Home Illustri Sconosciuti The Blackmen - L'Urlo Negro (1966 - 7")

The Blackmen – L’Urlo Negro (1966 – 7″)

-

Blackmen L'Urlo NegroIl beat italiano dei favolosi anni ’60 ci ha regalato tantissime perle, soprattutto le innumerevoli versioni italianizzate dei successi d’oltremanica.

Tra la miriadi di band che in quel periodo rivitalizzavano la musica tricolore sgomitavano anche i Blackmen che non raggiunsero mai la ribalta ma guadagnarono fama eterna tra i cultori della musica “alternativa” con il loro magnifico 7” “L’Urlo Negro”, pubblicato nel lontano 1966.

La canzone, come si può intuire dal titolo, parla della rabbia, o meglio dell’odio, della popolazione nera nei confronti dei bianchi schiavisti, esprimendolo con poche, ma efficaci liriche:

lo sai che cosa hai fatto? a me!!
lo sai che cosa hai fatto? a me!!
lo sai che cosa hai fatto? a me!!

Ti odierò finché il signore non mi porterà con sè…

non farti più vedere!! da me!!
non farti più vedere!! da me!!
non meriti più niente!! da me!!

Non voglio più un padrone per raccogliere caffè

non farti più vedere!! da me!!
non farti più vedere!! da me!!
non meriti più niente!! da me!!

Non voglio più un padrone per raccogliere caffè

Quello che sorprende è soprattutto l’interpretazione vocale davvero “da urlo”; siamo nel 1966 ed il cantante dei Blackmen urla nel microfono con una rabbia quasi punk ed una potenza degna dei migliori singer heavy metal che avrebbero cavalcato le scene una quindicina d’anni dopo.

Una canzone entusiasmante che in poco più di due minuti e mezzo rende vecchio tutto il beat tricolore.

Della grandezza di questa canzone se ne è accorto anche Mike Patton che nel suo ultimo magnifico progetto Mondo Cane interpreta magistralmente il classico dei Blackmen dando finalmente un po’ di visibilità a questo piccolo gioiello italiano. Due anni dopo  proverà anche Michele a dedicare una canzone alle popolazioni afroamericane vessate presentando una cover del classico di Elvis Presley “In The Ghetto” che diventerà appunto “Negro”.

I più letti di oggi

10 COMMENTI

  1. ho l originale dei blackmen urlo negro.
    sono un appassionato di quella musica
    un simile gruppo di quei tempi erano i red rooster sempre italiani con un pezzo intitolato la fine verra
    fantastici.
    adios
    droccke

  2. ciao amici!
    so bene che è davvero difficile ma sapreste indicarmi qualcuno un negozio chennesò che può vendermi una copia di L’urlo negro??

    mi piacerebbe regalarlo al figlio di uno dei componenti dei The Blackman

    grazie

  3. bene signori, ho letto i vostri pareri, cercato su ebay, scandagliato you tube, amato alla follia mike patton, distrutti lampadari, sudato camicie e disturbato i vicini in ore notturne, …ma non trovo traccia dell'utlonegro originale

  4. L'anno scorso hanno fatto un concerto sotto casa mia. E io pensavo fossero, che ne so, di Milano. E invece abitano nel mio stesso prefisso telefonico.

  5. Che gran pezzo, hanno anticipato di 10 anni i Talking Heads, ma ovviamente in Italia nessuno se li è mai cacati. Percussioni afro, rabbia protopunk e base R&B… veramente grandi!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

SEGUICI SU INSTAGRAM @ORROREA33GIRI