Home » Senti Chi Canta » Film, Colonne Sonore e Sigle TV » Moreno – Lupin, Un Ladro in Vacanza (feat. Giorgio Vanni) (2015 – singolo digitale)

Moreno – Lupin, Un Ladro in Vacanza (feat. Giorgio Vanni) (2015 – singolo digitale)

moreno-lupin-iii-avvenutura-italiana

Le sigle dei cartoni animati non sono cose da bambini, no. Alcune sono capolavori indelebili nel tempo. Alcuni cartoni hanno più e più sigle. Uno di questi è Lupin III. Chiunque di noi può ricordare almeno due o tre sigle del famoso ladro gentiluomo (e donnaiolo) davvero belle.

Tutto questo fino a quando qualcuno ha avuto la brillante idea di spazzarle via tutte in un colpo solo, chiamando in causa direttamente da Amici di Maria De Filippi, Moreno. Uno che ovviamente quando creavano i capolavori di cui sopra nemmeno era nato.

Ma non facciamone un fatto generazionale, sarebbe troppo semplice e del resto non siamo del tutto contrari ai refresh pensati per raggiungere un nuovo pubblico, guardiamo invece il pezzo “Lupin, un ladro in vacanza” che dà il titolo alla nuova serie Lupin III: l’avvenura italiana, e che alla fine è l’unica cosa che conta.

Moreno è un rapper, quindi il minimo che ci possiamo aspettare è che vada a tempo e sia in metrica.

No. Non succede. In alcuni punti si arrabatta malissimo,  in un altro lo viene a salvare Giorgio Vanni (vetrano delle sigle televisive), forse la vera vittima di tutto questo. Forza Giorgio.

Ma sbattiamocene anche della forma, ok, e guardiamo il contenuto.

Ecco, io non avrò visto magari tutte le serie di Lupin III, ma non me lo ricordavo come il paladino ingaggiato da Renzi per risolvere tutti i problemi dell’Italia. Ah, certo, è una novità di questa serie, Benissimo. Ma anche messa così, qual è il nesso tra “calcio, mafia e zombie”?

moreno Lupin avvenutura italiana
Moreno con Giorgio Vanni

Poi il nostro eroe (Moreno, non Lupin) con una bislacca applicazione del metodo Stanislavskij si immedesima, come fece a suo tempo Enzo Jannacci in “Faceva il palo”, nell’aiutante di Lupin: “Oltre a questo ti posso dire, di chiudere finestre e porte. Dalla Monna Lisa alla Torre di Pisa, guardate un pochino chi arriva, oh!”. Se vi beccano la condizionale non ve la concederanno mai.

Il tutto condito da slang tipo “c’hai da fare” o “siga”, che uniti allo spelling inutile e fatto male in chiusura portano ad un sola conclusione: in un minuto e diciotto secondi c’è davvero tutto al posto sbagliato.

Passi il concetto di reboot per rivolgersi ad un pubblico nuovo e più giovane, ma proprio perché il personaggio di Lupin III si è saputo riciclare per quasi 50 anni toccando almeno tre generazioni, questa sigla che cerca di ricalcarne gli intenti risulta ancora più fallimentare, con o senza Moreno. Ma probabilmente più con che senza.

Lupin III: l’avventura italiana

Lupin, ahi!
Mi hanno detto che un ladro è in vacanza,
tanto da noi ne hanno visti abbastanza,
facci un giro che non ci si sbaglia,
gira, rigira, è un giro d’Italia.

E’ una festa e chiunque ti guarda,
forse sarà perché in testa hai una taglia,
meglio dire scompaio sull’Abarth, ahia!
commissario Zenigata.

E se quella ragazza è in squadra, sai che cosa ti dico?
è una gazza ladra e si chiama Fujiko. Ah-Ah.
Goemon non ride ma è forte,
Jigen fuma le sue siga-storte.

Oltre a questo ti posso dire
di chiudere finestre e porte.
Dalla Mona Lisa alla Torre di Pisa,
guardate un pochino chi arriva. Oh!

E sei arrivato qui in Italia, Lupin.
Perché il tuo istinto non si sbaglia, Lupin.
(Il tuo istinto non si sbaglia, yeah)
E sei pronto per un’altra grande sfida,
questa è la tua vita, Lupin.

Tra calcio, mafia, zombie… c’hai da fare.
(C’hai da fare)
A te non piace mai se è banale,
hai poco tempo per il grande amore,
ma colpisci al cuore, Lupin.

Colpisci al cuore, Lupin.

L-U-P-I-N
Colpisci al cuore, Lupin.

5 Commenti

  1. Ottimo articolo! Vi seguo da un bel po' di anni, e non ho mai smesso di leggervi! Avanti così! 😉

    P.s. ci sono un paio ci errori nel testo della canzone. Invece di "scompaio sulla battaglia", dice "scompaio sull'Abarth, ahia" (pare che abbia una 500 Abarth). Più avanti, invece di "ho guardato che nessuno arriva", dice "guardate un pochino chi arriva".

  2. Analisi perfetta!
    Hai pienamente ragione.

  3. Prima di scrivere "Forza Giorgio" o "Giorgio salvaci tu" vorrei ricordarvi che è proprio a causa del Vanni se ora ci ritroviamo con tutte le sigle degli anime in ritmo tunz-tunz
    😉

    comunque ottimo sito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie di terze parti. Per accettare clicca su OK o prosegui la navigazione in altra maniera. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi