Wham! - Last Christmas (1984 - 7'')Tutti hanno ascoltato almeno una volta nella vita il tormentone natalizio “Last Christmas” degli Wham! che per chi non lo sapesse (ma chi non lo sa?) erano George Michael pre-svolta gay e Andrew Ridgely noto come “l’altro degli Wham!” ovvero il musicista (?!?) più paraculato del mondo, inutile, incapace e dotato di nessun tipo di talento al cui confronto Mauro Repetto è un principiante.

Pur essendo una delle canzoni di Natale più famose di sempre il singolo quando uscì nel lontano 1984 raggiunse “solo” la seconda posizione dei singoli più venduti in UK poiché la vetta era saldamente occupata dalla Band Aid e dalla loro “Do They Know It’s Christmas?”, questo fece sì che “Last Christmas” diventasse il singolo più venduto in UK a non aver raggiunto il vertice della classifica di vendite.

Ahinoi, i discografici erano talmente convinti della forza di quel motivetto pop di dubbio gusto da ristampare il singolo consecutivamente per due anni, ma nel 1985 si fermò solo al sesto posto mentre nel 1986, con gli Wham! già sciolti, non raggiunse nemmeno la Top 40.

Quest’anno la Grazia ha voluto che questo maledetto singolo fosse ristampato per la 3° volta in una doverosa veste remix (basta vi prego!!!) per la gioia di grandi e piccini, ma si sa, a Natale si perdona tutto a tutti.

Direi di lasciare stare tutte queste porcherie e di ricordarci degli Wham! nel loro pieno spledore e con le loro zazzere fluenti nel famoso videoclip.

Last Christmas
Last Christmas
I gave you my heart
But the very next day you gave it away
This year
To save me from tears
I’ll give it to someone special
Once bitten and twice shy
I keep my distance
But you still catch my eye
Tell me baby
Do you recognize me?
Well
It’s been a year
It doesn’t surprise me
I wrapped it up and sent it
With a note saying “I love you”
I meant it
Now I know what a fool I’ve been
But if you kissed me now
I know you’d fool me again
A crowded room
Friends with tired eyes
I’m hiding from you
And your soul of ice
My god I thought you were
Someone to rely on
Me?
I guess I was a shoulder to cry on
A face on a lover with a fire in his heart
A man under cover but you tore me apart
Now I’ve found a real love you’ll never fool me again
A face on a lover with a fire in his heart
A man under cover buy you tore him apart
Maybe next year I’ll give it to someone
I’ll give it to someone special.

17 Commenti

  1. si esatto e dirla tutta nel 1984 George Michael ha raggiunto per ben tre volte il numero uno della classifica con un singolo solista, un singolo con gli Wham! e con la Band Aid

  2. il video è un terrificante tripudio di parrucconi incrostati di lacca a prova di tsunami, spalline da mazinga e sguardi languidi da fotoromanzo di “Cioè”… Da notare poi l’uso di quell’effetto calza-di-nylon-sull-obiettivo che rende tutto ovattato e soffuso come nei più inquietanti spot elettorali di berlusconi.
    “Andrew Ridgely noto come “l’altro degli Wham!” ovvero il musicista (?!?) più paraculato del mondo, inutile, incapace e dotato di nessun tipo di talento al cui confronto Mauro Repetto è un principiante.” hehe, hai ragionissima! Ma almeno Mauro Repetto fa finta di ballare! XD

  3. CLUB TROPICANA! Quella si che era vera musica… ehm.. cioè… beh, insomma… MAURO REPETTO? Massimo rispetto!!! Era il nostro Keith Flint nazionale!!! Viva gli Wham, viva i Prodigy, viva gli 883!

  4. Canzone splendida, pochi cazzi.

    Altra hit, oltre all’inflazionata “Club Tropicana” era la bellissima “Edge Of Heaven”.

    A Natale una bella ascoltatina di “Last Christmas” non si nega mai…

    A quando un bell’articoletto sulla(e?) Band Aid?

  5. @Anonimo: cosa c’entrano i prodigy tra gli Wham! e gli 883?

    @Joeyalive: canzone spledida? la/le Band Aid sono in programma assieme alla più kitch USA For Africa, magari potrei fare uno speciale su queste mega-collaborazioni

  6. Gli Wham erano il tema del tuo post. Andrew Ridgley (strumentista di Wham) è stato da te confrontato con Mauro Repetto (883). Mauro Repetto ballava in maniera molto simile a Keith Flint (ballerino e mente dei Prodigy).
    Semplice no?

  7. ciao,non so chi sei ,ma dovresti essere cosciente delle tue recensioni…non ne azzecchi una.1 su a very special c…hai scritto con sonorità anni ottanta,per forza è degli anni ottanta il disco…Poi su questo dei Wham,che è arrivato al 2 condo posto! ma averne dischi cosi,dimmene uno di adesso che si fa ricordare negli anni…che verranno Forse I Finley!
    sei un rincoglionito lasciatelo dire,senza offesa

  8. caro PISTOLONE io saro’ rincoglionito di sicuro, ma tu faresti meglio a leggere con un pizzico di attenzione:

    1) il discorso che il disco degli Wham! sia arrivato “solo” secondo non e’ certo per sminuirne il successo, ma solo una curiosita’, in ogni caso, pur essendo un brano pop e natalizio ultrafamoso non e’ nulla di particolare (anche “Happy Xmas” di John Lennon e’ famosissimo, ma non possimo considerarlo poco piu’ che un banalotto esercizio di stile pop)

    2) su “A Very Special Christmas” ho scritto esattamente questo “Il primo volume della serie, ascoltandolo oggi sa di muffa; purtroppo le canzoni sono invecchiate male e nella maggior parte dei casi gli arrangiamenti sono troppo ottantiani per superare la prova del tempo, ma possono avere un certo fascino per chi è cresciuto in quegli anni o chi ama certe sonorità”; io non ho sottolineato che siano anni 80, ma che quelle specifiche registrazioni non hanno superato quel decennio, per fortuna c’e’ tanta musica anni 80 che non ha bisogno di naftalina per rimanere piacevole (il solito nome? facciamolo: The Smiths – PS a me Morrisey sta pure sulle palle, ma tanto di cappello!)

    saluti!

  9. Last Xmas e’ proprio bella. Dopo quasi 25 anni si lascia ancora ascoltare. Non e’ da poco. Sta diventanto un mega classico, che durera’ per sempre.
    Un Bravo agli Wham.
    Ma quanto avranno guadagnato (e stanno guadagnando) quei due per tutte le volte che questa canzone passa in radio? Penso che abbia superato anche What a wonderful world di L.Amstrong… 🙂

  10. beh io sono contrario a quello che hai detto in questa recensione….non mi pare il caso di sminuire questa song visto che anche se è diventata un tormentone, è sempre piacevole ascoltarla….poi gli wham in in 5,6 anni hanno sfornato tutti pezzi musicalmente belli come:
    -Wham Rap
    -Club tropicana
    -Wake me up before you go-go
    -Last Christmas
    -Careless Whispers
    -The edge of Heaven
    -Everything she wants
    -If you were there
    -Freedom.
    Secondo me hanno spaccato di più loro in pochi anni che un gruppo come i duran duran in più anni!
    Il bello di quei video(come a-ha – take on me)
    era proprio l’effetto ovattato che non so se è dato dal fatto che era uscito da una decina d’anni l’immagine a colori, oppure un obbiettivo speciale, però sta di fatto che è più emozionante vedere un video così “caldo” piuttosto che un video di ora!
    ritornando al fatto di last christmas, mi spiace solo che ci trovano gusto a fare remix su questa canzone oppure su tante altre degli wham!

    Dj Slide

  11. E' un gran bel pezzo Last Christmas, sticazzi.
    Inoltre smerdi pure Repetto, autore dei migliori brani degli 883.

    E' vero che certe band invecchiano senza portarsi appresso l'epoca in cui erano attive, ma questo non sempre è un pregio: la musica nasce a partire da un contesto, e non vedo perchè non debba parlare di tale contesto anche attraverso suoni o pattern.
    Quando io ascolto musica anni '70 voglio che abbia sapore degli anni '70, e stessa cosa per gli anni '80, '90, eccetera.

  12. Ciao , visto che parlavate di "Last Christmas" a me interessava sapere in che loclaità è stato girato , nelle Alpi svizzere , o si vocifera addirittura in Italia sulle Dolomiti dalle parti di Pinzolo . Qualcuno lo sa ? Grazie . Ciao !!

  13. La canzone è stata scritta, arrangiata e prodotta da George Michael. Non tutti sanno che "Last Christmas" parla di una storia d'amore, finita proprio nel periodo natalizio. Nonostante i temi trattati siano tristi, la canzone viene "canticchiata" ovunque e, sicuramente, è dovuto al fatto che la musica è allegra e spensierata. Non è da tutti creare un connubio simile.

    STORIA:
    Last Christmas è una canzone natalizia degli WHAM! (duo inglese composto da George Michael ed Andrew Ridgeley), uscita come singolo nel 1984, in un doppio A-side con Everything She Wants. Il disco doveva inizialmente uscire in occasione della Pasqua del 1985 e il brano doveva intitolarsi Last Easter ("La scorsa Pasqua"). La casa discografica (EPIC) degli WHAM! insistette affinché il disco fosse prodotto per il Natale 1984 e così cambiò anche il titolo, che divenne Last Christmas.

    In quello stesso anno, George Michael farà parte del super-gruppo britannico ed irlandese creato, per scopi benefici, da Bob Geldof e Midge Ure con l'obbiettivo di raccogliere fondi per combattere la piaga della fame in Etiopia, attraverso la pubblicazione del singolo "Do They Know It's Christmas?".
    L'enorme bontà di George Michael, fece sì che “Do they know it’s Christmas?” avesse un grande successo a discapito della sua “Last Christmas” nel Natale del 1984. Inoltre donò, alla fondazione AID, i diritti della canzone Last Christmas. Ecco, il vero motivo per cui "Last Christmas" non raggiunse il secondo posto. Per la bontà d'animo di un'artista che credeva fermamente nel progetto AID.

    Last Christmas raggiunse il numero 2 della classifica inglese (solo nel 1985 vedrà la vetta più alta… il primo posto), battuta solo dal progetto Band Aid. Nonostante questo "insuccesso" Last Christmas, ha venduto più di un milione di copie, diventando il singolo di maggior successo a non raggiungere la vetta.

    Nel 1984, George Michael fu in cima alle classifiche britanniche come parte di tre distinte entità – parte di un duo (con "Last Christmas" by WHAM!), artista solista (con il singolo "Careless Whisper") e parte di un progetto di beneficenza (con "Do They Know It's Christmas?" by Band AID).

    Prima di scrivere recensioni, informatevi meglio. Last Christmas è un capolavoro e, la voce di George Michael è sublime. Un'artista che ha fatto canzoni bellissime nei suoi 30 anni di carriera.
    Per finire, vi invito a guardare su YouTube il suo ultimo live "Symphonica – The Orchestral Tour". Si è esibito, durante il tour, all'Opéra Garnier ed è stato il primo cantante (non appartenente al genere classico, lirico) in assoluto ad essersi esibito al Garnier. RISPETTO!

  14. Ecco, il vero motivo per cui "Last Christmas" non raggiunse il ["secondo posto" (ho sbagliato a scrivere)] primo posto. Per la bontà d'animo di un'artista che credeva fermamente nel progetto AID.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here