Home Comica e Demenziale Gino Bramieri – Motel/E per assurdo amore (1977, 7")

Gino Bramieri – Motel/E per assurdo amore (1977, 7″)

-

 

Anche il mai troppo compianto Gino Bramieri ha avuto diverse esperienze in campo musicale; più che altro sono noti i suoi dischi di barzellette, mentre questo 45 giri è una rivisitazione o meta-tributo al genere delle “orgasmo songs”, che in quegli anni andavano non poco.

Come da tradizione ben assodata del genere anche in questo caso non c’è alcuna parte cantata, se non per la solita base languida infarcita di mugolii femminili. Il nostro in tutto questo interpreta Carletto, un impiegato di uno scalcinato motel che, accorgendosi che un cliente aveva lasciato i fari della macchina accesi, si accinge ad avvisare l’interessato.

Trovando la porta semi-aperta il nostro entra nella stanza buia e si accorge immediatamente che il cliente è in realtà una lei che lo accoglie con gemiti e “miagolii” che lasciano davvero poco all’immaginazione.

Si genera così una situazione che si protrae per un paio di minuti dove Carletto, imbarazzatissimo, cerca di spiegare il motivo della sua visita, in una specie di dialogo con questo misterioso personaggio femminile. Alla fine però si accendono le luci e si scopre che in realtà la stanza è vuota, se non per un giradischi che ha sul piatto un “un disco sexy di quelli birichini”.

Il lato B con “E Per Assurdo Amore” al contrario è più serioso e noioso, con Bramieri che gioca a fare l’Alberto Lupo over 50 sciorinando liriche d’amore in attesa che la sua compagna lo raggiunga nella stanza, presumibilmente dello stesso motel.

Nulla per cui strapparsi i capelli; più che altro una curiosa esperienza del comico milanese che, figlio d’altri tempi, in tutta la sua carriera ha sempre dimostrato che è possibile divertire senza cadere nel banale e nel volgare.

I più letti

Padre Maurizio – Divertiti di più ma fallo con Gesù (1999, CD)

Di religiosi canterini è piena la discografia italiana, dalle più recenti Suor Cristina e Suor Anna fino alle partecipazioni al Festival di Sanremo con Frate...

Le 20 peggiori canzoni di Sanremo

Il Festival di Sanremo è il regno delle polemiche, dei gossip e dei VIP, ma non dimentichiamoci che alla fine tutto gira intorno alle...

Nino D’Angelo – Gesù Crì (Let It Be) (1989 – inedito)

Lo sapete, siamo esperti di cover straniere rese improbabili da musicisti italiani. Abbiamo parlato di Marco Masini che ha trasformato Nothing Else Matters dei Metallica...

Donato Mitola: l’ineffabile cantante di Mai Dire TV

Aggiornamento maggio 2018: Abbiamo avuto conferma da ex colllaboratori di Donato Mitola che purtroppo l'istrionico performer è scomparso qualche anno fa. Siamo ancora alla...

Playlist – Le peggiori canzoni italiane del 2019

Tutto non scorre. Anche il 2019 ci ha presentato puntuali come negli ultimi anni un polpettone di suoni pescati dai soliti plug in di...

3 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Cab Calloway – Minnie the Moocher (Disco Version) (1978, 12″)

Tra tutte le celebrità che tentarono di rinnovarsi e di trovare un nuovo pubblico durante la discomania alla fine degli anni '70 sicuramente Cab...

Mesopotamia – Vaffanculo (1994, 12”)

Sotto il curioso quanto insensato nome di Mesopotamia si cela uno dei tanti progetti di musica dance italiani spuntati come funghi e durati lo...

Sanremo 1993: l’ultimo vero minestrone festivaliero

E' luogo comune definire il Festival di Sanremo come un minestrone, dove tutto cozza e s'accozza, ma a ben vedere questa essenza si è...

10 imbucati illustri al Festival di Sanremo

L'imbucato è quel favoloso animale sociale che con estrema indifferenza e noncuranza troneggia dove meno te lo aspetti: dalle assemblee di condominio ai consigli...

Plus-Tech Squeeze Box – Cartooom! (2004, CD)

Se in Occidente abbiamo i fanatici di anime, manga e "giapponesate" varie che cercano di rifarsi quanto più possibile ai loro stilemi (chiedere ad...