Home Meteore dARI feat. Max Pezzali - Non Pensavo (2009 - singolo digitale)

dARI feat. Max Pezzali – Non Pensavo (2009 – singolo digitale)

-

dARI feat Max Pezzali Non PensavoQuesta non vuole essere una recensione quanto piuttosto un appello ad un vecchio amico.

Caro Max Pezzali, anche se non incidi più nulla di decente dall’abbandono dell’amico Mauro Repetto ti vogliamo tutti un po’ bene, ti abbiamo perdonato di avere infangato il marchio 883 con dischi indifendibili come “Grazie Mille” e “1 in +”, ti continuiamo a perdonare canzoni da adolescente scemo come “Mezzo Pieno o Mezzo Vuoto”, abbiamo fatto finta di non fare caso a quella ciofeca di collaborazione con i Flaminio Maphia perché speravamo si trattasse di una goliardata, ci è invece piaciuta una sacco la tua voce su “Shpalman” di Elio e le Storie Tese che, diciamoci la verità, dà una marcia in più al pezzo. Caro Max io non credo tu abbia problemi di soldi, ma se così fosse perché non dirlo pubblicamente? Noi tutti ti avremmo aiutato, “una colletta e ti passava”, te li ricordi i bei tempi?

Perché Max? Perché canticchiare su una canzone dei dARI?

Oggi avrai sui 40 anni più o meno, perché fare la figura del vecchio bolso in questo triste baraccone per teenager? Non hai un po’ di autostima? Sei anche sposato, tua moglie non dice niente?

Tu che di tormentoni te ne intendi concorderai con me che questa nuova versione di “Non Pensavo” è una nenia terrificante e che come brano estivo è anche un po’ fuori luogo.

Ah sì, è vero, forse gli emo quando c’è il sole restano chiusi nella loro cameretta, ma tu caro Max con loro con c’entri proprio nulla, nè come musica, nè come testi, nè come immagine; e non cominciare a parlare di clash culturale, pop-fusion e amenità varie perchè non ci crede nessuno.

Max, la prossima volta prima di fare cose come questa pensa un po’ a noi che siamo cresciuti con gli 883 e che ti vogliamo bene.

Con immutato affetto.

Non Pensavo

non pensavo che
sarebbe stato poi
così facile
dirti ciao
non pensavo che
rivedendoti per strada
avrei ridetto poi
facilmente ciao
non pensavo che
sarebbe stato poi
così semplice
lasciarti indietro
non pensavo che
le nostre confidenze
sarebbero
andate perse
ma un’altra opportunita me la vuoi dare me la vuoi dare
ma un’altra opportunita la potrei avere me la vuoi dare
non avrei detto mai che per te sarebbe stato facile
amore così semplice amore così bello sapere che
un’altra opportunità me la vuoi dare
la potrei avere
non pensavo che
sarei potuto
ritornar da te
per provare
non pensavo che
sarebbe stato strano
guardarti da
così lontano
ma un’altra opportunità me la vuoi dare me la vuoi dare
ma un’altra opportunità la potrei avere me la vuoi dare
non avrei detto mai che per te sarebbe stato facile
amore così semplice amore così bello sapere che
un’altra opportunita me la vuoi dare
la potrei avere
sai mi chiedono ancora di noi
e lo so che lo sai sì lo so che lo sai
mi chiedono ancora di noi
sai che non rispondo mai
e lo so che lo sai sì lo so non dovrei
ma non rispondo mai
ma un’altra opportunità me la vuoi dare me la vuoi dare
ma un’altra opportunità la potrei avere me la vuoi dare
non avrei detto mai che per te sarebbe stato facile
amore così semplice amore così bello sapere che
un’altra opportunita me la vuoi dare
la potrei avere

I più letti

Raccolta differenziata: i precetti per riciclare la musica italiana

Siamo prossimi al collasso! Ci stiamo distruggendo con le nostre mani. O forse no, perché gli sbalzi climatici, dai più considerati atipici, sono semplicemente...

Sanremo 1989: l’apoteosi di una catastrofe annunciata

L'edizione del Festival di Sanremo del 1989 rappresenta in modo perfetto lo zenit di tutto quello che il lettore più fedele di Orrore a...

Padre Maurizio – Divertiti di più ma fallo con Gesù (1999, CD)

Di religiosi canterini è piena la discografia italiana, dalle più recenti Suor Cristina e Suor Anna fino alle partecipazioni al Festival di Sanremo con Frate...

Nino D’Angelo – Gesù Crì (Let It Be) (1989 – inedito)

Lo sapete, siamo esperti di cover straniere rese improbabili da musicisti italiani. Abbiamo parlato di Marco Masini che ha trasformato Nothing Else Matters dei Metallica...

Cicciolina (Ilona Staller) – Muscolo Rosso (1988, LP)

Se il primo disco di Ilona Staller, pur piacevole, era comunque in linea con il filone pop-disco anni '70, con il suo secondo ed...

9 COMMENTI

  1. un quarantenne che canta una canzone post adolescenziale con dei trentenno vestiti da tredicenni.sublime

  2. Io al Max perdono tutto,ma una collaborazione coi dari…questo no! Sono gruppi come quelli o i tokio hotel che ti fanno rivalutare in positivo tutta la ‘robaccia’ che ascoltavamo noi ragazzini nei ’90…cavolo ‘Sei un Mito’ vs ‘Wale tanto Wale’…chi sparava a zero sulla mia generazione si ricreda!

  3. Sono d’accordo con boiazza. Non so chi sia più patetico…se un quarantenne bolso che canta canzoni da ragazzini o dei trentenni vestiti da adolescenti…boh…

  4. ma dai no!a lui si vuole bene e basta!!perdoniamogli tutto!!!non è vero che non ha più fatto canzoni belle dalla dura legge del goal,tipo nient altro che noi e la lunga estate sono belle…però mi unisco all appello…max dì ancora le parolacce…parla della figa…ti prego…

  5. Terrificante. L’ho detto fin dalla prima volta che ho visto questa monnezza. Totalmente concorde con l’articolo.

  6. RAGAZZI… cè un animo adolescenziale in oguno di noi… anche nei cantanti.. ed è giusto che ogni tanto, non sempre, venga fuori….Se conoscete la via di Max dovreste sapere perchè in lui l'adolescenza è sempre presente in ciò che canta…..Può piacere o meno, ma altrimenti non si chiamerebbe Max Pezzali.Ciao.Stey

  7. è indifendibile molto più un articolo come questo ke album sublimi come grazie mille e il mondo insieme a te… se siete legati ai dischi fatti dall'osceno repetto più ke ai successivi siete voi che dovete crescere, non Max che è liberissimo di dare una mano a due sue amici simpaticissimi come i Flaminio o a un gruppo di ragazzi(osceni sono d'accordissimo) come i Dari senza dover rendere conto a nessuno! Evviva Max che è rimasto sempre umile e non si vergogna di "abbassarsi" a differenza dei stupidi colleghi star come Ligabue e Vasco Rossi!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Raccolta differenziata: i precetti per riciclare la musica italiana

Siamo prossimi al collasso! Ci stiamo distruggendo con le nostre mani. O forse no, perché gli sbalzi climatici, dai più considerati atipici, sono semplicemente...

Cab Calloway – Minnie the Moocher (Disco Version) (1978, 12″)

Tra tutte le celebrità che tentarono di rinnovarsi e di trovare un nuovo pubblico durante la discomania alla fine degli anni '70 sicuramente Cab...

Mesopotamia – Vaffanculo (1994, 12”)

Sotto il curioso quanto insensato nome di Mesopotamia si cela uno dei tanti progetti di musica dance italiani spuntati come funghi e durati lo...

Sanremo 1993: l’ultimo vero minestrone festivaliero

E' luogo comune definire il Festival di Sanremo come un minestrone, dove tutto cozza e s'accozza, ma a ben vedere questa essenza si è...

10 imbucati illustri al Festival di Sanremo

L'imbucato è quel favoloso animale sociale che con estrema indifferenza e noncuranza troneggia dove meno te lo aspetti: dalle assemblee di condominio ai consigli...