Home Illustri Sconosciuti Funky Staff - Tony Dallara Rap (1990)

Funky Staff – Tony Dallara Rap (1990)

-

Funky Staff Tony Dallara RapI Funky Staff hanno goduto di 15 minuti, o sarebbe meglio dire 15 secondi, di popolarità nel lontano 1990 grazie alla trasmissione televisiva Gran Premio, condotta da Pippo Baudo, una sorta di fucina per giovani talenti basata sulla competizione fra squadre formate da artisti, originari della stessa regione geografica ed impegnati in differenti discipline (musica, cabaret, danza…). Tra i nomi lanciati dal solito Pippo nazionale troviamo gente come Tazenda, Pino Campagna, Aldo e Giovanni (Giacomo arriverà solo in seguito), Paolo Vallesi e Alessandra Drusian, più nota al grande pubblico come cantante dei fondamentali Jalisse.

I nostri Funky Staff (ovvero Enzo Condello, Marco Di Marco, Attilio Marangon, Walter Marocco e Marco Rossi) si fecero incredibilmente notare per il loro funky-rap demenziale “Tony Dallara Rap”, un brano dedicato alle ragazze annoiate e che con il noto cantante molisano non aveva nulla a che fare. Pur con un testo pessimo ed una musica stantia e ripetitiva come poche, riusciva a sfoderare un ritornello tanto stupido quanto appiccicoso come la carta moschicida:

“Tony, Tony Tony Tony… Tony Dallara”

Tony Dallara non c’entra nulla dicevamo, ma di fatto serve serve solo a far funzionare il ritornello (sic) in una sorta di estasi creativa.

Della band si persero presto le tracce, ma per fortuna è rimasto il video della loro scatenata esibizione su Rai Uno dove è possibile ammirare, oltre agli epilettici passi di danza del cantante, una magnifica coreografia e soprattutto lo stupendo taglio di capelli del chitarrista che in 3 minuti riesce a far impallidire tutti gli anni ’80 e tanto ci basta.

I più letti

Raccolta differenziata: i precetti per riciclare la musica italiana

Siamo prossimi al collasso! Ci stiamo distruggendo con le nostre mani. O forse no, perché gli sbalzi climatici, dai più considerati atipici, sono semplicemente...

Sanremo 1989: l’apoteosi di una catastrofe annunciata

L'edizione del Festival di Sanremo del 1989 rappresenta in modo perfetto lo zenit di tutto quello che il lettore più fedele di Orrore a...

Padre Maurizio – Divertiti di più ma fallo con Gesù (1999, CD)

Di religiosi canterini è piena la discografia italiana, dalle più recenti Suor Cristina e Suor Anna fino alle partecipazioni al Festival di Sanremo con Frate...

Nino D’Angelo – Gesù Crì (Let It Be) (1989 – inedito)

Lo sapete, siamo esperti di cover straniere rese improbabili da musicisti italiani. Abbiamo parlato di Marco Masini che ha trasformato Nothing Else Matters dei Metallica...

Cicciolina (Ilona Staller) – Muscolo Rosso (1988, LP)

Se il primo disco di Ilona Staller, pur piacevole, era comunque in linea con il filone pop-disco anni '70, con il suo secondo ed...

3 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Raccolta differenziata: i precetti per riciclare la musica italiana

Siamo prossimi al collasso! Ci stiamo distruggendo con le nostre mani. O forse no, perché gli sbalzi climatici, dai più considerati atipici, sono semplicemente...

Cab Calloway – Minnie the Moocher (Disco Version) (1978, 12″)

Tra tutte le celebrità che tentarono di rinnovarsi e di trovare un nuovo pubblico durante la discomania alla fine degli anni '70 sicuramente Cab...

Mesopotamia – Vaffanculo (1994, 12”)

Sotto il curioso quanto insensato nome di Mesopotamia si cela uno dei tanti progetti di musica dance italiani spuntati come funghi e durati lo...

Sanremo 1993: l’ultimo vero minestrone festivaliero

E' luogo comune definire il Festival di Sanremo come un minestrone, dove tutto cozza e s'accozza, ma a ben vedere questa essenza si è...

10 imbucati illustri al Festival di Sanremo

L'imbucato è quel favoloso animale sociale che con estrema indifferenza e noncuranza troneggia dove meno te lo aspetti: dalle assemblee di condominio ai consigli...