Home Illustri Sconosciuti Joe Sandalo - Best Of Vol. 1-2-3 (2004 - CD)

Joe Sandalo – Best Of Vol. 1-2-3 (2004 – CD)

-

Joe Sandalo best of vol 1 2 3Finalmente è giunto il momento di parlare di questo mito! “Cantautore Rock” o “Rock Tenor” che dir si voglia, il buon Joe dovrebbe essere incoronato come il re del falsetto tricolore; appassionato di Baglioni, Battisti, Queen e di heavy metal, il possente singer/chitarrista (un incrocio tra Malmsteen e Timo Tolkki) ha iniziato ad incidere cover varie nel 2002 con strumentazione di fortuna raccogliendole in 3 CD che circolarono solo tra un ristretto gruppo di amici; grazie alla sua assidua attività promozionale su internet il suo nome comincia a circolare e a grande richiesta nel 2004 pubblica, sul suo sito ufficiale, questo best of con svariate cover di Queen, Beatles e Dream Theater.

È inutile citare qualche brano visto che l’imponente Joe è capace di rovinare tutte, e dico tutte, le canzoni (invero grezze basi karaoke) grazie alla sua tecnica vocale degna dellla peggiore “Corrida” del caro vecchio Corrado, che fa passare in secondo piano la pronuncia inglese da scuola elementare serale. Degne di menzione sono “Take The Time” (davvero paurosa!), “Help!”, “We Can Work It Out” (le parti in falsetto sono imperdibili), mentre “Let It Be” ed “Eleanor Rigby” andrebbero vietate ai minori e ai deboli di cuore; stendiamo poi un velo pietoso su “Happy X-mas” che è puro delirio.

Il peggio però arriva quando ci si avventura nei territori di Freddie Mercury & Co; qui Joe pare essere a proprio agio nello stuprare le canzoni: “Kind Of Magic” è da brividi, ma il capolavoro è la sua versione di “Who Wants To Live Forever” che se ascoltata ripetutamente può causare danni irreparabili ai vostri neuroni e che potrebbe essere usata come strumento di tortura.

Sul suo sito web è disponibile una radio on line per apprezzare le sue canzoni, ma poi non vi lamentate per le conseguenze dirette e indirette che ne seguiranno.

Un grande della musica italiana (in tutti i sensi).

Tracklist:
01. Surrounded
02. Wait for sleep
03. Another Day
04. Take the time
05. Yesterday
06. Imagine
07. Help
08. We can work it out
09. I want to hold your hand
10. Let it be
11. Penny lane
12. Eleanor rigby
13. Happy X-mas
14. From me to you
15. I want to break free
16. A kind of magic
17. Radio ga ga
18. Who wants to live forever

1-4 da “Vol. 3 – Dream Theater”
5-14 da “Vol. 2 – Beatles” (anche se ci sono un paio di cover di John Lennon solista)
15-18 da “Vol. 1 – Queen”

I più letti

Le 20 peggiori canzoni di Sanremo

Il Festival di Sanremo è il regno delle polemiche, dei gossip e dei VIP, ma non dimentichiamoci che alla fine tutto gira intorno alle...

Roberto Angelini – Gattomatto (2003 – singolo)

È difficile parlar male di un bravo artista, ma questa “Gattomatto” riesce a ogni ascolto a mettermi addosso una tristezza impressionante, a cominciare da un...

La sigla italiana di Lamù: un mistero irrisolto (forse)

Il caso della sigla italiana dell'anime Urusei Yatsura, meglio noto ai fan nostrani come Lamù, è uno dei grandi misteri della storia della musica...

Mesopotamia – Vaffanculo (1994, 12”)

Sotto il curioso quanto insensato nome di Mesopotamia si cela uno dei tanti progetti di musica dance italiani spuntati come funghi e durati lo...

Le 10 migliori canzoni dei film di Bud Spencer e Terence Hill

Abbiamo perso quello forzuto, grosso e bonaccione nel 2016 mentre quello biondo, belloccio e scaltro ci ha regalato l'ennesima pellicola fatta di cavalcate in...

7 COMMENTI

  1. Che curiosità sto Joe Sandalo! peccato che sto in ufficio e non posso fare “grandi operazioni” a casa per adesso non posso collegarmi e comunque volevo complimentarmi per il tuo Blog mi chiamo Danilo (kurtigghiu) e sono un appassionato di musica, posseggo una “mostruosa” raccolta di vinili e credimi di cose orrende ne ho sentite… avevo intenzione di segnalarti un disco… ma ho l’imbarazzo della scelta quindi comincerò nel suggerirti di ascoltare i vari medley tanto in voga a metà anni 70 tipo “Disco Pooh” un 45 giri eseguito da un trio sconosciuto poverissimo con i grandi successi dei pooh in versione disco veramente imbarazzante e poi… appena vado a casa darò un’occhiatina più accurata e torno. Se vuoi ascolta la mia Dolcenera e dimmi che ne pensi CIAO
    https://kurtigghiu.myblog.it/archive/2007/10/18/baila.html

  2. per favore AMMAZZATELO!!!!mi ha rovinato tutte le canzoni di baglioni,non è possibile!!per favore,questo essere crede di saper cantare,e pure bene!!!aiutatelo!!!

  3. a parte l’inglese che ho capito dopo 2 ore che era in inglese, via, ma fa per ridere dai, non e’ possibile che la su mamma non gli abbia tirato almeno 300 nocchini in tempia quando ha sentito il suo singhiozzare

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Mesopotamia – Vaffanculo (1994, 12”)

Sotto il curioso quanto insensato nome di Mesopotamia si cela uno dei tanti progetti di musica dance italiani spuntati come funghi e durati lo...

Sanremo 1993: l’ultimo vero inimitabile minestrone festivaliero

E' luogo comune definire il Festival di Sanremo come un minestrone, dove tutto cozza e s'accozza, ma a ben vedere questa essenza si è...

10 imbucati illustri al Festival di Sanremo

L'imbucato é quel favoloso animale sociale che con estrema indifferenza e noncuranza troneggia dove meno te lo aspetti: dalle assemblee di condominio ai consigli...

Plus-Tech Squeeze Box – Cartooom! (2004, CD)

Se in Occidente abbiamo i fanatici di anime, manga e "giapponesate" varie che cercano di rifarsi quanto più possibile ai loro stilemi (chiedere ad...

La crisi tra Stati Uniti e Iran in 10 canzoni

L'inizio del 2020 è stato segnato dall'ennesima crisi politico-diplomatica-economica tra Stati Uniti e Iran, tra nuove preoccupazioni e vecchie tensioni mai sopite. Come sempre,...