Home Big della Musica Gabry Ponte feat. Little Tony - Figli di Pitagora (2004 - CD...

Gabry Ponte feat. Little Tony – Figli di Pitagora (2004 – CD singolo)

-

Figli di PitagoraSin dagli esordi insieme agli Eiffel 65, Gabry Ponte ha sempre sfoggiato la sua poca raffinatezza e la passione sfrenata per la cassa supertruzza che fa bella mostra di sé in tutte le sue canzoni.

Nel 2004 ha la brillante idea di chiamare in causa l’immarciscibile Little Tony per farlo cantare su una sua canzone che vorrebbe descrivere la penisola italica e la sua popolazione con un testo quantomeno imbarazzante.

Gli elementi ci sono tutti: musica truzza, testo demenziale (ad essere buoni) e vocalist assolutamente fuori contesto (non solo musicale); il risultato non tradisce le aspettative diventando un nuovo imperdibile classico per ogni amante del diversamente bello.

Per i più audaci consiglio anche il video che è davvero imperdibile con uno scatenato Little Tony, grandioso tinto nonnetto-showman della dancefloor.

Figli di Pitagora

Siamo figli di Pitagora e di Casadei
di Machiavelli e di Totò
cresciuti con una morale cattolica
e con il rock’n’roll
siamo figli di Pitagora e di Trinità
di Michelangelo e Dario Fo
cresciuti con una morale cattolica
e con il rock’n’roll

santità
santoni e varietà
l’italia è in vendita
patria di boss ed ateliereroi che fanno goal
pensioni saltano
veline ballano
e Gabry Ponte il dj

Siamo figli di Pitagora e di Casadei
di Machiavelli e di Totò
cresciuti con una morale cattolica
e con il rock’n’roll
siamo figli di Pitagora e di Trinità
di Michelangelo e Dario Fo
cresciuti con una morale cattolica
e con il rock’n’roll

sexy shop
Italia liscio e rock
Iddio la creò
schiava di Roma e dei talk show

da Scilla al Tanaro
le radio suonano
veline ballano
e Gabry Ponte il dj

Siamo figli di Pitagora e di Casadei
di Machiavelli e di Totò
cresciuti con una morale cattolica
e con il rock’n’roll
siamo figli di Pitagora e di Trinità
di Michelangelo e Dario Fo
cresciuti con una morale cattolica
e con il rock’n’roll

Siamo figli di Pitagora e di Casadei
di Machiavelli e di Totò
cresciuti con una morale cattolica

E con i Depeche Mode

I più letti di oggi

5 COMMENTI

  1. Non spenderei i miei soldi per queso disco. Ma il brano l’ho trovato ritmato, resta in testa. Non è certo il testo che conta (non lo ha scritto Mogol), e Little Tony richiamato alle armi lo vedo come un cameo, un piccolo omaggio a una persona che è stata giovane, ha fatto musica per i giovani. Ora non lo è più.. come è per me e sarà per tutti noi.

  2. Questa e’ una cover degli stessi Eiffel 65, contenuta in un loro album, un pochettino rivista nel ritornello e nelle strofe che nel passaggio dall’inglese all’italiano vengono riviste.
    Viene utilizzato rock n roll invece di Depech Mode (che comunque viene lasciato nel finale) forse su suggerimento di Little Tony, per adattarsi a quello con cui lui e’ cresciuto, a differenza degli Eiffel che sono cresciuti con i Depech

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

SEGUICI SU INSTAGRAM @ORROREA33GIRI