Hanson Snowed InVi ricordate gli Hanson? Il trio del tormentone “Mmmbop” capace di vendere una cosa come 7 milioni di copie nel 1997 trasformando 3 adolescenti in idoli pop, ma rovinando per sempre le loro velleità artistiche cristallizzandoli nel pop spensierato e facilotto del loro primo successo.

Per spremere la gallina dalle uova d’oro la casa discografica rinchiude i tre giovanissimi in studio di registrazione per avere qualcosa di spendibile per il Natale dello stesso anno. Ovviamente la soluzione più ovvia è quella di affidarsi a una manciata di scarti oltre alle immancabili cover.

Che siano dotati non c’è dubbio, ma il loro rock venato di Motown è troppo rumoroso per il pubblico R&B e non sufficientemente robusto per gli amanti del rock, sospendendoli in quel limbo che non ha mezze misure: o pezzi facilmente orecchiabili o l’oblio.

Avete presente la classica musica di sottofondo nei centri commerciali prima delle feste? Beh, questa è l’impressione che si ha ascoltando l’album che conterrebbe anche un paio (ma giusto un paio) di buoni episodi, su tutti il classico di Stevie Wonder “What Christmas Means To Me” che sembra reinterpretata da una tribute band bianca dei Jackson 5, e la rockeggiante “Everybody Knows The Claus”, ma nel complesso il disco non decolla. Anzi mostra il fianco in più occasioni come l’indifendibile e dannosa “Silent Night Medley”, il classico dei Beach Boys “Little Saint Nick” o “Christmas (Baby Please Come Home)” uscita dalla penna di quel genio pazzo di Phil Spector, raggiungendo l’apoteosi con il medley finale “O Holy Night / Silent Night / O Come All Ye Faithful” che trasforma il trio in una band di chierichetti.

Il più classico disco da cestone “tutto a 1 Euro”.


Tracklist:
01. Merry Christmas Baby
02. What Christmas Means To Me
03. Little Saint Nick
04. At Christmas
05. Christmas (Baby Please Come Home)
06. Rockin’ Around The Christmas Tree
07. Christmas Time
08. Everybody Knows The Claus
09. Run Rudolph Run
10. Silent Night Medley: O Holy Night / Silent Night / O Come All Ye Faithful
11. White Christmas

1 commento

  1. ricordo questi ragazzi…
    MMMbop fu un pezzo che si ascoltò parecchio quell'estate…gli hanson sono la dimostrazione di come la musica alcune volte se non quasi sempre possa essere costruita a tavolino…
    il problema è che dopo il singolo di successo (?) sono spariti…come tutti questi bimbi di successo che hanno invaso la scena musicale degli anni 90

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here