Home Comica e Demenziale I Gatti Di Vicolo Miracoli - Capito? (1978 - 7")

I Gatti Di Vicolo Miracoli – Capito? (1978 – 7″)

-

I Gatti Di Vicolo Miracoli - Capito? (1978 - 7")Quando si parla de I Gatti di Vicolo Miracoli vengono subito in mente tre cose: Jerry Calà, Umberto Smaila e “Capito?”.

Senza fare troppo i pignoli è giusto ricordare che il quartetto veronese, completato da Franco Oppini e Nini Salerno, incise una decina di 45 giri ed un paio di pregevoli LP, ma questo tormentone sembra l’unica cosa strappata al trascorrere inesorabile del tempo.

In altri termini è dal 1978, anno in cui la canzone venne usata come sigla della trasmissione Domenica In, che ogni scusa è stata buona per ripescare questo piacevole motivetto ormai logoro e quasi fastidioso.

Un vero peccato perché, dimenticandosi per un attimo che cosa hanno combinato gli interpreti nelle loro carriere post-Gatti, il brano ha una scrittura solida (ad opera del maestro Tony De Vita e Umberto Smaila stesso) che si ricollega a doppio filo con i brani proto-demenziali-surreali interpretati da Cochi e Renato e usciti dalla penna di Enzo Jannacci, in questo caso alleggerendone ulteriormente i toni a favore di maggiore rotondità formale e con un tocco di discomusic che male non fa.

Il classico esempio di sovraesposizione mediatica.

Da ascoltare con moderazione.

Capito?

ohhhhhh ohhhhhhhh ohhhhhh
ohhhhhh ohhhhhhhh ohhhhhh
ohhhhhh ohhhhhhhh ohhhhhh
oh oh oh oh oh oh oh oh oh oh

CAPITO?

Voglio l’erba voglio
Voglio avere un quadrifoglio
Da trovare sul mio prato di moquette

Voglio trascinare Ornella Muti sotto un plaid
Voglio entrare al primo posto in Hit Parade

Voglio andare a visitare un UFO
Voglio il conto corrente dei Bee Gees

ohhhhhh ohhhhhhhh ohhhhhh
ohhhhhh ohhhhhhhh ohhhhhh
ohhhhhh ohhhhhhhh ohhhhhh
oh oh oh oh oh oh oh oh oh oh

CAPITO?

Voglio riscaldare mezza Alaska
Farmi il bagno nella vasca dove sguazza Rachel Walch
(Etciù!)

Voglio comandare un giorno all’ONU
e col potere voglio fare uscire Bergamo dal MEC

Voglio avere un jumbo personale
che mi porti di corsa a far pipì

ohhhhhh ohhhhhhhh ohhhhhh
ohhhhhh ohhhhhhhh ohhhhhh
ohhhhhh ohhhhhhhh ohhhhhh
oh oh oh oh oh oh oh oh oh oh

CAPITO?

Voglio chi mi esalta
Voglio avere un John Travolta che mi preghi di
insegnargli il Rock and Roll

Insomma voglio l’impossibile
un divano sommergibile per fare un tuffo nell’assurdità

Ma per fortuna mi son sognato addosso
e i miei sogni chi me li asciugherà?

ohhhhhh ohhhhhhhh ohhhhhh
ohhhhhh ohhhhhhhh ohhhhhh
ohhhhhh ohhhhhhhh ohhhhhh
oh oh oh oh oh oh oh oh oh oh

CAPITO?

Parlato:
scusate vorrei salutare tutto il mio pubblico.
Posso?
Ciaaaoooo

Una scorza di limone
una buccia di patata
un bel prezzemolone
e il mio pinzimonio è pronto.

Parlato:
senti io vorrei salutarli ancora:
Ciao

I più letti

8 COMMENTI

  1. Ciao,
    vorrei sapere dove reperire il testo di questa perla musicale così me la cabticchio anche al lavoro
    Grazie!

  2. Grande pezzo dei Gatti di cui ho alcune chicche (come il 45 giri Prova/Rocky Maiale). Piuttosto l’intro non ricorda God Sigma (il robot) che è successiva. La domanda è: che non siano entrambe dello stesso autore ovvero Fabio Frizzi (7 note in nere e Fantozzi tra le sue tante composizioni)

  3. PS Molto bella la intimista canzone dei Gatti sigla di un programma di qualche anno prima: Una città (Calà voce guida, bravo!) e sul retro la loro piu’ celebre In caduta libera.
    Capito?! rigorosamente con ? e con !
    Mariuccio283

    Ritornello:
    oh oh oh
    oh oh oh
    oh oh oh
    oh oh oh oh oh oh oh oh oh oh Capittooo?!
    (canzone cantata all’unisono con voce guida di Umberto)
    Voglio l’erba voglio
    Voglio avere un quadrifoglio da trovare sul mio prato di moquette
    Voglio trascinare Ornella Muti sotto un plaid
    Voglio entrare al primo posto in Hit Parade
    (Franco voce nasale)*Voglio andare a visitare un UFO*
    Voglio il conto corrente dei Bee Gees
    RIT
    Voglio riscaldare mezza Alaska
    Farmi il bagno nella vasca dove sguazza Rachel Welch Voglio comandare un giorno all’ONU e col potere voglio fare uscire Bergamo dal MEC
    (Franco idem)*Voglio avere un jumbo personale*
    che mi porti di corsa a far pipì
    RIT
    RIT un’ottava sopra
    Voglio chi mi esalta
    Voglio avere un John Travolta che mi preghi di insegnargli il Rock and Roll
    Insomma voglio l’impossibile un divano sommergibile per fare un tuffo nell’assurdità
    Ma per fortuna mi son sognato addosso
    e i miei sogni chi me li asciugherà?
    RIT
    sul tema finale ecco gli inserti parlati (riassunti di loro gag di cabaret)
    Gerry: scusate io vorrei salutare il mio pubblico, posso? Ciaooooo…
    Franco: una scorza di limone, una buccia di patata, un bel prezzemolone, e il mio pinzimonio è pronto
    Nini: principino, allora me li dai o no i soldi della bici? Capito?!
    Gerry: Io vorrei salutare ancora, posso? Ciaoooo

    favoloso arrangiamento credo di Pino Calvi

  4. qualcuno si ricorda la canzone dei Gatti di Vicoli Miracoli che si chiama “Volo Via”? O qualcosa di simile?….Mi piaceva molto e mi piacerebbe risentirla.

  5. Per chiunque sia interessato a reperire la [quasi]completa discografia dei "Gatti",è uscito "Le più belle canzoni dei Gatti Di Vicolo Miracoli".Facilmete reperibile in ogni negozio di dischi,o ordinabile in Internet,in vendita ad un prezzo tutto sommato modesto [5€ suppergiù].Unica peccha,a mio modestissimo avvisoa,l'assenza della sigla della trasmissione televisiva "Giochiamo al Varieté","Ciao",dove Calà,tanto per cambiare,ripete alla sua maniera il titolo a mo' di tormentone.

  6. Possiedo il secondo LP dei ‘Gatti’, ‘In caduta libera’, impreziosito- diciamo così- dalle note di copertina di Maurizio Costanzo; per me, comunque, l’apice creativo di questo gruppo resta la nostalgica e crepuscolare ‘Verona Beat’, ascoltabile sui titoli di testa del loro primo e migliore film ‘Arrivano i Gatti’.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti