Home Meteore Afric Simone - Ramaya (1975 - 7")

Afric Simone – Ramaya (1975 – 7″)

Un celeberrimo tormentone che volò in cima alle classifiche nonostante un testo incomprensibile

-

Afric Simone RamayaCosa vorrà mai dire Ramaya?

Nonostante siano passati più di 30 anni fino ad oggi non c’è una traduzione del brano portato al successo da Afric Simone che metta d’accordo tutti.

Tutti ma proprio tutti avranno sentito almeno una volta questa celeberrima melodia che nel lontano 1975 si posò sulla vetta di ogni classifica.

Il successo fu talmente socio-culturale che il brano divenne presto buono per ogni occasione in cui c’erano almeno 3 bambini e una chitarra: asilo, scuola, colonia, la colonna sonora era sempre quella.

Sembra però che mai nessuno, però, si sia preso la briga di cercare di tradurre quello che il buon Afric Simone canticchiava. Addirittura ad oggi ancora non è chiaro in che lingua sia stata cantata: si parla di swahili, ma il nostro eroe è originario del Mozambico, dove oltre al portoghese si parlano anche le lingue Bantu… Alla fine poco importa, la canzone è ancora viva nell’immaginario popolare senza pensare troppo a cosa diavolo significhi il testo di questa canzone.

Menzione speciale per le esibizioni pubbliche di Afric Simone, in cui si prodigava in ogni tipo di acrobazie anche con l’ausilio di una sedia, cosa non particolarmente facile se consideriamo le zeppe che indossava senza soluzione di continuità. Altro che il le mossettine di Rodolfo Banchelli al Festival di Sanremo!

Ramaya

Ramaya Bokuko Ramaya abantu Ramaya
Miranda tumbala Ho Ho Ho
Ramaya bokuko Ramaya abantu
Ramaya Mitumbala

Aricki Brr Mutuana Gipelile La la la la la la
Aricki Brr Kewana Gipelile La la la la la la
Aricki Brr Tatana Bitonga La la la la la la

Hey Jamboji Bara Bara
Hey Jamboji Bara Bara
Mulangati Chilungati

I più letti di oggi

13 COMMENTI

  1. Io sono Ramaya e me ne vivo qui a Bokuko

    e Miranda e’ un gran ppezzo di figliuola oh-oh-oh

    Abita vivino a me, qui a Bokuko

    Ed e’ la mia ragazza

    Me la invidia Mutana

    Me la invidia Kewana

    Me la invidia Tatana

    Oggi faremo l’amore
    se faccio a tempo

    E poi ce ne andiamo a dormire.

    Ragazzi comunque senza sapere le lingue nella vita non andrete mai da nessuna parte, lasciatevelo dire.

  2. Salve
    Mi chiamo Mario e sono nato nel 1969 a Roma.
    Ovviamente in pieno stile trash vi dico complimenti per la trasmissione…
    Desideravo mettervi a parte del testo esatto di RAMAYA, canzone strepitosa e coinvolgente, testo che fu anche pubblicato all’epoca da Sorrisi e Canzoni. E’ una canzone nell’idioma del Mozambico, mentre Afric Simone (pronunciato con la e finale) è naturalizzato tedesco.
    Sulla traduzione che vi è stata inviata nutro qualche dubbio, non fosse altro perche’ essendo il testo impreciso, un vero conoscitore di idiomi mozambichesi avrebbe avuto qualche leggera aporia.
    Dimenticavo: Ramaya è il nome della ragazza, non Miranda!!!
    RAMAYA
    Ramaya bokuco
    Ramaya abantu
    Ramaya miranda
    tumbala ho’ ho’ ho’
    Ramaya bokuco
    Ramaya abantu
    Ramaya bitumbala
    Aricki brrr mutuana gipelile
    la la la la la la
    Aricki brrr kekwana
    gipelile
    la la la la la la
    Tumbala tumbala
    maronga
    la la la la la la
    Aricki brrr tatana
    bitonga
    la la la la la la
    Hey jambochi bara bara
    hey jambochi bara bara
    mulangati chilungati
    hey chira ba ba

    Alle prossime, se non vi ho annoiato…
    Mario283

  3. è veramente un mistero ragazzi..
    chissà cosa dice quella canzone..
    a me piace molto il suo ritmo,
    la sua melodia.. ma m piacerebbe sapere anke che cavolo dice!! k nervoso!
    afric simone!! illuminaciiii!

  4. IN REALTA AFRIC SIMONE DICE CHE I BIANCHI SONO TUTTI DEI BASTARDI E PRESTO CI SARA’ LA RIVOLTA DI TUTTI I NERI E DOMINERANNO IL MONDO E NOI SAREMO I LORO SCHIAVI E ANDREMO A COLTIVARE COTONE FISCHIETTANDO QUEL MOTIVETTO GRAZIOSO….
    MA VOI SIETE IGNORANTI E NON LO CAPITE….

  5. Salve. Vi voglio svelare un indizio da me scoperto in Ramaya. Forse una specie di messaggio subliminale per farci capire in che lingua è cantata la canzone? Verso il minuto 1:27 circa Afric Simone dice “Bitonga”. Ora, facendo delle ricerche, ho scoperto che il Bitonga (chiamato anche guiTonga o Inhambane) è una lingua bantu parlata in Mozambico (Afric Simone è originario di qui). Potrebbe darsi che la canzone sia cantata proprio in lingua Bitonga?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

SEGUICI SU INSTAGRAM @ORROREA33GIRI