Home Big della Musica Blackmore's Night - Winter Carols (2006 - CD)

Blackmore’s Night – Winter Carols (2006 – CD)

-

Blackmore's Night - Winter Carols (2006 - CD)Dopo l’avventura a più riprese con i Deep Purple e con i più metallici Rainbow, nel 1997 Ritchie Blackmore decide di riportare la musica rinascimentale in auge con tanto di strumenti e costumi dell’epoca. Trasformandosi da chitarrista di riferimento per generazioni di chitarristi rock e metal a menestrello di corte, Ritchie non ha solo staccato la spina alla sua chitarra, ma ha aperto un portale spazio-temporale verso un’epoca passata, ovviamente mitizzandola un tantinello. Ad aiutare il famoso chitarrista imparruccato è la sua compagna Candice che presta la voce alla band.

Nonostante la proposta musicale non certo “facile” e anche grazie ad incorporazioni sempre maggiori di elementi di rock classico (chitarra elettrica e batteria) i Blackmore’s Night in 9 anni pubblicano ben 5 dischi e girano il globo con sempre maggiore successo. Ecco quindi che arriva questa raccolta di brani natalizi che senza sorpresa si inseriscono stilisticamente nel classico suono della band.

Come è giusto che sia, la musica di questo “Winter Carols”, tralasciando la copertina da cartolina natalizia, è un viaggio nella tradizione dei canti e delle danze del passato che si svolgevano in situazioni informali come taverne e locande; a volte il trucco funziona (“Christmas Eve”), altre volte fa sbadigliare (“Ding Dong Merrily On High”) e non mancano prevedibili scivoloni al limite del kitsch (“Wish You Were Here” suona troppo moderna nel contesto del disco così come “Hark The Herald Angels Sing/Come All Ye Faithful” troppo pomposa rispetto all’atmosfera intima e informale dell’album).

Se cercate i guizzi chitarristici di Ritchie Blackmore state lontani da questo disco (e da questo progetto in generale), mentre se volete una colonna sonora davvero alternativa al vostro Natale questa potrebbe essere davvero la scelta giusta.

Tracklist:
01. Hark The Herald Angels Sing/Come All Ye Faithful
02. I Saw Three Ships
03. Winter (Basse Dance)
04. Ding Dong Merrily On High
05. Ma-O-Tzur
06. Good King Wenceslas
07. Lord Of The Dance – Simple Gifts
08. We Three Kings
09. Wish You Were Here
10. Emmanuel
11. Christmas Eve
12. We Wish You A Merry Christmas

I più letti

Le 20 peggiori canzoni di Sanremo

Il Festival di Sanremo è il regno delle polemiche, dei gossip e dei VIP, ma non dimentichiamoci che alla fine tutto gira intorno alle...

Roberto Angelini – Gattomatto (2003 – singolo)

È difficile parlar male di un bravo artista, ma questa “Gattomatto” riesce a ogni ascolto a mettermi addosso una tristezza impressionante, a cominciare da un...

La sigla italiana di Lamù: un mistero irrisolto (forse)

Il caso della sigla italiana dell'anime Urusei Yatsura, meglio noto ai fan nostrani come Lamù, è uno dei grandi misteri della storia della musica...

Mesopotamia – Vaffanculo (1994, 12”)

Sotto il curioso quanto insensato nome di Mesopotamia si cela uno dei tanti progetti di musica dance italiani spuntati come funghi e durati lo...

Le 10 migliori canzoni dei film di Bud Spencer e Terence Hill

Abbiamo perso quello forzuto, grosso e bonaccione nel 2016 mentre quello biondo, belloccio e scaltro ci ha regalato l'ennesima pellicola fatta di cavalcate in...

3 COMMENTI

  1. Ahahah, condivido le ultime due righe….disco mooolto pesante da ascoltare tutto d’un fiato.

    Il pezzo migliore è proprio “Christmas Eve”.

  2. il disco in questione non l’ho ancora sentito, ma il gruppo Blackmore’s night è un bel gruppo. Dipende dai gusti, ma a chi piace il folk, lo consiglio vivamente. Ghost of a rose,su tutti.
    Meme

  3. Quando vivevo in Polonia, lettore di lingua italiana all’Università della Slesia a Katowice, vidi nell’ottobre 2002 un manifesto all’università in cui si annunciava un concerto dei Blackmore’s Night a Zabrze; purtroppo non avevo un’automobile e mi persi il concerto, cosa che ancora mi dispiace un po’.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Mesopotamia – Vaffanculo (1994, 12”)

Sotto il curioso quanto insensato nome di Mesopotamia si cela uno dei tanti progetti di musica dance italiani spuntati come funghi e durati lo...

Sanremo 1993: l’ultimo vero inimitabile minestrone festivaliero

E' luogo comune definire il Festival di Sanremo come un minestrone, dove tutto cozza e s'accozza, ma a ben vedere questa essenza si è...

10 imbucati illustri al Festival di Sanremo

L'imbucato é quel favoloso animale sociale che con estrema indifferenza e noncuranza troneggia dove meno te lo aspetti: dalle assemblee di condominio ai consigli...

Plus-Tech Squeeze Box – Cartooom! (2004, CD)

Se in Occidente abbiamo i fanatici di anime, manga e "giapponesate" varie che cercano di rifarsi quanto più possibile ai loro stilemi (chiedere ad...

La crisi tra Stati Uniti e Iran in 10 canzoni

L'inizio del 2020 è stato segnato dall'ennesima crisi politico-diplomatica-economica tra Stati Uniti e Iran, tra nuove preoccupazioni e vecchie tensioni mai sopite. Come sempre,...