Mondo Hysterico Vol3Non c’è due senza tre e quindi dopo lo splendido secondo volume la Destination X ha deciso di realizzare un ulteriore capitolo della serie “Mondo Hysterico” per celebrare l’underground del r’n’r italiano anni ’50/’60.

Diciamo subito che pur trattandosi di una serie assolutamente “cult” il terzo LP è il meno riuscito del lotto, mancano semplicemente i pezzi da novanta che avevano reso imprescindibili i primi due capitoli. Anche in questo caso funzionano meglio i brani strumentali psycho-surf come la psichedelica e disturbante “Heroine” capolavoro del disco in stile Velvet Underground in acido ad opera dei The Jaguars e le più up-tempo e tradizionali “Alexander” de I Pyranas e “Weekend” dei The New Rangers. Il resto paiono davvero outtake dei due precedenti volumi: r’n’r, twist e cha cha cha sghembi con testi spesso in “itanglese” che riescono nello scopo di intrattenere cadendo però nell’anonimato, nemmeno l’onnipresente Clem Sacco con “Chunga Twist” si salva.

Da questo calderone si ergono la meravigliosa “Habibi Twist” de I Latini, un magnifico brano r’n’r-twist arabeggiante cantato in un improbabile incrocio tra italiano, inglese e arabo maccheronico, “La Nipote Di Christine” di Lori Loria, più per il suo contenuto sfacciatamente erotico che per l’effettivo valore musicale e l’estiva “Isola Souvenir” cantata da I Baronetti anche se troppo melodica e sdolcinata.

I neofiti della serie “Mondo Hysterico” sicuramente apprezzeranno, ma per chi conosce i primi due volumi si tratta semplicemente di una inutile raccolta impreziosita da un paio di gemme.

Tracklist:
01 – Kronos – cadavere spaziale
02 – Roberto Sanguanini – I go ape
03 – The Jaguars – heroine
04 – Riccardo e i Beat Mann – skinni minni
05 – Luciano Naldi & Group – una cosa meravigliosa
06 – Franco Baldi – capanta party
07 – I Latini – habibi twist
08 – I Pyranas – Alexander
09 – Gigi Pay – vuoi guidare sempre tu
10 – Nando Star – bikini e tamuré
11 – Franchino e i Dottori – elettrico
12 – The New Rangers – weekend
13 – Gli Angioletti – hava naguila
14 – I Baronetti – isola souvenir
15 – Lori Loria – la nipote di Christine
16 – Clem Sacco e i Suoi Califfi – chunga twist

10 COMMENTI

  1. A proposito del pezzo dei Jaguars (Heroine era il titolo corretto).
    La registrazione risale al marzo 1964 (prima che i Velvet nascessero) ed è stata fatta in un locale di Bologna con un registratore a nastro Geloso (Low -fi). Come sia finita su un CD è un mistero, solo io possiedo il nastro orginale. Come lo so? Io ero il cantante dei Jaguars e in questo pezzo suono un’organo Farfisa.
    Alla chitarra solista Mauro Bertoli, alla batteria Valerio Negrini, alla ritnica Bruno Barraco, al basso Charlie Cantelli
    Qualche mese dopo i Jaguars vengono contattati dalla Vedette records (orfana dell’Equipe 84) per firmare un contratto discografico…per ragioni di omonimia devono cambiar nome e scelgono di chiamarsi I Pooh(si, proprio loro)
    Il resto è storia.
    Vittorio Costa

  2. Vittorio

    grazie mille per aver lasciato queste informazioni, non sapremi come la Destination X sie entrata in possesso della registrazione, comunque per la precisione le compilation “Mondo Hysterico” non sono mai state stampate su CD ma esclusivamente su vinile ed a tiratura limitatissima.

  3. Una curiosità sul brano dei Latini: ‘habibi’, in italiano e in maltese, significa ‘amico’ (Non so parlare l’arabo, ma ho vissuto per lavoro sette anni a Malta, e qualcosa ho ben appreso, direi).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here