Home Comica e Demenziale AA.VV. - I Fichi D'India presentano: Audio Godimento (2000 - CD)

AA.VV. – I Fichi D’India presentano: Audio Godimento (2000 – CD)

-

fichi d'india Audio Godimento compilationL’intenzione di chi ha concepito questa compilation “umoristica” pare essere stata la seguente: sfruttare il momento di notorietà de I Fichi d’India raccattando in giro qualche brano comico/demenziale a buon prezzo fino a raggiungere un decoroso numero di tracce.

Il risultato è una compilation senz’anima con una scaletta composta da 14 brani che suonano o fiacchi, o fuori tema, o fuori tempo massimo, fallendo inevitabilmente nello scopo di intrattenere e divertire (non parliamo nemmeno di risate).

Gli stessi Fichi d’India si cimentano, evitabilissimamente, con i loro due tormentoni musicati; il ripescaggio del “Pipppero” (tra l’altro scritto in maniera errata con due sole “p”!) di Elio e le Storie Tese, pur se piacevole appare un po’ fuori tempo massimo, idem per “Rapput” di Claudio Bisio; le quattro “canzoni-bonsai” di Enzo Iacchetti sono poco più che barzellette canticchiate, inoltre “Una per tutti” di Platinette non sarebbe neppure tanto male, ma cosa c’entra in tutto questo?

fichi d'india Audio Godimento compilation
Il duo comico de I Fichi d’India: da sinistra: Massimiliano Cavallari e Bruno Arena

Pregevole il reperto storico di “Zan zan le belle rane” di Massimo Boldi se non la trovassimo in qualsiasi compilation demenziale da supermercato, idem per la coppia per tutte le stagioni di Cochi e Renato che però ha il pregio di funzionare sempre; se ci aggiungimao che “I Feel Good (Patagaio Asadò)” di Aldo, Giovanni e Giacomo non è neppure una canzone, ma un brano da cabaret, abbiamo il quadro completo.

L’ennesima occasione perduta per confezionare una buona compilation umoristica che non può esssere consigliata neppure se la trovaste a 1 Euro nei cestoni degli Autogrill.

Tracklist:
01. Fichi d’India – Tichi Tic
02. Fichi d’India – Ararara
03. Elio e le Storie Tese – Pipppero
04. Claudio Bisio – Rapput
05. Enzo Iacchetti – Se Tu M’Amassi
06. Paolo Rossi – Angelo
07. Platinette – Una Per Tutti
08. Enzo Iacchetti: – Vedo Te
09. Cochi e Renato – Cesarini
10. Enzo Jannacci – L’Armando
11. Enzo Iacchetti – Non Me La Sento
12. Massimo Boldi – Zan Zan Le Belle Rane
13. Aldo Giovanni e Giacomo – I Feel Good (Patagaio Asadò)
14. Enzo Iacchetti – Faccia Di Me

I più letti

Le 20 peggiori canzoni di Sanremo

Il Festival di Sanremo è il regno delle polemiche, dei gossip e dei VIP, ma non dimentichiamoci che alla fine tutto gira intorno alle...

Carmen Russo – Nuda (1985 – 7″)

Il 1985 di Carmen Russo sembra scandito dal ricordo di spiagge esotiche come la tastierina nell’intro del pezzo ci suggerisce; un’atmosfera frizzantina e leggera....

Sanremo 1989: l’apoteosi di una catastrofe annunciata

L'edizione del Festival di Sanremo del 1989 rappresenta in modo perfetto lo zenit di tutto quello che il lettore più fedele di Orrore a...

Sanremo 1993: l’ultimo vero inimitabile minestrone festivaliero

E' luogo comune definire il Festival di Sanremo come un minestrone, dove tutto cozza e s'accozza, ma a ben vedere questa essenza si è...

10 imbucati illustri al Festival di Sanremo

L'imbucato é quel favoloso animale sociale che con estrema indifferenza e noncuranza troneggia dove meno te lo aspetti: dalle assemblee di condominio ai consigli...

1 COMMENTO

  1. Il Pipppero è la canzone più del cazzo degli Elio e le storie tese e Rapput è bella solo la versione senzafiato acustica. Le altre, apparte Jannazzi, mi fan tutte cagare solo leggendo i nomi.

    Tempo fa avevo l’idea di aprire un blog analogo al tuo. Grazie che l’hai fatto tu, ché io ci avrei messo mille mesi e così mi risparmio la fatica.

    Se cerchi qualche suggerimento, beh, “Un Boa Nella Canoa” di Mingardi è un evergrìn, sempre e comunque, la canzone più brutta del mondo, splendida. Altrimenti, “Vent’Anni” di Massimo Ranieri, ma qui andiamo sull’intellettuale, non so se si possa parlare di trash.

    Il meglio del meglio però rimane sempre lei, imperdibile, ineguagliabile, “E Chi Se Ne Frega” di Marco Masini, dall’album “Uscita di Sicurezza”, datato 2001. Se puoi, scaricala. Altrimenti, la posto sul mio blog domani o dopodomani o lunedì.

    Salut.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Sanremo 1993: l’ultimo vero inimitabile minestrone festivaliero

E' luogo comune definire il Festival di Sanremo come un minestrone, dove tutto cozza e s'accozza, ma a ben vedere questa essenza si è...

10 imbucati illustri al Festival di Sanremo

L'imbucato é quel favoloso animale sociale che con estrema indifferenza e noncuranza troneggia dove meno te lo aspetti: dalle assemblee di condominio ai consigli...

Plus-Tech Squeeze Box – Cartooom! (2004, CD)

Se in Occidente abbiamo i fanatici di anime, manga e "giapponesate" varie che cercano di rifarsi quanto più possibile ai loro stilemi (chiedere ad...

La crisi tra Stati Uniti e Iran in 10 canzoni

L'inizio del 2020 è stato segnato dall'ennesima crisi politico-diplomatica-economica tra Stati Uniti e Iran, tra nuove preoccupazioni e vecchie tensioni mai sopite. Come sempre,...

SPKX feat. Rino Gattuso – Every Day Malakia (2014)

La popolarità internazionale del calcio e la globalizzazione hanno fatto sì che, sempre più spesso, allenatori di fama si trasferiscano in paesi lontani per...