Home VIP Canterini Barbara D'Urso - Dolceamaro (1980, 7")

Barbara D’Urso – Dolceamaro (1980, 7″)

Lo sfortunato debutto canterino della regina dei reality show è un maliziosa canzonetta pop dal ritornello appiccicoso

-

Barbara D'Urso DolceamaroBarbara D’Urso, la regina dei reality show o del pecoreccio televisivo (scegliete voi la definizione che più vi aggrada, tanto sono sinonimi) nel lontano 1980, quando non era solamente una delle tante soubrette di belle speranze e la Dottoressa Giò era di là da venire, tentò anche lei di raggiungere la fama incidendo uno appiccicoso 45 giri che sfortunatamente non sfondò.

Vedendo (o ascoltando) quello che circolava nell’etere in quegli anni stupisce come il pubblico non apprezzò la sua Dolceamaro. In fondo la canzone era immersa nella moda dell’epoca dove su una calda base ritmata ancora in preda agli stilemi anni ’70, la bella fanciulla biascicava parole maliziose con un piglio da hotline, per esplodere in un appiccicoso ritornello dopo un irresistibile crescendo.

Succede così che Dolceamaro s’insinua inconsapevolmente in un angolo recondito del vostro cervello e dopo un paio di ascolti ci si trovi così a canticchiarlo inconsapevolmente. Poco importa che sia una fotocopia di Comprami di Viola Valentino di un anno prima, tanto è noto che il pubblico ha la memoria corta.

Forse è proprio colpa di tutti quelli che nel 1980 non comprarono il disco se Barbara  D’Urso cambiò mestiere e finì per tormentare le nostre vite con i più disperati ed assurdi programmi televisivi; un vero peccato perché con una vocina come la sua un duetto con Luca Sardella sarebbe stato stupendo.

EDIT aprile 2019: come un fulmine a ciel sereno ecco che ben 39 anni dopo un resuscitato Cristiano Malgioglio, sempre alla ricerca di un tormentone (costi quel che costi) decide di rispolverare la canzone trasformondola in una becera canzone da autoscontri con tanto di imperdibile (?) duetto da prime time con la stessa Barbara  D’Urso.

Dolceamaro

Come stai, cosa fai
sei lo stesso sai
come mai. qui da me
entra dai, se ti va
non parlare, lascia stare
cosa fai, se mi vuoi
impazzire poi tu dovrai
già lo sai, cercherai
crederai, capirai
solo me vorrai

non finire
adesso proprio non finire
rimani ancora un po’ a sognare
ti prego ancora no amore
sorridi ancora
dolceamaro
il tuo sorriso
dolceamaro
io parlo e rido
dolceamaro
il tuo profumo
dolceamaro
sulla mia pelle
dolceamaro
mi fai soffrire
dolceamaro
mi fa impazzire
dolceamaro
lo sai che t’amo
dolceamaro

scorderai, venderai
tutto quello che ora sei
se mi vuoi, cercherai
crederai, capirai
solo me vorrai

non finire
adesso proprio non finire
rimani ancora un po’ a sognare
ti prego ancora no amore
sorridi ancora
dolceamaro
il tuo sorriso
dolceamaro
io parlo e rido
dolceamaro
il tuo profumo
dolceamaro
sulla mia pelle
dolceamaro
mi fai soffrire
dolceamaro
mi fa impazzire
dolceamaro
lo sai che t’amo
docleamaro
sorridi ancora
dolceamaro

I più letti di oggi

14 COMMENTI

  1. ma che cagna è? meno male che non ha fatto pipì sui fiori… che dio la fulmini, anche oggi, è sempre in tempo 😉

  2. Veramente ”Comprami” della Valentino e’ del 1979,ovvero un anno prima di ‘Dolceamaro”,e non di 5 anni prima come e’erroneamente riportato nell’articolo….

  3. Dire che è la brutta copia di Comprami è dire poco… La canzone non è granché certo, ma c’è di peggio…. Eccome!
    Ps. Malgioglio sempre alla moda

  4. siete voi che fate cagare, come si fa ad offendere una persona che stava cercando la sua strada….imparate ad essere meno critici e volgari con gli altri e piu’ con voi stessi a me la D’urso non fa ne caldo ne freddo perche’ non la seguo,,fate lo stesso cosi’ l’invidia per lei la ingoiate

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

SEGUICI SU INSTAGRAM @ORROREA33GIRI