Home » Senti Chi Canta » Illustri Sconosciuti » Il Piccolo Lucio (Lucio Vario) – A Me Me Piace ‘a Nutella (2011 – singolo digitale)

Il Piccolo Lucio (Lucio Vario) – A Me Me Piace ‘a Nutella (2011 – singolo digitale)

Il Piccolo Lucio (Lucio Vario) – A Me Me Piace 'a Nutella

In principio fu lo scrittore Riccardo Cassini col libro satirico “Nutella, Nutellae”, liberamente ispirato al “De Bello Gallico”. Poi venne il cinema con Nanni Moretti che in una celebre scena del suo film “Bianca” si ingozza gaiamente della celebre crema alla nocciola prodotta da Ferrero.

Ma la Nutella, oramai fenomeno di costume più che semplice prodotto dolciario, in tempi più recenti è anche stata celebrata con un brano musicale di genere neomelodico, una vera consacrazione, ovvero “A Me Me Piace ‘a Nutella”, intonato dal giovane Piccolo Lucio, al secolo Lucio Vario.

La canzone, uscita nel 2011, come si intuisce dal titolo è un inno all’amore per la Nutella ma non solo, per tutto il cibo calorico e tendenzialmente poco salutare, che sicuramente non fa bene al corpo ma di certo rinfranca lo spirito dal logorio della vita moderna.

Da un punto di vista tecnico c’è poco da dire; il ritmo è il solito trito e ritrito neomelodico un pelo danzereccio e il povero Lucio non ha esattamente il timbro vocale e l’intonazione di José Carreras ma nemmeno di Nino D’Angelo a voler volare più basso. Tuttavia, pur senza avere grandi doti canore, il ragazzino è decisamente l’interprete perfetto per un brano del genere. Con una figura decisamente pingue e circa dieci anni d’età, Lucio incarna alla perfezione il malessere dei tanti coetanei in sovrappeso costretti dai genitori a diete a base di “fesa di tacchino” e “brodino”, quando invece si desidererebbero “due muzzarell, nu sfilatin’ ca’ murtadell’” o  un bel piatto di maccheroni.

Quel “A me me piac ‘a Nutella / o gelat ca’ pann’ / e merendine in quantità” sembra più un grido di dolore che una richiesta di dolciumi. D’altronde, la colpa dell’obesità, soprattutto quella infantile, è in gran parte da imputare alla società odierna, che nell’ostentare la propria opulenza perde di vista la cosa più importante, ovvero la salute. Insomma, è come se Lucio dicesse che dopo averlo lasciato abboffare per anni e anni, poi non si può pretendere che da un giorno all’altro apprezzi insalate e piatti light.
Colpisce infine l’appello che il cantante in erba rivolge a tutti i genitori di bambini grassottelli in ascolto: “facitel’ mangià”, fateli mangiare.

Leggi anche:  Lipstick - Lipstick (1990 - LP)

Curiosità: nel 2014 infatti “A Me Me Piace ‘a Nutella” è diventato un sofisticato brano indie-pop, grazie a una cover di Stefano Filipponi, giovane cantante maceratese che aveva partecipato a “X-Factor 4”. Così da canzone sguaiata, “’A Nutella” diventa una dolce melodia in stile Antony and the Johnsons, che rievoca sensazioni oniriche alle quali resistere è difficile.

 
A Me Me Piace ‘a Nutella 
tutte le sere sempr’ a’ storia mammà
non me vuoi fa mangià
devo dimagrire 10 kili perche sono ingrassato un po’
l’instalatina non me piace meglio ‘nu piatt d maccrun
le carotine e gli spinaci come agj faaa
A me me piic a’ nutell gelat co a pann
e merendine in quantità
u cornett ndu latt maioness e keciapp
non me l’avit fa mangià
mamma tu sei cattiv e nu panino a pranzo non ma ma fa mangia
mamma non voghj st cosa voj du mozzarell nu sfilatin co a mortadell
na pizz e do coca cool come se potete mancà
e cu chiss panzerott me putiss impicaaa
a me me piac a nutella u panin e a porchett
co u prosciutt e co a pancett
io non voglio u brodin nun me ciucc a pastin
ste cose fanno male a me!
a matin fette biscottate co u te non me l’a fa mangià
a scol sta salsammella cu pest non me la purta
ma poi a scol ogni mattina prim che son a campanell
qualche briosch e na ciambell me vadd a mangia
A me me paic a nutell gelat co a pann
e merendine in quantita
u conrett ndu latt maioness e keciapp
non me l avit fa mangia
mamma tu sei cattiv e nu panino a pranzo non ma ma fa mangia
mamma non voghj st cosa voj du mozzarell nu sfilatin co a mortadell
na pizz e do coca cool come se potete mancà
e cu chiss panzerott me putiss impicaaa
a me me piac a nutella u panin e a porchett
co u prosciutt e co a pancett
io non voglio u brodin nun me ciucc a pastin
ste cose fanno male a me!

Letture Consigliate

4 Commenti

  1. Toh, un'altra canzone sulla Nutella, dopo quella di Ivan Graziani "Lanutella di tua sorella", finita anche sulla vostra radio-web, anni fa.

    Certo se va avanti di questo passo potreste fare una compilation di trash a tema alimentare: "Mangiamania" di Carla Urban, quella di Bracconeri sulla pastasciutta, etc. In copertina ci vedrei bene un barbone tipo "Aqualung" che apparecchia davanti a un cassonetto…

  2. Se invece di Piccolo Lucio si fosse chiamato "Lucio e i Diabetes" avrebbe avuto più pubblicità 😀

    Probabilmente il successo che ha avuto è anche dovuto a vari fattori, il video trash, il testo che quel che è, sicuramente la sua forma paffutella, e l'allontanarsi dal 90-95% della musica neomelodica napoletana classica.

  3. La versione di Stefano Filipponi l'ho sempre trovata "evitabile"….

Lascia un Commento

Rankie WordPress Plugin

Questo sito utilizza cookie di terze parti. Per accettare clicca su OK o prosegui la navigazione in altra maniera. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi