eva-henger 1

Ooh Yeah: quando Eva Henger provò a partecipare all’Eurofestival

Eva Henger Ooh YeahSulla scia di numerose sue illustri colleghe sue illustri colleghe (Cicciolina, Moana Pozzi, Selen, Maurizia Paradiso, Milli D’Abbraccio, Barbarella, Jessica Rizzo,  Clara Morgane…) Eva Henger si getta anima e corpo sul brano Ooh Yeah che già dal titolo promette meraviglie.

Su una mestissima base dance, la pornodiva ci regala alcuni dei peggiori vocalizzi mai uditi da essere umano (sì, anche peggio delle stonature afone di Moana Pozzi).

La canzone è stata inserita nella compilation A Song For Eurotrash che raccoglie tutte le canzoni dell’omonimo programma inglese in onda su Channel 4 e il mirabolante testo, in un italiano stentato (“vogliamo tutti europii uniti”), non è un inno alla fratellanza tra i vari paesi del vecchio continente, ma sottintende qualcosa di più… profondo: “viviamo noi ogni giorno in pace, e la notte ha qualcosa che cresce”, “amo amare in ogni paese, che bella idea farsi un inglese”, “vengo Europa, vengo vengo vengooo!”, per non citare il passaggio che dice “una doccia dorata che ci rinfreschi”!

Insomma una pletora di pruriginosi ammiccamenti e doppi sensi che bastano a incorniciare questa canzoncina tra i peggiori esempi di eurotrash (e pensare che Eva ha proposto la canzone proprio per partecipare all’Eurofestival di quell’anno), ma che non ha impedito alla novella soubrette di riprovarci nel 2009 con un nuovo e maggiormente castigato singolo, però questa è un’altra storia.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!