Sheila & Kiki feat. Gil Ventura Fa Caldo Il duo più ruspante della Riviera Romagnola ci riprova ancora!

Svestiti i panni di vamp da spiaggia ammirati nel loro singolo d’esordio “Spalmami la crema”, Sheila & Kiki tornano ad indossare quelli evidentemente più confortevoli di casalinghe pin-up già viste da “Slacciami il grembiule” in poi. promettendo battaglia nella folta gara ad accaparrarsi il titolo di tormentone dell’estate 2016.

il nuovo singolo “Fa caldo” cita una nota pubblictà di thè freddo mettendo subito in chiaro il contenuto del brano.

Anche questa volta le due adorabili MILF ci accolgono in mise provocanti: vestiti rosa con maniche a sbuffo, guanti fino ai gomiti, grembiuli bianchi, cuffiette in testa e immancabili trampoloni fiorati ai piedi che farebbero la gioia dei feticisti di mezzo mondo. In queste vesti, le due morettine tutto pepe e ciccioli si lagnano della calura estiva che caratterizza il globo intero: Kingston, Hong Kong, New York, Tokyo, Mosca, Formentera e probabilmente Sant’Arcangelo di Romagna vista la portata locale del pezzo.

Una strofa in cui vengono elencati svariati lavori a mo’di mansionario CGIL, rappata in stile sigla di Willy il Principe di Bel Air con l’aggravante di essere palesemente fuori tempo e con un’espressività pari a quella di una foca monaca. Un inquietante aleggiare di sonorità bambinesche miste ad ammiccamenti sessuali regalateci dalla penna di Giovanni Caviezel, il ben noto autore della hit per bambini “La cacca” e che ben sappiamo essere il burattinaio del dinamico duo.

Un ritornello a due voci in cui prevale un acuto femminile che vorrebbe imitare “In alto mare” di Loredana Bertè ma al massimo si avvicina allo stridore di una mamma isterica in spiaggia a Pinarella di Cervia e, dulcis in fundo, il contributo musicale della buon’anima di Gil Ventura, noto e compianto sassofonista, che qui interpreta il ruolo di “ma chi me l’ha fatto fare”.

Ma che caldo fa!
E’ un marchio arroventato,
E’ un’estate a perdifiato!
Ma che caldo fa!
Respiro tutto il pezzo,
un’estate a tutto sesso.

Ad accompagnare il brano un video a metà tra una produzione amatoriale un po’ osé e un casereccio slide show da fotoreportage nostrano, in cui le due housemaid sexy vengono immortalate nell’atto di fare le pulizie all’interno di un appartamento dal tristissimo pavimento in marmo beige come solo negli anni ’80 poteva andare di moda.

Pur apprezzando le pose conturbanti non possiamo non esimerci dal notare come Sheila & Kiki appaiano sicuramente più caste rispetto ai fasti del passato, segno forse questo di una maturità artistica ormai raggiunta, ma che lascia all’intero videoclip un’aura “tristanzuola” da “vorrei ma non posso”.

La cosa più triste, forse, è che questa “Fa caldo”, nata col proposito di divenire un tormentone da spiaggia, di estate non evochi proprio nulla: sarà per l’ambientazione casalinga, per le sonorità infantili, per gli abiti troppo castigati (suvvia, in un pezzo da spiaggia vogliamo vedere perlomeno gente in costume!) o per i continui – troppi – rimandi alla sfera professionale.

La canzone è  talmente banale da non risultare memorabile neppure per gli amanti del brutto, troppo moscia per passare nelle discoteche e troppo anonima anche come sigla di qualche programma televisivo di una TV locale. Una riprova sono le nemmeno 1000 visualizzazioni in più di un anno dalla pubblicazione, anche a dispetto dell’oggettiva attrattività delle due morettine romagnole: in tempi in cui l’edonismo sulla rete viaggia a velocità maggiore di quella della luce questo è di sicuro un dato rimarcabile.

Rimaniamo tuttavia fiduciosi in un ritorno di Sheila e Kiki: di sicuro un posto nel cuore degli orrori per loro sarà sempre disponibile!

1 commento

  1. Beh Caviezel crea tuttora delle canzoni orrende x la trasmissione “Casalotto” su 7Gold, e la Capriolo presenta e legge i numeri del Lotto.
    PS La Capriolo non rientra nella categoria “milf” poichè non ha figli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here