Home » Senti Chi Canta » Film, Colonne Sonore e Sigle TV » Koji Kondo – Super Mario Bros. Original Soundtrack (1985 – videogame)

Koji Kondo – Super Mario Bros. Original Soundtrack (1985 – videogame)

Koji Kondo Super Mario Bros Colonna Sonora

Il 13 Settembre 2015 Super Mario Bros. ha compiuto 30 anni. Senza paura di smentite possiamo affermare che il baffuto idraulico italiano è il più famoso personaggio dei videogiochi al mondo e uno tra i più iconici personaggi di fantasia tout-court, di fianco a miti del calibro di Mickey Mouse, Superman e Gesù.

Gran parte del successo di Super Mario Bros. è dovuto all’innovativo gameplay, ai controlli semplici ma fedeli alle leggi della fisica e all’assurdo universo costellato di funghi, tartarughe e piante carnivore, in cui un bislacco ometto tarchiatello con baffi neri e basette castane va in giro a dare pugni a blocchi di metallo e mattoni; tutto merito del geniale creatore Shigeru Miyamoto, papà anche di Donkey Kong (prima vera apparizione di Mario, nel 1981) e di The Legend Of Zelda.

Tuttavia la ciliegina sulla torta di questo gioco pressoché perfetto e immortale, ciò che lo rende immediatamente riconoscibile e lo restituisce alla sempiterna memoria dei posteri, è la sua musica.

Koji Kondo Super Mario Bros Colonna Sonora

Basta infatti canticchiare il celebre tema del “Above Ground” (ba-dam-pam-ba-dam-pam-PAM) per sentirti immediatamente catapultati nel nostalgico eppure vivido Regno dei Funghi.

L’intuizione geniale fu in questo caso di Hiroshi Yamauchi, l’allora presidente Nintendo, che volendo valorizzare al massimo i suoi videogiochi permeandoli di credibilità artistica, ingaggiò veri compositori per comporne le colonne sonore; operazione questa senza precedenti, dal momento che fino ad allora i limitati mezzi tecnici a disposizione non consentivano molto più di musiche funzionali al gameplay o rivisitazioni a traccia singola di brani di musica classica.

Koji Kondo Super Mario Bros Colonna Sonora
Koji Kondo

In questo contesto socio-culturale sono bastati al giovanissimo compositore Koji Kondo circa 90 secondi totali di musica (non contando ovviamente il fatto che ogni tema viene ripetuto in loop fino alla fine del livello) con una palette di suoni molto ridotta per caratterizzare non solo i quattro mondi principali del gioco (“Above Ground”, “Underworld”, “Underwater” e “Koopa Stage”),  ma più in generale un intero universo giocabile ed esplorabile, pieno di segreti e imprevisti.

Così il tema del “Above Ground”, il principale del gioco, è uno shuffle brioso con una melodia fresca e scanzonata, semplice ma ricca di soluzioni armoniche inusitate. Proprio questo aspetto di imprevedibilità viene ripreso e implementato nel tema del “Underworld”, composto esclusivamente da una singola melodia in 3/4, schizofrenica e sincopata, il cui passaggio finale è da esplosione di cervello.

Si prosegue con il meraviglioso e sognante valzer subacqueo dei livelli “Underwater”, forse vero unico retaggio della composizione di musica per videogiochi pre-Nintendo (seppur in precedenza sviluppata da programmatori anziché da veri e propri compositori) con numerosi richiami a melodie classiche, per terminare con il tema del “Koopa Stage”, ovvero una serie infinita di arpeggi velocissimi e angoscianti a rappresentare la tensione dello scontro finale con Bowser.

Koji Kondo Super Mario Bros Colonna SonoraA corollario di questi quattro capolavori troviamo altri guizzi geniali di Kondo: la melodia proto-disco “Invincible”, ovvero quando Super Mario prende una stella e diventa invincibile per un periodo limitato di tempo, la chitarra à la Django Reinhardt quando il giocatore perde una vita, il tema del “Game Over” che niente ha da invidiare al celeberrimo “Sad Trombone” ma soprattutto la brillante scelta di raddoppiare la velocità di esecuzione dei temi quando rimangono 100 secondi alla fine del tempo disponibile: provate a resistere per più di 100 secondi ai temi “Koopa Stage” o “Invincible” velocizzati. Roba da uscire pazzi. Ma contenti.

Come vuole la tradizione, completa l’opera il tema “Ending” intriso di così tanta epicità in così pochi secondi (circa 9 non contando i loop).

La colonna sonora di Super Mario Bros. non è solo un esempio da seguire per qualsiasi compositore di videogame music che si definisca tale, ma un luminosissimo faro nella nebbia della sperimentazione multipiattaforma, rappresenta la sperimentazione ai suoi massimi livelli, quando cioè si crea qualcosa di innovativo riuscendo comunque a comunicare con un pubblico amplissimo. Tutto questo in meno di un minuto e mezzo totale, altro che Andy Warhol.

Grazie Koji. E tanti auguri Mario. Per ulteriori informazioni rimandiamo a questo link dove è anche possibile ascoltare l’intera colonna sonora in streaming, ma soprattutto consigliamo caldamente la lettura del libro “Koji Kondo’s Super Mario Bros. Soundtrack” di Andrew Schartmann per la collana “33 1/3”.

Tracklist:
01. Above Ground BGM
02. Course Clear Fanfare
03. Underground BGM
04. Invincible BGM
05. Underwater BGM
06. Koopa Stage BGM
07. Koopa Defeated Fanfare
08. Ending BGM
09. Killed
10. Game Over
11. Warning
12. Above Ground BGM (Hurry Up!)
13. Underground BGM (Hurry Up!)
14. Invincible BGM (Hurry Up!)
15. Underwater BGM (Hurry Up!)
16. Koopa Stage BGM (Hurry Up!)

1 Commento

  1. Bellissimo post 🙂
    Questa è la colonna sonora di ogni videogiocatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie di terze parti. Per accettare clicca su OK o prosegui la navigazione in altra maniera. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi