Home Illustri Sconosciuti Liberovici - Liberovici (1980 -CD)

Liberovici – Liberovici (1980 -CD)

-

LiberoviciIl precocissimo Andrea Liberovici, nonostante oggi sia un apprezzato autore di musiche di scena per compagnie teatrali, musica per televisione e balletti ha scolpito il suo nome, o meglio il suo cognome, nella storia della musica italiana “alternativa” grazie al suo secondo album omonimo uscito due anni dopo “Oro” pubblicato nel 1978 a soli 16 anni.

Liberovici, quando non ripiega su certo cantautorismo scolastico di matrice italiana, pesca a piene mani nella musica d’oltremanica, rovistando tra la nascente new wave, tra le ultime scorie punk e nel grande calderone colorato di David Bowie che non guasta mai; per quanto riguarda i testi si sentono rimandi di “Suicidio” (1978) di Faust’O e “Masturbati” di Andrea Tich per l’uso di espliciti rimandi omosessuali e per la volontà di andare oltre i soliti schemi.

Purtroppo a quell’epoca Liberovici, nonostante i suoi studi di composizione, non sembrava davvero portato per scrivere testi che, se nelle intenzioni volevano provocare l’ascoltatore, riescono solo a far sorridere per un involontario effetto demenziale. Come non citare le mitiche “Ciuff Ciuff” (“portami tra le mutande e il pan carrè, portami tra il reggiseno di tua zia” … “sniff sniff lo sai non ho lo scolo, e allora non lasciarmi solo”), “Tira, Tira, Tira” (“tira i pisellini ai tuoi quattro fratellini e tira giù le mutandine alle tue belle sorelline, succhiati la lingua e sputagliela in bocca, e succhia succhia, tira tira e chi tocca tocca!”) e “Uh Caramellina! Uh Uh” (“Uh caramellina! Uh uh, ce l’hai nel culo anche tu” … “mangia sano, riso riso, tanto riso, integraleeee!”).

Il capolavoro del disco però risiede nell’ode glam-acida “Padre Pio”, dove il giovane Liberovici rende omaggio al famoso frate di Pietralcina con gemiti di piacere come “Oh! Oh God! … I love you” che sembrano estratti da qualche film a luci rosse a basso costo e nel finale con un coro che ripete insistentemente “Pi-o, Pi-o, Pi-o” su un sottofondo di uccellini… Puro delirio mistico-psichedelico!

Se vi capita tra le mani questo vinile fateci un pensierino, non vi deluderà (in un senso o nell’altro)!

Tracklist:
01. L’eroe e l’eroina
02. Ammorissimmo mmio
03. Padre Pio
04. Ciuff ciuff
05. Carino carina
06. Tira, tira, tira
07. Vorrei
08. Occhi di luna
09. Uh caramellina! Uh uh

I più letti di oggi

3 COMMENTI

  1. Cosa mi hai ricordato. COSA O_O
    Ma il povero Fausto Rossi cosa ha fatto di male per meritare di vedere il suo nome accostato a quello di Liberovici?!
    Vikk: di Andrea Tich guardacaso proprio l’altro giorno ho visto questo post di mutantsounds , se vuoi approfondire…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

SEGUICI SU INSTAGRAM @ORROREA33GIRI