Home Meteore Doctor Spin ‎- Tetris (1992, 12'')

Doctor Spin ‎- Tetris (1992, 12”)

Una canzone usa e getta fatta per ballare qualche mese e magari vendere dei Game Boy in più

-

Doctor-Spin-TetrisLe opere di intrattenimento transgenerazionali e transcontinentali sono rarissime. Una di queste è certamente Tetris, il popolarissimo videogioco che alla fine degli anni ’80 conquistò il mondo e il giusto riconoscimento di apparire nel panthon dei titoli videoludici più popolari e belli di tutti i tempi.

Un’idea tanto semplice quanto geniale dell’ingegnere informatico russo Alexey Pajitnov che nel 1984 creò quel puzzle di tetramini che andavano incastrati tra di loro in una lotta contro il tempo. Il gioco arrivò in occidente un paio d’anni più tardi e invase prima le sale giochi di tutto il mondo per poi passare sulle console e diventare nel 1989 il gioco per eccellenza del celeberrimo Game Boy trasformandosi in una vera e propria icona popolare.

Per celebrare le origini del videogioco oltre a una grafica che spesso mostrava un’ambientazione russa (famosissima la versione arcade rilasciata dalla Atari), vi era la musica che utilizzava brani popolari come Kalinka e Korobeiniki, la musica di default nel Game Boy.

In quegli anni per qualche ragione il produttore Nigel Wright e il compositore inglese Andrew Lloyd Webber, autore di numerosissimi musical di successo come Jesus Christ Superstar (1971), Evita (1976), Cats (1981) e The Phantom of the Opera (1986), decisero di unire la musichetta del celebre videogioco con i suoni dell’allora popolarissima Eurodance per realizzare una cover, probabilmente su richiesta stessa della Nintendo che avvallò l’operazione con tanto di endorsement ufficiale e loghi ben presenti in copertina. Così nel 1992 sotto lo pseudonimo di Doctor Spin ‎uscì il 12” di Tetris che divenne subito un successo sulle piste da ballo.

Questa cover danzereccia di Korobeiniki è chiaramente un prodotto usa e getta fatto per ballare qualche mese e magari vendere dei Game Boy in più, anche perché passato il fattore novità non ha molte altre cartucce da spendere suonando piuttosto fiacca rispetto a tanti altri singoli Eurodance dell’epoca (senza menzionare poi il palese plagio nell’incipit preso di peso da Get Ready For This dei 2 Unlimited uscita un’anno prima). Tanto bastò per propiettare Tetris nella top 10 britannica e lanciare qualche compilation a tema; se questa fu l’unica hit per il progetto Doctor Spin (anche perché fu l’unico singolo mai realizzato) fu anche l’ultimo vero grande successo di  Andrew Lloyd Webber.

I più letti

Raccolta differenziata: i precetti per riciclare la musica italiana

Siamo prossimi al collasso! Ci stiamo distruggendo con le nostre mani. O forse no, perché gli sbalzi climatici, dai più considerati atipici, sono semplicemente...

Padre Maurizio – Divertiti di più ma fallo con Gesù (1999, CD)

Di religiosi canterini è piena la discografia italiana, dalle più recenti Suor Cristina e Suor Anna fino alle partecipazioni al Festival di Sanremo con Frate...

Sanremo 1989: l’apoteosi di una catastrofe annunciata

L'edizione del Festival di Sanremo del 1989 rappresenta in modo perfetto lo zenit di tutto quello che il lettore più fedele di Orrore a...

Cicciolina (Ilona Staller) – Muscolo Rosso (1988, LP)

Se il primo disco di Ilona Staller, pur piacevole, era comunque in linea con il filone pop-disco anni '70, con il suo secondo ed...

Nino D’Angelo – Gesù Crì (Let It Be) (1989 – inedito)

Lo sapete, siamo esperti di cover straniere rese improbabili da musicisti italiani. Abbiamo parlato di Marco Masini che ha trasformato Nothing Else Matters dei Metallica...

3 COMMENTI

  1. Anche in Italia nel 1991 venne ripreso il tema musicale del Tetris, con esattezza la versione per il game boy.

    Il vinile uscì sotto il nome di Game Boys – Tetris.

    Dietro questo progetto ci sono 2 fratelli molto conosciuti nel panorama dance.

    Chi seguiva il deejay time sicuramente lo ricorderà.

    • Per la cronaca, nello stesso periodo, ma quasi certamente prima di entrambi i brani citati -sicuramente prima dei Game Boys, che uscirono verso l’estate 1992-, venne fuori un altro disco inglese che sfruttava il tema di Tetris, “Return of a Simple Song”, accreditato agli X-Men, infinitamente più interessante (se si apprezza il genere, chiaro).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Raccolta differenziata: i precetti per riciclare la musica italiana

Siamo prossimi al collasso! Ci stiamo distruggendo con le nostre mani. O forse no, perché gli sbalzi climatici, dai più considerati atipici, sono semplicemente...

Cab Calloway – Minnie the Moocher (Disco Version) (1978, 12″)

Tra tutte le celebrità che tentarono di rinnovarsi e di trovare un nuovo pubblico durante la discomania alla fine degli anni '70 sicuramente Cab...

Mesopotamia – Vaffanculo (1994, 12”)

Sotto il curioso quanto insensato nome di Mesopotamia si cela uno dei tanti progetti di musica dance italiani spuntati come funghi e durati lo...

Sanremo 1993: l’ultimo vero minestrone festivaliero

E' luogo comune definire il Festival di Sanremo come un minestrone, dove tutto cozza e s'accozza, ma a ben vedere questa essenza si è...

10 imbucati illustri al Festival di Sanremo

L'imbucato è quel favoloso animale sociale che con estrema indifferenza e noncuranza troneggia dove meno te lo aspetti: dalle assemblee di condominio ai consigli...