Gaia e Luna Come Vasco Rossi

Gaia & Luna – Come Vasco Rossi (2007 – singolo digitale)

Gaia & Luna Come Vasco RossiGaia & Luna, o Gaialuna, come si facevano chiamare nel “lontano” 2006 quando pubblicarono “Snappy il Piccolo Coccodrillo” (un EP digitale che nessuno ha calcolato) hanno fatto parlare di loro nella primavera del 2007 per il successo ottenuto sul web grazie alla canzone “Come Vasco Rossi”, scritta e confezionata dal papà Agostino Carollo che, guarda caso, è un DJ/produttore discografico che si nasconde dietro diversi pseudonimi (Spankox, Ago, X-Treme, Eyes Cream, Tino Augusto DJ e K-Roll) per tributare il loro (suo?) mito.

Già far crescere i propri figli facendo loro ascoltare Vasco Rossi è crudele, ma se a rispettivamente a 9 e 6 anni si considera il becero rocker di Zocca il proprio mito significa che il mondo gira davvero al contrario.

La canzone è una lagna indescrivibilmente brutta dal sapore chiaramente casalingo affidata alle vocine fastidiose e sgraziate delle due bambine (per chiari limiti anagrafici) che farebbero intristire anche i sordi.

Di tutto questo non ce ne fregherebbe nulla se il testo non fosse un patetico omaggio alla musica del del rocker di Zocca, con continui rimandi e citazioni (alle volte ripulite e corrette per farle cantare alle bimbe). Il meglio/peggio lo riserva l’agghiacciante ritornello a due voci “Vasco lo sai / per me sei un Dio / spero che un giorno / lo sia anch’io”.

Papà Agostino non saprà scrivere canzoni ma sicuramente è un marpione capace di spacciare questa roba a gonzi clienti dell’iTunes Store sfruttando la tecnica del name dropping ovvero, in questo caso, citare il nome di un cantante famoso nel titolo del brano per pompare artificialmente le vendite della canzone che viene acquistata o per errore mentre si ricerca i brani dell’artista citato o per curiosità scaturita dalla relazione artificiosa che si viene a creare tra il personaggio famoso e l’illustre sconosciuto.

Marketing a parte il risultato è stato sorprendente e le due novelle piccole star sono già al lavoro per completare un disco vero e proprio.

Che tristezza.

Come Vasco Rossi

Vorrei cantare come Vasco Rossi
vorrei riempire gli stadi come fa Vasco Rossi
vorrei vedere l’albachiara
perchè siamo solo noi
generazione di bambini
senza più santi nè eroi
siamo solo noi

vasco lo sai per me sei un dio
spero che un giorno lo sia anch’io
vasco lo sai per me sei un dio
spero che un giorno lo sia anch’io
lo sia anch’io
lo sia anch’io
spero che un giorno lo sia anch’io

voglio una vita come Vasco Rossi
di quelle vite che
che non si sa mai
ognuno col suo grande viaggio
ognuno in fondo che abbia perso dentro i cavoli suoi
e siamo solo noi
siamo solo noi

vasco lo sai per me sei un dio
spero che un giorno lo sia anch’io
vasco lo sai per me sei un dio
spero che un giorno lo sia anch’io
lo sia anch’io
lo sia anch’io
spero che un giorno lo sia anch’io

e cammino fischiettando per la strada
basta poco e ogni volta bollicine
e cammino fischiettando per la strada
basta poco e ogni volta bollicine
quante bollicine

vasco lo sai per me sei un dio
spero che un giorno lo sia anch’io
vasco lo sai per me sei un dio
spero che un giorno lo sia anch’io
lo sia anch’io
lo sia anch’io
spero che un giorno lo sia anch’io

e cammino fischiettando per la strada
basta poco e ogni volta bollicine

dove è andata la combriscola del vasco
dai andiamo a cercarla dentro il bosco
e cammino fischiettando per la strada
basta poco e ogni volta bollicine
quante bollicine