Home Meteore dARI - Sottovuoto Generazionale (2008 - CD)

dARI – Sottovuoto Generazionale (2008 – CD)

-

dARI Sottovuoto GenerazionaleIl disco di/dei dARI è uno dei dischi più attesi dell’anno dopo il successo del tormentone “Wale (Tanto Wale)” che ha letteralmente spopolato sul web e sui cellulari dei teeenager, ma soprattutto delle teenager, della penisola, catapultando Dario “dARI” Pirovano, Fabio “Fab” Cuffari e Andrea “Cadio” Cadioli (rispettivamente chitarra e voce, basso e tastiere) nel circolo mediatico della MTV generation e nel contempo facendo sprofondare nello sconforto chi pensava che non ci fosse nulla di più insignificante dei Finley.

Fino a oggi le notizie sull’efebica band aostana erano piuttosto scarse, a parte l’inevitabile autocelebrazione sul loro sito ufficiale; il disco ci viene provvidenzialmente in aiuto rivelando che cosa si cela dietro questo progetto.

L’album (distrubuito dalla EMI) è pubblicato sotto etichetta Bliss Corporation, ovvero la stessa di Gabry Ponte e degli Eiffel 65 e riprende tanti brani già pubblicati nel primo disco autoprodotto “Lovegain”; non sorprende più di tanto che i produttori siano Massimo Gabutti, Luciano Zucchet e Domenico Capuano ovvero i Da Blitz che negli anni ’90 firmarono diversi singoli eurodance di buon successo (“Movin’ On”, “Stay With Me” e “Let Me Be”) e che successivamente ottennero enorme fortuna proprio con gli Eiffel 65.

Gli stessi Gabutti e Capuano appaiono anche come co-autori di quasi tutti i brani dando all’album una prospettiva decisamente diversa, ma non certo inaspettata, rispetto quella di “gruppo non costruito” che i tre andavano dicendo in giro (più Daniel, il nuovo batterista, precedentemente noto come Fasa prima di lasciare i misconosciuti Eden Beast, evidentemente il death metal non paga).

Ascoltando il disco il sentimento, più che di “sottovuoto generazionale”, è di “vuoto spinto generazionale” dovuto a un guazzabuglio di emo-punk-dance-pop che mischia l’arlecchino elettronico di Alberto Camerini, le più infami melodie pop degli 883 più beceri dell’ultimo periodo, le chitarre mosce e il cattivo gusto dei Fall Out Boy e tanto revival new wave in tutte le salse. L’impressione dopo 3 minuti è quella di ascoltare continuamente la stessa canzone vuisto che si somigliano un po’ tutte, sia per gli arrangiamenti copia’incollati sia perché sembra una raccolta di filastrocche per bambini scemi (“Wale (Tanto Wale)”, “Per Piacere”, “Cambio Destinazione”, “GP a 100 all’Ora” e “Ho Spaccato” paiono fatte con lo stampino) e la voce di dARI/Dario non brilla certo per personalità, giocando continuamente con le stesse soluzioni vocali.

Talvolta vecchie scorie degli Eiffel 65 riemergono fin troppo prepotentemente come su “Per Piacere” e “Play and Stop”, mentre “Minimale Maxibene”, l’unico brano scritto a quattro mani da dARI e Fab è il più tirato del lotto, ma lo si ricorda per la prestazione catastrofica del bassista che per l’occasione si improvvisa anche cantante.

Ingiudicabili i testi che giocano con uno slang da tredicenni figli degli smartphone e assolutamente indecifrabili per il resto dell’umanità. Purtroppo anche questa sembra davvero una presa per il culo visto che sia dARI/Dario che Fab (allàepoca rispettivamente 25 e 26 anni) non sono più teenager da tempo e vista làetà spero vivamente abbiano raggiunto una capacità espressiva maggiormente articolata.

Il disco, pur essendo palesemente un pretesto per fare ca$$a dei 15 minuti di notorietà, piacerà perché al suo interno ha tutti gli elementi richiesti dal pubblico a cui fa chiaramente riferimento, spero solamente che riusciremo a sbarazzarcene in fretta.

Tracklist:
01. Wale (Tanto Wale) (nuova versione)
02. Tutto Regolare
03. Predisposta (A Lasciare Il Tuo Posto)
04. Come M’Hai (nuova versione)
05. Per Piacere (nuova versione)
06. Cambio Destinazione (nuova versione)
07. Non Pensavo
08. GP A 100 All’Ora (nuova versione)
09. Moltiplicato 10 (nuova versione)
10. Ho Spaccato
11. Minimale Maxibene (nuova versione)
12. Play And Stop

I più letti di oggi

20 COMMENTI

  1. Rischi tanto.
    Io indosso il casco per l’orda di fan che scriveranno in bimbominkiese.
    Sarà una lotta dura, ma io non mi tiro indietro.

    P.s. Grazie per avermi rilevato finalmente i veri nomi di quei tizi, mi servivano per un mio progetto XD

  2. Un sito li ha definiti un incrocio tra il Bowie di ‘Ziggy’,Depeche Mode e Bluvertigo…mah!!!
    p.s:ma non si vergognano ragazzi dell’82 a conciarsi così da 13enni sfigati?

  3. onestamente non ci vedo nulla dei 3 nomi citati, sarei curioso di sapere dove le sentono quelle sonorità.
    Piuttosto ricordano un incrocio camerini e la Rettore lobotomizzati

  4. Citare il nome ‘Bowie’ vicino ai ‘dari’ è quasi un sacrilegio…sono accostabili piuttosto ai BeeHive,ma almeno loro erano solo uno ‘scherzo’ cartoon (e avevano testi non-sense, ma simpatici…!!!)

  5. Chi non è mai stato ad Aosta non sa che vuol dire vivere ad Aosta. Città che rimane comunque una produttiva fucina di talenti fra i quali segnalo anche i dimenticatoiati Francesco-C.

  6. come esce il nuovo fenomeno usa e getta i dari finiranno nel dimenticatoio. franceso-c meritava piu’ successo forse è arrivato un pò troppo in anticipo rispetto alle mode odierne

  7. Li ho riascoltati su youtube,l’unico pezzo da salvare è forse ‘Tutto regolare’…il resto è semplicemente irritante…

  8. ho ascoltato i dARI su youtube e devo dire che non sono male (anzi a me piacciono), prima di giudicarli avete mai pensato a quello che c’è dietro a tutto questo? mettetevi per un attimo nei loro panni, se un gruppo musicale riscuote successo non ha diritto di godere del proprio tempo di popolarità?, se voi foste al loro posto e avreste successo io sono sicura che in qualunque modo lo avete ottenuto quel successo non ve lo lasciereste scappare; quindi prima di giudicare gli altri mettetevi solo per un attimo al loro posto e pensate a cosa fareste voi se vi trovaste nella loro stessa posizione…

  9. ho 11 anni i dari gli ho scoperti grazie a mia cutgina mi sono sempre piaciuti e piu cresco e piu mi accorgo k sono forti

  10. i dari sono un groppo k spacca di brutto quando gli ascolto mi cresce l'adrnalina io non ne posso fare a meno io li adore sono delle persone magnifiche be che vi posso dire VIVA DARI =)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

SEGUICI SU INSTAGRAM @ORROREA33GIRI