Home » Sesso, Risate e Follia » Comica e Demenziale » Marco Milano “Mandi Mandi” – Il Bagnino Gino (2013 – singolo)

Marco Milano “Mandi Mandi” – Il Bagnino Gino (2013 – singolo)

marco milano mandi mandi il bagnino ginoUltimamente ogni estate ci ritroviamo il nuovo tormentone mancato di Marco Milano puntuale come il gas intestinale dopo una fagiolata.

In fin dei conti una volta gli è anche andata bene quando cantava “sei bellissima, simpaticissima, elegantissima”, ma parliamo di quasi 20 anni fa e a ben vedere fu più una grande botta di culo che altro, anche perché all’epoca imperversava in televisione in un terrificante abito rosa interpretando il personaggio di Elenio Mandi, meglio noto come Mandi Mandi.

Tutta la discografia del comico milanese gira sempre attorno allo stesso punto: fare canzoncine leggere e divertenti dalla fragranza tipicamente estiva. Ma se a uno come Gianni Drudi la cosa riesce naturale (e quasi sempre bene) per il nostro Marco Milano sembra più una malcelata scusa per “provarci” col minimo sindacale di idee.

“Il Bagnino Gino” è davvero brutta. Un’accozzaglia di luoghi comuni (il bagnino guascone), rime elementari e incerte (“il bagnino con solo due bracciate / tutte a riva le ha sempre riportate / signor bagnino è veramente macho / ma lo nasconda, si vede il terzo braccio”) condite con suoni dance tamarri e un break con la musica della famosa “Kalinka”. Che cosa c’entri la tradizione folk russa con la musica da lido italiana rimane un’affascinante mistero. In tutta questa baracconata è curioso che la “original version” sia piuttosto differente e ricordi il tema di Pinocchio dello sceneggiato di Comencini del 1972.

Leggi anche:  Squallor - Discografia, 3a parte (1986-1994)

Poco male, tanto questa canzone non possiede chiaramente nessun appeal né per la discoteca né per la radio, ma è solo una scusa per un video promozionale da diffondere su YouTube, anche perché altrimenti non si spiega cosa c’entri quel disperato Mandi Mandi in copertina addirittura più grande del nome dell’interprete. Ecco quindi che la vulcanica creatività del comico e del suo staff pensa bene di chiamare Francesca Cipriani in carne, tette e silicone a interpretare magistralmente la bambolona senza vestiti e Maurizio Antonini, ovvero il sosia muto di Silvio Berlusconi nei programmi del Bagaglino, nei panni del bagnino. I rimandi a una sorta di satira politica sono talmente banali e scontati che pare giusto sottolinearli con il bunga bungalow dove l’arzillo guardiacosta porta la fanciulle. Per chiudere il cerchio Marco Milano appare vestito di tutto punto come Jack Sparrow, chiaramente per omaggiare l’antica tradizione piratesca di Riccione. Evidentemente siamo noi ad essere iper critici visto che il video conta, ad oggi, poco meno di un milione di visualizzazioni.

In tutto questo buona estate.

Letture Consigliate

2 Commenti

  1. Credevo di essere l’unico al mondo a ricordarmi il nome “Elenio Mandi”, usato solo agli inizi e poi messo da parte in favore del più facile “Mandi Mandi”.

  2. Avevo completamente rimosso questa specie di comico, durato una stagione o poco più negli ormai lontanissimi metà anni ’90…

Lascia un Commento

Rankie WordPress Plugin

Questo sito utilizza cookie di terze parti. Per accettare clicca su OK o prosegui la navigazione in altra maniera. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi