Home VIP Canterini Gigi Sabani - Misto Fritto (1998 - CD)

Gigi Sabani – Misto Fritto (1998 – CD)

-

Gigi Sabani Misto FrittoAnche se ha deciso di salutarci qualche tempo fa, su queste pagine ricordiamo sempre piuttosto volentieri Gigi Sabani, vuoi per le sue imitazioni che non facevano ridere, vuoi per le amicizie pericolose con personaggi del calibro di Valerio Merola. In realtà questa volta parliamo del suo primo e unico album, una sorta di canto del cigno dove Gigi vuole mischiare la sua attitudine goliardica e le sue ambizioni di cantante, sfumate durante uno sfortunato festival di Sanremo una decina di anni prima.

Che cosa avrà mai combinato, vi starete chiedendo. Presto detto: è riuscito a mettere in fila 10 famosi brani di musica leggera italiana facendoli interpretare da cantanti totalmente estranei al contesto originale. Ovviamente il nostro si fa carico di dar voce a questi dieci artisti imitandone non solo la voce, ma anche il piglio e l’attitudine. Olè!

Mettiamo le mani avanti e diciamo subito che il disco è a dir poco abominevole, in primis perché si tratta di semplici basi midi preregistrate e poi perché spesso la scelta della combo “cover + imitazione” è piuttosto funesta; se a tutto questo ci aggiungete anche che il risultato non è affatto divertente avrete un’immagine piuttosto chiara di quello che abbiamo dovuto passare per potervi scrivere queste poche righe.

La realtà, come spesso accade, supera la fantasia e quindi ecco qua Franco Califano alle prese con “Il Battito Animale” di Raf, Mino Reitano (pessimo) che canta “Per Colpa Di Chi” di Zucchero, Adriano Celentano (Gigi mi cadi sul più facile?) che fa sua “Certe Notti” di Ligabue e Little Tony che rockeggia su “Laura Non C’è” di Nek.
Un lato positivo lo possiamo trovare: almeno ci ha risparmiato le solite imitazioni di Antonello Venditti, Fabio Concato, Francesco Guccini, Adriano Pappalardo ed Eros Ramazzotti.

Un disco che fa letteralmente sanguinare le orecchie ma, converrete con me, a colui che ci ha regalato “A Me Mi Torna In Mente Una Canzone” non è possibile voler troppo male.

Tracklist:
01. E Dimmi Che Non Vuoi Morire (imitazione di Julio Iglesias)
02. Il Battito Animale (imitazione di Franco Califano)
03. Come Saprei (imitazione di Claudio Villa)
04. Più Bella Cosa (imitazione di Al Bano)
05. Per Colpa Di Chi (imitazione di Mino Reitano)
06. Anima Mia (imitazione di Enzo Jannacci e Gianni Morandi)
07. Gente Come Noi (imitazione di Renato Zero)
08. Certe Notti (imitazione di Adriano Celentano)
09. Laura Non C’è (imitazione di Little Tony)
10. Ogni Volta (imitazione di Fred Bongusto)

I più letti

Padre Maurizio – Divertiti di più ma fallo con Gesù (1999, CD)

Di religiosi canterini è piena la discografia italiana, dalle più recenti Suor Cristina e Suor Anna fino alle partecipazioni al Festival di Sanremo con Frate...

Le 20 peggiori canzoni di Sanremo

Il Festival di Sanremo è il regno delle polemiche, dei gossip e dei VIP, ma non dimentichiamoci che alla fine tutto gira intorno alle...

Nino D’Angelo – Gesù Crì (Let It Be) (1989 – inedito)

Lo sapete, siamo esperti di cover straniere rese improbabili da musicisti italiani. Abbiamo parlato di Marco Masini che ha trasformato Nothing Else Matters dei Metallica...

Donato Mitola: l’ineffabile cantante di Mai Dire TV

Aggiornamento maggio 2018: Abbiamo avuto conferma da ex colllaboratori di Donato Mitola che purtroppo l'istrionico performer è scomparso qualche anno fa. Siamo ancora alla...

Playlist – Le peggiori canzoni italiane del 2019

Tutto non scorre. Anche il 2019 ci ha presentato puntuali come negli ultimi anni un polpettone di suoni pescati dai soliti plug in di...

2 COMMENTI

  1. è da tempo che lo cercavo (invano)…un conto è imitare parlando,un conto cantando.io segnalo “laura non c’è” e “il battito animale” versione califfo!grande gigi!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Cab Calloway – Minnie the Moocher (Disco Version) (1978, 12″)

Tra tutte le celebrità che tentarono di rinnovarsi e di trovare un nuovo pubblico durante la discomania alla fine degli anni '70 sicuramente Cab...

Mesopotamia – Vaffanculo (1994, 12”)

Sotto il curioso quanto insensato nome di Mesopotamia si cela uno dei tanti progetti di musica dance italiani spuntati come funghi e durati lo...

Sanremo 1993: l’ultimo vero minestrone festivaliero

E' luogo comune definire il Festival di Sanremo come un minestrone, dove tutto cozza e s'accozza, ma a ben vedere questa essenza si è...

10 imbucati illustri al Festival di Sanremo

L'imbucato è quel favoloso animale sociale che con estrema indifferenza e noncuranza troneggia dove meno te lo aspetti: dalle assemblee di condominio ai consigli...

Plus-Tech Squeeze Box – Cartooom! (2004, CD)

Se in Occidente abbiamo i fanatici di anime, manga e "giapponesate" varie che cercano di rifarsi quanto più possibile ai loro stilemi (chiedere ad...