Fenriz y Darkthrone – Norwegian Reggaeton
Esta vida loca, a mirar la foca
Asando un salmón – Norwegian Reggaeton.

In your head, in your head
Reggaeton, Reggaeton, Reggaeton
In your head, in your head
Reggaeton, Reggaeton, Reggaeton.

Profanar la tumba, al ritmo de la rumba
Con Fenriz y Darkthrone – Norwegian Reggaeton.

Profanar la tumba, al ritmo de la rumba
Con Fenriz y Darkthrone – Norwegian Reggaeton!
Esta vida loca, a mirar la foca
Asando un salmón – Norwegian Reggaeton!

Norwegian Reggaeton.

I più letti

5 COMMENTI

  1. Grazie!! Mi sono fatta un sacco di risate, mai più senza i Nanowar of steel ed il loro Norwegian morning wood

  2. Mi domando (seriamente) ma in spagnolo rende l’idea “esta vida loca a mirar la foca”?
    Per un’italiano abituato a “La foca nel bodè” o a “W la foca” è tutto chiaro ma in spagnolo.

  3. volevo segnalarvi anche le calippe canzone super trash portame ar mare , con tanto di partecipazione a pomeriggio 5

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti