Pac-Man's Christmas AlbumProbabilmente non è necessario essere nati negli anni ’80 o prima per poter aver passato l’infanzia gioiosamente giocando a Pac-Man e coi tanti altri storici videogiochi di quel decennio che hanno deliziato persone di tutte le età. La celebre pallina giallina mangia-puntini nacque in Giappone nel 1980 e in breve tempo conquistò le sale giochi e i cuori di tutto il mondo anche grazie a un franchising abilissimo a sfruttarne la fama sia nel mondo videoludico (ricordate la controparte femminile Ms. Pac-Man o Baby Pac-Man?) sia con un immenso merchandising fatto di infinite uscite commerciali al di là del mondo bidimensionale a 8bit.

Tra questi prodotti ci scapparono persino degli album musicali tra cui uno interamente a tema natalizio pubblicato durante le festività del 1982 grazie alla Kids Stuff Records, etichetta discografica fortunatamente di breve vita che nella prima metà degli anni ’80 speculava spietatamente per pura sete di guadagno sui personaggi più amati dai bambini all’epoca. Tutti gli album presentavano canzoncine scialbe e di bassissima produzione spesso troppo scadenti e senza fantasia anche per il pubblico di giovanissimi cui erano rivolte, e questo “The Pac-Man Christmas Album” è indubbiamente tra i peggiori di tutto il catalogo.

Già dalle prime note semplici e ripetitive una voce spenta e senza passione ci introduce in una piccola storia che fa da cornice alle canzoni presenti nell’album: la famiglia Pac-Man (molto più antropomorfa del solito) su pressione del piccolo Baby Pac-Man (che misteriosamente viene chiamato Pac-Baby) decide di invitare per le feste di Natale i fantasmini suoi nemici giurati, i quali ovviamente trovano il Natale una festa troppo sdolcinata e non ne capiscono il vero valore; ma invece di divorarsi tra loro come da tradizione videoludica sarà proprio la tradizione del vero Natale a far cambiare loro idea.

La musica ovviamente è quanto di più orribile voi possiate immaginare, melodie indegne persino per un jingle televisivo da TV locale, tutta la musica sembra scritta in fretta e furia per fare uscire il disco in tempo per le festività e i testi sono la più grande accozzaglia di stereotipi natalizi messi lì senza il minimo stimolo, talmente scontati e banali da non avere nulla di lontanamente coinvolgente per un bambino nè tantomeno la capacità di ricreare un briciolo di genuino spirito natalizio che rimane comunque totalmente avulso dal videogioco.

Appurato che probabilmente questo album è stato generato in una dimensione al di fuori di quella in cui viviamo e costituita di puro dolore in cui nemmeno i ricordi dell’infanzia sono un rifugio sicuro, cadiamo in balia di ritmi elettronici ripetitivi narrati da spaventose voci distorte, fastidiose e disturbanti dei demoni e delle creature deformi che la abitano.

Basta ascoltare “Under The Christmas Tree” ad esempio: l’agonia del racconto di Baby Pac-Man che tenta di descrivere la gioia natalizia allo sfortunato ascoltatore, l’interpretazione è data da una voce semi-infantile acuta e alterata in maniera molto fallace con un cantato/parlato robotico, o le risate diaboliche del brano “Friends Again” per farsi un’idea del livello del prodotto del complesso.

Come già detto questo album non ispira quasi nulla di realmente natalizio da un punto di vista musicale, così come per nessuna ragione al mondo fa ricordare la figura di Pac-Man in quanto i riferimenti al famoso videogioco ovviamente non potevano essere inclusi in un contesto del genere e i soli venticinque minuti dell’album sembrano diverse ore di tortura.

Sarebbe bastata l’assurda copertina a fungere da perfetto avvertimento: guardate bene, Pac-Man e la sua famiglia resi umani e disegnati nella peggior maniera possibile, l’espressione inquietante quanto intraducibile sul volto del protagonista, lo sguardo scazzato e perso nel nulla della propria inutile esistenza della signora Pac-Man sbracata sul divano e la tristezza dei contorni sullo sfondo… e perché poi i fantasmini stanno addobbando l’albero di Natale con quelle espressioni?

Tracklist:
A1. The Magic Of Christmas
A2. Snowflakes And Frozen Lakes
A3. Under The Tree
A4. Deck The Halls
B1. An Old Fashioned Christmas
B2. Somedays Are More Important
B3. Friends Again
B4. We Wish You A Merry Christmas

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.